Gli effetti del divorzio sui figli che nessun genitore dovrebbe ignorare

Un dottore in psicologia con specialità che includono bambini, relazioni familiari, violenza domestica e aggressioni sessuali. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Se sei un genitore che ha divorziato, questo articolo non ha lo scopo di farti sentire in colpa. Lo scopo è invece quello di aiutarti a riconoscere gli effetti del divorzio sui bambini per affrontarli nel miglior modo possibile.

Se ci sono problemi o problemi con tuo figlio a causa del divorzio, c'è speranza. C'è aiuto disponibile. Il primo passo è riconoscere gli effetti del divorzio che hanno causato a tuo figlio problemi sociali, emotivi, fisici o cognitivi. I problemi comportamentali sono il segnale più comune che tuo figlio non sta affrontando bene la situazione del divorzio.

Alcuni bambini divorziano e non subiscono conseguenze negative. Anche in situazioni in cui le cose sono molto tumultuose durante il divorzio, un bambino può sembrare indifferente. Ci sono altri bambini che sono traumatizzati e mostrano problemi emotivi e / o comportamentali quando il divorzio dei genitori è stato calmo e amichevole. Ciò dimostra che la reazione di un bambino al divorzio varia notevolmente da un bambino all'altro.

Uno studio del 2014 ha citato che, nel valutare tre decenni di ricerca, i bambini stanno statisticamente meglio emotivamente, mentalmente e fisicamente se i loro genitori possono restare uniti, rimanere sposati e risolvere i loro problemi [1]. L'unica eccezione a questo è se l'abuso è presente.

Tuttavia, non sempre funziona in questo modo. Il divorzio è una realtà nella nostra cultura e nel mondo di oggi. Pertanto, dobbiamo essere più consapevoli di come il divorzio può influire sui nostri figli, riconoscendo i segni se ci sono problemi con tuo figlio e quindi ottenendo loro l'aiuto necessario. È difficile aiutare un bambino con un problema se prima non riconosci che esiste.

Questo articolo ti aiuta a identificare meglio i problemi comportamentali che possono derivare da emozioni non elaborate associate a un divorzio.

Puoi fare tutte le cose giuste, ovvero farti consigliare dal bambino, tenerlo fuori dai problemi degli adulti e condividere amichevolmente i doveri genitoriali, ma il bambino può ancora avere problemi comportamentali. Pertanto, anche se hai selezionato tutte le caselle e fatto tutto il possibile per proteggere tuo figlio durante il divorzio, dovresti comunque essere consapevole del potenziale di problemi con tuo figlio di conseguenza.

Ogni bambino è diverso. Puoi avere due figli nella stessa famiglia e uno sembra elaborare la sanzione del divorzio e l'altro ha evidenti problemi comportamentali che sorgono a seguito del divorzio. Questo non è raro. È perché ogni persona è diversa e unica, così come la sua capacità di far fronte a stress, ansia e grandi cambiamenti della vita.

Non è necessario alcun senso di colpa o vergogna. Se sei divorziato, non sei solo. In effetti, fai parte di una coorte crescente di persone in tutto il mondo. Con l'elevato numero di divorzi nei paesi di tutto il mondo e i bambini colpiti, dobbiamo prepararci con le informazioni sugli effetti del divorzio sui bambini e imparare a riconoscere quando i nostri figli hanno bisogno di aiuto.

Sommario

  1. Come i bambini pensano al divorzio
  2. A che età i bambini sono vittime del divorzio?
  3. Segni che tuo figlio non se la cava bene
  4. Aiutare tuo figlio a diventare emotivamente intelligente
  5. L'aiuto disponibile per i figli di divorzio
  6. Considerazioni finali
  7. Ulteriori informazioni sugli effetti del divorzio sui bambini

Come i bambini pensano al divorzio

I bambini non pensano in modo logico. Mancano dell'esperienza e della conoscenza del mondo che gli adulti possiedono. Ciò significa che quando si verificano cose come il divorzio, potrebbero non avere pensieri logici su ciò che sta accadendo alla loro famiglia.

Ci sono bambini che penseranno che sia colpa loro o che se si comportano meglio o si impegnano di più, i loro genitori rimarranno insieme. Non tutti i bambini penseranno in questo modo, ma molti avranno pensieri che non sono logici, razionali o sani.

È imperativo che gli adulti conversino con i loro figli in modo che il bambino sappia che il divorzio e la situazione non è colpa loro. I genitori dovrebbero avere un piano coerente su come parlare ai propri figli del divorzio. Il dottor Kevin D. Arnold, PhD, spiega che i genitori dovrebbero aiutare i propri figli a elaborare le emozioni che provano riguardo al divorzio:

“I genitori desiderano proteggere i propri figli dal dolore, per non parlare di far soffrire i loro bambini. Ma accade la sofferenza. I genitori che divorziano hanno l'opportunità di insegnare ai loro figli come gestire il dolore in modo efficace. In ogni terribile circostanza esiste la possibilità di imparare e crescere; i genitori che usano il divorzio come una di queste possibilità possono aiutare i loro figli a conoscere questa verità fondamentale ". [2]

Non si tratta di proteggere i nostri figli dal divorzio, perché se il divorzio è imminente, allora è una realtà del mondo del bambino. La chiave è aiutare i bambini a navigare ed elaborare in modo efficace i propri sentimenti ed emozioni mentre attraversano questo importante cambiamento nella loro famiglia.

