Design for Default: come ottimizzare le tue decisioni quotidiane

James Clear è l'autore di Atomic Habits. Condivide suggerimenti di miglioramento personale basati su comprovate ricerche scientifiche. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Si potrebbe presumere che gli esseri umani acquistino i prodotti per quello che sono, ma la verità è che spesso compriamo le cose per il luogo in cui si trovano. Ad esempio, gli articoli sugli scaffali dei negozi che sono all'altezza degli occhi tendono ad essere acquistati più degli articoli sugli scaffali meno visibili.

Nel libro best seller Nudge (Kindle | Audiolibro), gli autori Richard Thaler e Cass Sunstein spiegano una varietà di modi in cui le nostre decisioni quotidiane sono modellate dal mondo che ci circonda. L'effetto che gli scaffali a livello degli occhi hanno sulle nostre abitudini di acquisto è solo un esempio.

Eccone un altro: le estremità dei corridoi sono macchine per fare soldi per i rivenditori. Secondo i dati citati dal New York Times, il 45% delle vendite di Coca-Cola proviene specificamente da scaffalature end-of-the-aisle. Questi dati provengono dall'articolo "Nudged to the Produce Aisle by a Look in the Mirror".

Ecco perché è importante: qualcosa deve essere messo sullo scaffale all'altezza degli occhi. Qualcosa deve essere posizionato sul rack alla fine del corridoio. Qualcosa deve essere la scelta predefinita. Qualcosa deve essere l'opzione con la massima visibilità e risalto. Questo è vero non solo nei negozi, ma in quasi ogni area della nostra vita. Ci sono scelte predefinite nel tuo ufficio e nella tua auto, nella tua cucina e nel tuo soggiorno.

La mia tesi è questa: se ottimizzi le decisioni predefinite nella tua vita, invece di accettare ciò che ti viene consegnato, allora sarà più facile vivere una vita migliore. Parliamo di come farlo adesso.

Design for Default

Sebbene la maggior parte di noi abbia la libertà di fare un'ampia gamma di scelte in un dato momento, spesso prendiamo decisioni in base all'ambiente in cui ci troviamo.

Ad esempio, se volessi farlo, potrei bere una birra mentre scrivo questo articolo. Tuttavia, attualmente sono seduto alla mia scrivania con un bicchiere d'acqua accanto a me. Non ci sono birre in vista. Anche se ho la capacità di alzarmi, andare a piedi alla macchina, andare al negozio e comprare una birra, probabilmente non lo farò perché sono circondato da alternative più facili, vale a dire l'acqua potabile. In questo caso, bere un sorso d'acqua è la decisione predefinita, la decisione facile.

Considera come sono progettate le tue decisioni predefinite durante la tua vita personale e professionale. Ad esempio:

  • Se dormi con il telefono vicino al letto, è probabile che la decisione predefinita sia controllare i social media e la posta elettronica non appena ti svegli.
  • Se entri nel tuo soggiorno e i tuoi divani e le tue sedie sono tutti rivolti verso la televisione, è probabile che guardare la televisione sia la decisione predefinita.
  • Se mantieni l'alcol in cucina, è più probabile che bere regolarmente sia la decisione predefinita.

Naturalmente, anche i valori predefiniti possono essere positivi.

  • Se tieni un manubrio accanto alla scrivania al lavoro, è più probabile che la decisione predefinita sia pompare alcuni riccioli veloci.
  • Se tieni con te una bottiglia d'acqua per tutto il giorno, è più probabile che bere acqua anziché soda sia la decisione predefinita.
  • Se metti il ​​filo interdentale in una posizione visibile (come accanto allo spazzolino da denti), è più probabile che il filo interdentale sia la decisione predefinita.

I ricercatori hanno definito come architettura di scelta l'impatto che le impostazioni predefinite ambientali possono avere sul nostro processo decisionale. È importante rendersi conto che puoi essere l'artefice delle tue scelte. Puoi progettare per impostazione predefinita. Grazie alla mia amica Christine Lai per aver inizialmente gettato il termine "progettazione per impostazione predefinita" in una conversazione che ho avuto con lei.

Come ottimizzare le tue decisioni predefinite

Ecco alcune strategie che ho trovato utili quando ho cercato di progettare migliori decisioni predefinite nella mia vita:

Semplicità. È difficile concentrarsi sul segnale quando si è costantemente circondati dal rumore. È più difficile mangiare sano quando la tua cucina è piena di cibo spazzatura. È più difficile concentrarsi sulla lettura di un post del blog quando hai 10 schede aperte nel tuo browser. È più difficile portare a termine il tuo compito più importante quando cadi nel mito del multitasking. In caso di dubbio, elimina le opzioni.

Segnali visivi. Al supermercato, posizionare gli articoli sugli scaffali all'altezza degli occhi li rende più visivi e hanno maggiori probabilità di essere acquistati. Al di fuori del supermercato, puoi utilizzare segnali visivi come il metodo della graffetta o la strategia di Seinfeld per creare un ambiente che spinga visivamente le tue azioni nella giusta direzione.

Opt-Out vs. Opt-In. C'è un famoso studio sulla donazione di organi che ha rivelato come più paesi europei abbiano salito alle stelle i loro tassi di donazione di organi: hanno richiesto ai cittadini di rinunciare alla donazione piuttosto che optare per la donazione. Puoi fare qualcosa di simile nella tua vita optando per il tuo sé futuro in abitudini migliori prima del tempo. Ad esempio, potresti programmare la tua sessione di yoga per la prossima settimana mentre ti senti motivato oggi. Quando il tuo allenamento procede, devi giustificare la rinuncia piuttosto che motivarti a farlo.

Progettare per default si riduce a una premessa molto semplice: cambia il tuo ambiente in modo che i comportamenti buoni siano più facili e quelli cattivi siano più difficili.

Progettato per te e progettato da te

Le scelte predefinite non sono intrinsecamente cattive, ma il mondo intero non è stato progettato pensando ai tuoi obiettivi. In effetti, molte aziende hanno obiettivi che competono direttamente con i tuoi (un'azienda alimentare potrebbe volerti comprare il suo sacchetto di patatine, mentre tu vuoi perdere peso). Per questo motivo, dovresti stare attento ad accettare ogni impostazione predefinita come se fosse la scelta ottimale.

Ho trovato più successo vivendo una vita che disegno piuttosto che accettare quella standard che mi è stata data. Poni domande su tutto. Devi alterare, modificare e spostare il tuo ambiente finché non corrisponde a ciò che desideri dalla vita. Sì, il mondo intorno a te plasma le tue abitudini e le tue scelte, ma c'è qualcosa di importante da realizzare: qualcuno ha dovuto plasmare quel mondo in primo luogo. Ora, quel qualcuno puoi essere tu.