Se pensi che il minimalismo significhi solo avere meno cose, non lo capisci davvero

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Diventare un minimalista ha affascinato una nuova generazione di persone che cercano di ridurre il proprio stile di vita. Ultimamente è stato su tutte le notizie, anche su The New Yorker, dove #vanlife ha preso il controllo del sito. [1] Per me, il minimalismo non significa avere meno cose: come viaggiatore e nomade digitale a tempo pieno, è una necessità e una filosofia.

Cos'è veramente il minimalismo?

Il minimalismo è davvero l'idea di avere la possibilità di perseguire la felicità. Gran parte della filosofia sta nel trovare ciò che ti rende felice come essere umano e seguire le tue passioni piuttosto che acquisire cose. Questo può significare avere oggetti nel senso tradizionale, come un'auto e delle belle lenzuola. Finché queste cose sono essenziali per i tuoi obiettivi e la tua felicità come persona, non c'è niente di sbagliato nell'avere alcuni oggetti che ti piacciono veramente e che fanno la differenza nella tua vita.

Avere di più non significa che sia meglio.

Quando le cose diventano inutili, è allora che il minimalismo è importante da considerare nella tua filosofia di vita. La nostra attuale cultura mondiale incoraggia l'acquisto di più per essere una persona più felice. Alcuni dei vantaggi di scegliere il minimalismo includono darti la libertà di esplorare i tuoi interessi sulle esperienze piuttosto che su vestiti o stili che cambieranno rapidamente.

La nostra società attribuisce un significato a quanto hai e quanto è stato costoso acquistarlo. Ciò significa spesso che prescriviamo un significato a quante cose hai piuttosto che un valore come essere umano. Invece di concentrarci sul fatto che un individuo stia raggiungendo i suoi obiettivi, ci concentriamo su quanti soldi sta guadagnando e se ha o meno i gadget e gli stili più recenti.

La prima volta che ho capito che avrei dovuto rinunciare all'idea di avere delle cose è stato quando ho trovato un lavoro come scrittore di viaggi che mi avrebbe richiesto di trasferirmi in Italia. Ciò significava affittare un appartamento che veniva utilizzato principalmente per le vacanze: tutto era fornito, stoviglie comprese, ma non era mio.

A volte meno può darti di più.

C'è la libertà di poter raccogliere e non sentirsi legati a un luogo. A causa di uno stile di vita più minimalista, io e il mio ragazzo abbiamo potuto viaggiare per il mondo e vivere esperienze che pochissimi hanno. Abbiamo visto antichi templi a Kyoto e cavalcato cammelli nel deserto del Sahara. Tutti i nostri articoli entrano negli zaini e siamo in grado di ritirare e spostare ovunque desideriamo.

Questo mi ha assolutamente reso una persona più felice nel lungo periodo piuttosto che legarmi a un posto e a un lavoro che mi rendono infelice. Vivere uno stile di vita non convenzionale può essere spaventoso e può essere difficile quando sei preoccupato per come manterrai il tuo stile di vita e come costruire le basi per il futuro. Tuttavia, poiché il minimalismo è una filosofia e non ci sono regole fisse, puoi comunque utilizzare le idee anche quando hai deciso di stabilirti e avere un'esistenza più permanente.