Tristezza e altri sentimenti

Per i bambini, una delle reazioni più comuni al divorzio è la tristezza, secondo la dottoressa Lori Rappaport [3]. I bambini piangeranno e spesso si comporteranno tristi quando i loro genitori divorziano. Questa tristezza a volte può portare alla depressione e questi segni dovrebbero essere identificati in modo da poter cercare un aiuto professionale.

Tali segni possono includere perdita di interesse nelle attività, incapacità di dormire, dormire troppo, avere improvvisamente problemi con gli accademici, litigare o finire nei guai a scuola per problemi comportamentali. Ci sono anche altri segni.

Alcuni bambini si sentiranno davvero sollevati dal fatto che i loro genitori stiano per divorziare. In molte case in cui si verifica il divorzio, c'è un alto livello di conflitto emotivo. I figli di genitori in forte conflitto spesso si sentiranno sollevati dal fatto che le discussioni e il conflitto finiranno in casa.

Probabilmente, di solito c'è un misto di emozioni. Si sentono tristi e sollevati. Possono sperimentare questi sentimenti avanti e indietro nel tempo mentre elaborano il divorzio, che di solito richiede anni.

Molti bambini divorziati si sentiranno anche spaventati perché non sanno come sarà la loro vita in futuro. Il loro futuro è pieno di incertezze. Si sentiranno anche arrabbiati per il fatto che la loro famiglia sta cambiando e che potrebbero dover apportare importanti modifiche alla vita, come una nuova casa o una nuova scuola.

È normale che i bambini provino queste emozioni. Ciò che non è la norma, e richiede un intervento, è quando i bambini hanno problemi comportamentali che influenzano il modo in cui funzionano nella vita quotidiana.

A che età i bambini sono vittime del divorzio?

I bambini subiscono il divorzio a qualsiasi età. Anche gli adulti che hanno divorziato dai genitori più tardi nella vita possono essere influenzati negativamente. Secondo il dottor Rappaport, anche neonati e bambini piccoli possono essere colpiti dal divorzio. La separazione da un genitore quando deve andare a casa di un altro genitore può causare ansia da separazione per un neonato o un bambino.

Sapere che chiunque, a qualsiasi età, può essere colpito dal divorzio dei genitori significa che non dobbiamo escludere i bambini quando valutiamo gli effetti di un divorzio. Solo perché sono abbastanza grandi da capire non significa che abbiano automaticamente le capacità di coping per adattarsi in modo sano e appropriato.

Lo stesso vale per i bambini piccoli. Solo perché sono giovani e non capiscono appieno cosa sta succedendo non significa che non ne saranno influenzati. I grandi cambiamenti nella routine di un bambino a causa del divorzio possono causare loro angoscia, che può portare a cose come la regressione.

Segni che tuo figlio non se la cava bene

Quando un bambino non sta affrontando bene le proprie emozioni associate a un divorzio, di solito si vedrà nel suo comportamento. Quello che non esprimono con le loro parole di solito viene fuori in modi problematici. Il loro comportamento cambierà ed è peggio quando non stanno affrontando bene il divorzio.

È normale che un bambino provi emozioni, pensieri e sentimenti riguardo al divorzio. È comune che i bambini (la ricerca mostra tra il 20-50% dei figli di divorzio soffra di disadattamento) avere problemi comportamentali a causa del divorzio. Tuttavia, i problemi comportamentali e il disadattamento sono segni che un bambino non sta affrontando bene e che è necessario un intervento professionale, come la consulenza.

Di seguito sono riportati alcuni dei problemi comportamentali più comuni che sorgono nei bambini quando i loro genitori stanno attraversando un divorzio e non stanno affrontando bene. Questi non sono gli unici problemi comportamentali che possono presentarsi, ma sono alcuni dei più comuni.

Regressione

Questo comportamento è più frequente nei bambini più piccoli. Ad esempio, i bambini che sono già vasini inizieranno ad avere incidenti o a bagnare il letto durante la notte. Possono riprendere a succhiare il pollice o altri comportamenti infantili che avevano precedentemente superato. La regressione è un segno che un bambino non sta affrontando bene la situazione e potrebbe essere necessario un aiuto professionale. Per i bambini più piccoli, la terapia del gioco può essere utile.

Ritardi nello sviluppo

I bambini che hanno raggiunto i propri traguardi normalmente e poi iniziano a mostrare ritardi dovrebbero essere valutati. Ad esempio, un bambino che si è seduto e ha gattonato in una normale età di sviluppo, ma che ora è appiccicoso e non cammina a 24 mesi dovrebbe essere portato dal pediatra per una valutazione.

