Dicono che i soldi non possono comprare la felicità, ma può comprare qualcosa di più importante

Imprenditore, titolare dell'azienda Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Il denaro è interpretato in modo diverso da persone diverse per significare cose diverse. Alcuni lo vedono come un pezzo di carta. Per alcuni è sinonimo di ricchezza. Ma, indipendentemente dalla prospettiva, siamo tutti concordi sul fatto che il denaro è una risorsa che possiamo utilizzare per acquistare beni e servizi.

Il denaro può comprare la felicità?

Dicono che i soldi non possono comprare la felicità, e in una certa misura è vero, ma neanche la povertà porta la felicità, vero? I soldi portano felicità? In genere, le persone che dicono che i soldi non comprano la felicità di solito sono quelle che non hanno mai avuto soldi. Ecco perché usano il motto "i soldi non possono comprare la felicità" per razionalizzare la loro incapacità di uscire dalla loro lotta finanziaria.

Questa linea contraddittoria sta rapidamente diventando un cliché che affligge la nostra società odierna. Mentre le persone cercano conforto in questa linea, alcuni addirittura deducono che il denaro è la radice di tutti i mali. Ciò pone la domanda: cos'è la povertà? La radice di ogni bontà?

Ditelo a un mendicante senzatetto che fatica a mangiare un giorno oa un ragazzo promettente che ha appena abbandonato la scuola perché i suoi genitori non potevano permettersi di proseguire gli studi a causa la sua speranza di un futuro luminoso svanì. Dopo tutto, quanti matrimoni e famiglie sono stati distrutti per mancanza di denaro? Quante vite sono state perse a causa della miseria? Le risposte sono innumerevoli.

E parlando di felicità, è un mito in cui abbiamo creduto. Siamo così attaccati all'idea che la felicità si raggiunge quando tutto nella nostra vita sembra perfetto, quindi la perseguiamo attivamente ogni giorno.

La verità scioccante è che il termine "felicità" è relativo, il che rende difficile definirlo e realizzarlo. Quello che potrebbe essere una fonte di felicità per Tom potrebbe non essere lo stesso per Jim.

In altre parole, la natura dei bisogni umani presenta l'argomento secondo cui il denaro può comprare la felicità come un argomento piuttosto paradossale.

Se il denaro non può comprare la felicità, può comprare tutto il resto.

Cibo, alloggio, assistenza sanitaria, vestiario, istruzione e, in una certa misura, anche relazioni. Se i soldi possono metterti a disposizione tutte queste cose, cosa potresti desiderare di più?

Nel loro interessante documento di ricerca intitolato "Se i soldi non ti rendono felice, allora probabilmente non stai spendendo bene", Elizabeth Dunn, Daniel Gilbert e Timothy Wilson hanno sottolineato otto regole per aiutare gli "acquirenti" a ottenere di più felicità per i loro soldi. Trova il riepilogo delle regole di seguito:

Acquista più esperienze e meno beni materiali

La felicità derivata dalle esperienze è longeva e tende a durare tutta la vita con noi, a differenza delle cose materiali a cui ci abituiamo o annoiamo rapidamente e che vogliamo sostituire.

Usa i tuoi soldi a beneficio degli altri piuttosto che di te stesso

In quanto esseri umani, le nostre associazioni con i nostri simili è un fattore che contribuisce alla nostra felicità. C'è sempre questo sentimento felice e contentezza che si ottiene dopo aver speso soldi per gli altri. Per aiutare gli altri, puoi restituire in beneficenza, sponsorizzare programmi di borse di studio o fare donazioni a ONG.

Booker T. Washington ha detto: "I più felici sono quelli che fanno di più per gli altri".

Acquista piccoli piaceri anziché meno grandi

Il grado di derivazione della felicità non è necessariamente una funzione dell'importo speso per grandi cose. Un abito potrebbe costare 10 volte di più di una camicia e un paio di pantaloni, ma ciò non significa che il piacere o l'utilità derivante da una simile pazzia sarà 10 volte di più.

Allora perché spendere così tanto per una grande vacanza una volta all'anno, quando puoi spendere meno per i picnic ogni trimestre e ottenere più esperienze nel frattempo?

Evita le garanzie estese e altre forme di assicurazioni costose

L'acquisto di garanzie estese e costose assicurazioni è il risultato della paura dell'ignoto.

In effetti, le persone che acquistano troppe assicurazioni tendono a essere più infelici di quelle che non lo fanno. Acquista di meno, preoccupati di meno!

Consumo di ritardo

L'anticipazione del consumo di un bene o di un servizio da sola può essere fonte di piacere. È un dato di fatto, questo piacere spesso mette in ombra il piacere derivante dal consumo effettivo.

Considera in che modo le funzioni periferiche dei tuoi acquisti possono influire sulla tua quotidianità

A volte è meglio per i consumatori essere più realistici nell'anticipare un acquisto. Guardare oltre le caratteristiche fantasiose spesso aiuta a prevenire qualsiasi infelicità non necessaria che potrebbe sorgere in futuro.

Attenzione agli acquisti comparativi

Lo shopping comparativo può portare a un'idea sbagliata nell'intento effettivo dello shopping. Questo perché i consumatori possono essere distratti dalle qualità del prodotto che porterà loro piacere e si accontenteranno del prodotto sbagliato. Tecnicamente, finiscono per acquistare infelicità con i loro soldi.

Presta molta attenzione alla felicità degli altri

A volte, la vera definizione della nostra felicità può essere nelle mani di altre persone. Come affermato dagli autori, "La ricerca suggerisce che il modo migliore per prevedere quanto ci godremo un'esperienza è vedere quanto è piaciuta a qualcun altro".

Il denaro può almeno comprarci la libertà, che è importante quanto la felicità.

Uno dei ruoli più significativi che il denaro può svolgere nella vita di una persona è che ti rende meno indebitato nei confronti di coloro che lo possiedono: porta all'indipendenza.

Questo deve essere ciò che William Faulkner ha visto quando ha deciso di dimettersi da Oxford, Mississippi. Con abbastanza soldi in mano, puoi fare quello che vuoi, ottenere quello che vuoi e andare dove vuoi. Sì, suona bene, ma c'è anche un aspetto negativo.

Per quanto il denaro possa portare alla liberazione, le persone possono comunque esserne facilmente schiave. Quando le persone sono schiave dei loro soldi, tendono a farsi prendere dal panico per aver perso i loro soldi. Cominciano a preoccuparsi delle incertezze futuristiche (creando così problemi dove non ce ne sono). In effetti, i loro rapporti con la famiglia e gli amici iniziano a stancarsi.