Dieci cose da ricordare se hai un bambino con ADHD

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Avere un figlio con ADHD è difficile per la maggior parte dei genitori. Ammettiamolo, non siamo in molti a dire con orgoglio agli altri genitori "Oh sì, mio ​​figlio ha l'ADHD e sono così orgoglioso di lui. È un lavoro così duro, ma è così gratificante ". È estenuante, senza fine e non per i deboli di cuore. A causa dello stigma associato all'ADHD, la maggior parte dei genitori lo dice a pochissime persone. L'ADHD è spesso collegato ad altri problemi come la dislessia, il disturbo oppositivo provocatorio, il disturbo dell'elaborazione sensoriale e un mucchio di altre "etichette", quindi i genitori possono sentirsi ancora più sopraffatti e persi in un pantano di etichette e confusione.

Quando digiti ADHD su Google, vengono restituiti solo 58.100.000 risultati e posso garantirti che la maggior parte di essi sarà negativa, spaventosa e cupa. Nella prima pagina dei risultati di Google, l'ADHD è descritto come un disturbo del cervello o un disturbo mentale che coinvolge il neurosviluppo: parla di concentrarti sugli aspetti negativi! Tuttavia, ci sono così tanti aspetti positivi in ​​questo tipo di personalità che non vengono sempre discussi o evidenziati tra i genitori stressati e sopraffatti.

Secondo una leggenda i nativi americani non potevano vedere le navi di Cristoforo Colombo che salpavano verso la riva. Si dice che, poiché non avevano mai visto nulla di simile prima, le loro menti semplicemente non potevano elaborare le informazioni e il loro cervello non avrebbe permesso ai loro occhi di vedere le navi. Mentre la storia va, un uomo ha notato le increspature nell'oceano, quindi ogni giorno guardava le increspature, finché alla fine non riusciva a individuare le navi.

Una volta che ha individuato le navi, ha detto a tutti gli altri nativi americani, e anche loro hanno potuto vedere le navi. Ora, dove sto andando con questo? Ti dico questo perché se tuo figlio ha l'ADHD, come la maggior parte degli altri genitori, probabilmente hai passato un'enorme quantità di tempo a vagliare alcuni dei 58.100.000 risultati di Google e probabilmente ti senti triste, confuso, sopraffatto e spaventato per il futuro del tuo bambino ADHD.

Bene, oggi, vorrei che ti considerassi uno di quei nativi americani, e io sono un uomo che ha appena visto le navi. Potrebbe essere difficile per te vedere le navi e capisco perfettamente che potrebbe volerci un po 'di tempo, ma concediti nei prossimi minuti per aprire la tua mente a un lato più positivo dell'ADHD.

1. Scopri tutte le persone nel mondo che stanno prosperando con l'ADHD

Ci sono così tante persone fantastiche su questo pianeta in questo momento che hanno l'ADHD e stanno prosperando. Ci sono così tanti scrittori, musicisti, artisti, attori, atleti e imprenditori che hanno l'ADHD e hanno imparato a vederlo come un dono. Hanno imparato come usare questo "superpotere" come il loro tratto positivo finale e stanno prosperando nella vita. E non sono solo gli adulti, ci sono bambini e adolescenti con ADHD che stanno lasciando un segno in questo mondo e condividono i loro viaggi. Inizia a leggere di queste persone, acquisisci conoscenza su di loro e autorizza te stesso. Quindi puoi responsabilizzare tuo figlio e vedere crescere la sua fiducia. Prova a cercare su Google cose come: "L'ADHD è il mio superpotere", "Prosperare con l'ADHD" e "I bambini con ADHD sono fantastici". Hai capito!

2. Scopri chi sei

Ci sono così tanti genitori che hanno scoperto di avere l'ADHD dopo che il loro bambino è stato diagnosticato. Non sto suggerendo che ogni genitore che ha un figlio con ADHD abbia l'ADHD da solo, ma sta diventando sempre più riconosciuto che la piccola mela ADHD non cade lontano dall'albero. Pensa a chi eri da bambino. Cosa avete detto voi genitori? Cosa dicono di te le tue pagelle scolastiche? Eri un vagabondo o un vagabondo? Ricordare chi eri e scoprire chi sei ora potrebbe aiutare non solo te stesso ma anche tuo figlio. E, meglio ancora, potrebbe rafforzare il tuo legame con loro. Ricorda il detto: "uccelli di una piuma si radunano insieme". Forse tu e tuo figlio avete più cose in comune di quanto pensiate!

3. Aiuta tuo figlio a trovare la sua passione

So che è difficile quando senti di poter passare la maggior parte della giornata a gridare a tuo figlio o a voler gridare contro di lui o lei, ma prenditi del tempo per scoprire i punti di forza di tuo figlio. A lui o lei piace l'arte, la natura o le cose da costruire? Tuo figlio è bravo a correre, ballare o fare ginnastica? C'era un bambino in America di nome Pierson Feeney (è una delle ricerche positive di ADHD che dovresti digitare su Google). Sua madre ha notato che muoveva costantemente i piedi e che trovava difficile concentrarsi a scuola. I farmaci non hanno funzionato per Pierson, quindi sua madre disperata ha deciso di provare qualcosa di diverso. Lo ha iscritto a una scuola di danza e il resto, come si dice, è storia. Pierson ora balla ogni giorno dopo la scuola e, grazie al suo amore per la danza, ha imparato a concentrarsi su qualcosa che ama. Ora è in grado di concentrarsi di più a scuola e prospera nella vita: per Pierson, l'ADHD è la sua più grande risorsa!

