Famoso biologo Louis Agassiz sull'utilità dell'apprendimento attraverso l'osservazione

James Clear è l'autore di Atomic Habits. Condivide suggerimenti di miglioramento personale basati su comprovate ricerche scientifiche. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Louis Agassiz, il famoso biologo svizzero, ha posizionato un esemplare di pesce sul tavolo di fronte al suo studente post-laurea.

"Questo è solo un pesce luna", ha detto lo studente.

"Lo so", ha risposto Agassiz.

Ha continuato: "Scrivine una descrizione. Scopri cosa puoi senza danneggiare l'esemplare. Quando penso che hai fatto il lavoro, ti interrogherò. " (1) Questa storia su Agassiz è stata raccontata da due diverse fonti. In primo luogo, in The Autobiography of Nathaniel Southgate Shaler, che era uno studente di Agassiz. Secondo, nel classico libro di Ezra Pound, The ABC of Reading (Kindle). La versione di Pound è conosciuta come la parabola del pesce luna e si discosta leggermente dalle fonti originali. Ho fatto del mio meglio per rappresentare in modo accurato Agassiz qui.

Il potere dell'osservazione

Lo studente ha scritto per quasi un'ora, finché non si è sentito sicuro di sapere quasi tutto quello che c'era da sapere su questo particolare pesce.

Con grande frustrazione dello studente, tuttavia, Agassiz non tornò a trovarlo quel giorno. Il suo insegnante non è venuto neanche il giorno dopo. Né per l'intera settimana che seguì. Alla fine, lo studente ha realizzato il gioco di Agassiz: l'insegnante voleva che osservasse il pesce più profondamente.

Dopo quasi 100 ore di studio, lo studente ha iniziato a notare dettagli più fini che gli erano sfuggiti in precedenza: come erano modellate le squame del pesce e i modelli che hanno fatto, il posizionamento dei denti, la forma di ogni singolo dente , e così via. Quando finalmente il suo insegnante è tornato e lo studente ha spiegato tutto ciò che aveva imparato, Agassiz ha risposto: "Non è giusto". E uscì dalla stanza. (2) Da quello che posso dire, questo era un comportamento abbastanza standard per Agassiz. Secondo quanto riferito, avrebbe "rinchiuso uno studente in una stanza piena di gusci di tartaruga, o di aragosta, o di ostriche, senza un libro o una parola per aiutarlo, e non lo avrebbe lasciato uscire finché non avesse scoperto tutte le verità che gli oggetti contenevano. " (Fonte: discorso di William James al ricevimento dell'American Society of Naturalists il 30 dicembre 1896.)

All'inizio scioccato e arrabbiato, lo studente alla fine si è ripreso il compito con nuovo vigore. Ha buttato via tutti i suoi appunti precedenti. Ha studiato il pesce per 10 ore al giorno per un'intera settimana. Quando ha incontrato Agassiz un'ultima volta, lo studente aveva prodotto un lavoro che "ha stupito". (3) L'autobiografia di Nathaniel Southgate Shaler. Pagina 99.

L'arte di confrontare gli oggetti

Dopo la sua indagine sul pesce luna, lo studente di Agassiz ha scritto: "Avevo imparato l'arte di confrontare gli oggetti".

Come si confronta questo dente con quello accanto? Come si confronta questa scala con quella sul lato opposto? Come si confronta la simmetria della metà inferiore del pesce con la metà superiore?