Formula di risoluzione dei problemi di Albert Einstein e perché funziona ancora come un fascino

Fondatore e CEO di Lifehack Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Quando gli è stato chiesto come avrebbe trascorso il suo tempo se gli fosse stata concessa un'ora per risolvere un problema spinoso, Einstein ha detto che avrebbe impiegato 55 minuti per definire il problema e le alternative e 5 minuti per risolverlo.

Probabilmente hai utilizzato una pratica invenzione chiamata "bustine di caffè" se hai mai visitato un bar. Questi isolanti lo rendono sopportabile per tenere quella tazza di caffè bollente. Jay Sorensen è l'inventore della manica del caffè. Ha avuto questa idea mentre accompagnava sua figlia a scuola quando si è rovesciato una tazza di caffè in grembo, perché il caffè era troppo caldo per tenerlo in mano.

È opinione comune che le idee innovative debbano essere originali, nuove e un lampo di creatività dal nulla. Ma questa convinzione è un vero ostacolo alla creatività.

Jay Sorensen non ha creato il manicotto del caffè perché voleva innovare. Aveva bisogno di risolvere un problema.

Ci sono problemi ovunque, a patto che tu presti loro attenzione. Molte grandi invenzioni derivano dai problemi quotidiani che le persone incontrano.

Quando piove e non vuoi indossare stivali da pioggia goffi e fuori moda, ma non vuoi bagnarti i piedi? Ecco i Dry Stepper. Vuoi portare una bottiglia d'acqua al lavoro, ma la forma delle normali bottiglie d'acqua non funziona con la tua valigetta? Qualcuno ha avuto l'idea di bottiglie a forma di carta da lettere.

Le vere scoperte si verificano quando noti problemi e crei soluzioni. I problemi ti stimolano a pensare veramente a cosa può essere migliorato. Osservare i problemi è un buon inizio.

Diversi livelli di problemi

Esistono diversi tipi di problemi. Alcuni sono più facili da stimolare idee innovative, altri sono più difficili. Scoprire il tipo di problema che hai identificato ti aiuta a conoscere il tuo impegno necessario per creare nuove idee.

Tipo 1: problemi con buone soluzioni disponibili

Alcuni problemi hanno già buone soluzioni disponibili. Ad esempio, nei climi caldi e umidi, le persone si sono adattate all'uso di ventilatori e aria condizionata. Ci vorrebbe un enorme passo avanti per pensare a una soluzione superiore a quella già disponibile.

Quindi, un'invenzione nuova di zecca per affrontare i climi caldi sarebbe un'innovazione molto difficile da realizzare. Non è evidente la necessità di una nuova soluzione.

Tipo 2: problemi esistenti da tempo senza soluzioni ancora trovate

Uno scenario più intermedio è quando un problema esiste da molto tempo e non sono ancora emerse soluzioni.

Questi problemi intermedi sono spesso molto difficili da risolvere a causa della loro scala o complessità. Ad esempio, la povertà è un problema enorme e tutti lo sanno. Ma nessuno l'ha "riparato" probabilmente perché è difficile da risolvere e ci sono limitazioni sulle risorse per risolverlo.