4. Non sentirti in imbarazzo quando parli con gli insegnanti

Michael Phelps, il nuotatore olimpico, ha vinto 23 medaglie d'oro, ma quando era più giovane non riusciva a concentrarsi a scuola. A sua madre è stato detto dal suo insegnante che Michael non poteva concentrarsi su nulla, eppure è diventato l'olimpionico più decorato di tutti i tempi. Non riusciva a concentrarsi in classe, ma poteva concentrarsi sul nuoto e, come Pierson, attraverso la sua passione, imparò a concentrarsi. Invece di parlare di ciò che tuo figlio non può fare, chiedi agli insegnanti di esplorare in cosa sono bravi. Sono bravi nello sport? Sono un corridore veloce? Un bravo cantante? Hanno il ritmo o un buon orecchio per la musica o hanno talenti artistici? Spesso i bambini con ADHD sono molto creativi. Chiedi alla scuola di lavorare con te per trovare la passione di tuo figlio. Se sono bravi in ​​qualcosa, la loro fiducia crescerà e prospereranno: questa potrebbe essere la cosa che li fa avere successo!

5. Accetta quello che è e fallo

Così tanti genitori vogliono provare a cambiare il proprio figlio, e questo potrebbe semplicemente essere dovuto alla pressione dei pari. Vogliamo tutti conformarci e presentarci come una famiglia "normale", ma i bambini con ADHD sono diversi e fare pace con la situazione e accettarla può essere molto liberatorio. I genitori vogliono che i loro figli smettano di essere impulsivi, iperattivi e disattenti, ma rendersi conto che il loro cervello è cablato in modo diverso, lasciare andare come pensi che dovrebbe essere tuo figlio e abbracciare il bambino che hai è molto curativo. Riconoscere e accettare i loro difetti ti aiuterà a fermarti a vedere i loro arcobaleni in una giornata piovosa. Ogni bambino è bravo in qualcosa, ma spesso è difficile capirlo quando sei determinato a provare a cambiarlo.

6. Cerca di fare pace con i brutti giorni di tuo figlio

Così tanti genitori pensano che il loro bambino con ADHD faccia qualcosa per turbarlo apposta. Non ascoltano, sono iperattivi e provocatori. Tuttavia, imparare a fare pace con esso e accettare ciò che è aiuterà molto. Quando recitano, spesso è perché sono eccessivamente stimolati o si sentono ansiosi. I bambini con ADHD possono provare emozioni molto più intense di quelle degli altri bambini e lottano con il più semplice dei cambiamenti. Un cambiamento nella routine, un insegnante diverso o anche un diverso tipo di abbigliamento o pasto può farli arrabbiare. Ricordarlo nei giorni brutti o nei momenti brutti può aiutare molto. Seguilo, accettalo e sii fiducioso in te stesso come genitore. Cerca di non sentirti in imbarazzo di fronte ad altri genitori; tutti stanno attraversando qualcosa, è solo che nessuno ne parla!

7. Usa un tipo di disciplina positivo

Alla fine della giornata, stiamo allevando mini-umani e, proprio come nel regno animale, hanno bisogno dei leader del branco per tenerli in riga. Tuttavia, come gli animali allo stato brado, se cerchi di addomesticare troppo i tuoi vivaci bambini, reagiranno! Questo può quindi significare che non puoi nemmeno convincerli a obbedire a una singola istruzione, che è faticosa e difficile per i genitori. Usare un metodo semplice come "pasta nel barattolo" è fantastico perché è visivo e facile sia per il bambino che per il genitore. Metti semplicemente un po 'di pasta secca in un barattolo e ogni volta che il bambino non ascolta le tue istruzioni, prendi un pezzo di pasta dal barattolo. Non appena prendi la pasta dal barattolo, dai loro subito un modo per recuperare quella pasta. Ciò consente loro di agire in modo positivo e li aiuta ad autoregolarsi. Se hanno tutta la pasta nel barattolo entro la fine della settimana, riceveranno una ricompensa! Semplice!

8 Il tempo personale dei genitori è fondamentale

Trascorrere del tempo personale con tuo figlio che ha l'ADHD è spesso qualcosa che può riempirti di paura, ma avere quel momento speciale con la tua bottiglietta di pop spesso può essere la cosa che aiuta il suo comportamento. Non pensarci troppo; questo momento speciale potrebbe essere semplice come fare artigianato insieme, portare il cane a fare una passeggiata o visitare il parco. Cerca di non usare questo tempo come ricompensa per loro; considera invece essenziale il tempo di “salute mentale”. Anche se hanno avuto una settimana particolarmente "brutta" e ti senti come se non volessi concedergli questo momento speciale, cerca di ricordare: i bambini che hanno bisogno di più amore sono spesso quelli che lo chiedono di più modi poco amorevoli.

9. Dai loro uno spazio sicuro

I bambini con ADHD avranno spesso più pensieri prima di colazione di quanto la maggior parte delle persone abbia tutto il giorno, e col tempo questo potrebbe essere il loro più grande dono, ma quando sono giovani può mandarli in sovraccarico sensoriale! Mentre andare a casa di un amico per giocare o incontrare gli amici in un bar o in un ristorante potrebbe sembrarti niente, a loro può sembrare la fine del loro mondo. Consentire a te stesso di vedere chi sono e accettarlo ti aiuterà in questi momenti.