Comportamento bisognoso

I bambini piccoli che non possono esprimersi a parole spesso mostrano indicazioni comportamentali quando qualcosa li infastidisce. Per un bambino che sta divorziando, alcune forme di bisogno possono essere normali. Vogliono trascorrere più tempo con i loro genitori quando hanno tempo con loro. Possono piangere più frequentemente quando passano da casa all'asilo nido o dalla casa di un genitore all'altra.

Quando si tratta degli effetti del divorzio sui bambini, i genitori devono essere consapevoli dei comportamenti di bisogno che possono sorgere. Se diventano dannosi per la vita quotidiana, potrebbe essere necessario consultare uno psicologo infantile o un consulente. Avranno alcune soluzioni e saranno in grado di valutare la situazione unica di una famiglia. I genitori devono riconoscere che il bisogno estremo non è normale e in tal caso si dovrebbe cercare aiuto.

Rabbia o scoppi d'ira

Gli scoppi d'ira sono normali per i bambini di età inferiore ai cinque anni. In effetti sono abbastanza comuni per i bambini di 2-3 anni. Tuttavia, in alcuni casi in cui è in corso un divorzio, i capricci diventano molto più frequenti. Per i bambini di età superiore ai cinque anni, possono regredire e ricominciare ad avere scoppi d'ira. È un'indicazione che la loro situazione li sta travolgendo e hanno difficoltà a farcela.

Per i bambini più grandi, come gli adolescenti, possono avere esplosioni emotive. Questi scoppi possono essere caratterizzati da urla, urla, ostinazione e mancanza di logica e pensiero razionale mentre sono in questo stato.

Se questi comportamenti sono presenti al di fuori dei normali scoppi d'ira appropriati all'età, il bambino dovrebbe chiedere un consiglio o un aiuto professionale in modo che possa imparare a elaborare i propri sentimenti ed emozioni in modo sano.

Mettersi nei guai a scuola

I bambini che in precedenza non hanno creato problemi a scuola e poi iniziano a mettersi nei guai con l'autorità non dovrebbero essere ignorati. Il loro comportamento è un modo di agire per attirare l'attenzione o come un canale per le loro emozioni. Potrebbero essere arrabbiati per il divorzio dei loro genitori.

Quando gli viene chiesto del divorzio, dicono ai genitori che stanno bene e che va tutto bene. Non sanno come esprimere correttamente come si sentono e invece reprimono le loro emozioni. Poi, quando le cose si fanno difficili a scuola, agiscono dando calci alla sedia del bambino davanti a loro o spingendo i loro compagni di classe.

Fanno questi comportamenti come un canale o una via per sfogare la loro rabbia. Tuttavia, questo non è un modo salutare per loro di elaborare la loro rabbia verso il divorzio. Dovrebbero essere istruiti da un professionista come parlare ed elaborare la propria rabbia in modo appropriato.

Combattere con altri bambini

Oltre a mettersi nei guai a scuola, alcuni bambini trasformeranno la loro rabbia, rabbia e stress in aggressività nei confronti dei loro coetanei. Potrebbero litigare e entrare in conflitto con amici o compagni di classe quando, in precedenza, non era mai stato un problema.

I genitori dovrebbero aiutare questi bambini fornendo loro l'aiuto di cui hanno bisogno per capire che i loro sentimenti sono normali e che possono parlarne invece di reprimere la rabbia e poi lasciarla esplodere sugli altri.

Problemi alimentari

Quando alcuni bambini non affrontano bene una situazione di divorzio, possono sviluppare problemi alimentari. Per gli adolescenti, questo può essere un disturbo alimentare legittimo come l'anoressia o la bulimia. Per i bambini più piccoli può anche manifestarsi come evitare il cibo o mangiare troppo schizzinoso che può portare a un disturbo alimentare come l'ARFID (disturbo evitante dell'assunzione di cibo resistente). Questo può essere uno degli effetti più pericolosi del divorzio sui bambini in quanto può portare a gravi problemi di salute.

I genitori dovrebbero essere consapevoli del cambiamento del comportamento dei loro figli e in particolare dei modelli alimentari che possono essere dannosi per la salute del bambino a lungo termine. Per alcuni bambini questo può includere anche le abbuffate. Non esprimono i loro sentimenti a parole e invece mangiano per trovare un senso di conforto. Questo può portare a problemi di salute come obesità, diabete e ipertensione se il comportamento diventa grave o pervasivo per un lungo periodo di tempo.

Esistono programmi di trattamento e consulenti che possono aiutare in modo specifico se i problemi alimentari iniziano a manifestarsi come un modello di comportamento. I genitori devono essere vigili e consapevoli delle abitudini alimentari dei propri figli, soprattutto quando si verificano importanti cambiamenti nella vita, come il divorzio. È più facile trattare un problema del genere prima, prima che i comportamenti e le abitudini si radichino.

Problemi di sonno

I figli di genitori divorziati possono soffrire di insonnia. Possono anche dormire troppo se stanno diventando depressi. Le loro routine del sonno dovrebbero essere coerenti da casa di un genitore all'altro in modo che non sviluppino problemi di sonno disturbanti. Se un bambino mostra problemi di sonno significativi, è necessario chiedere aiuto a un pediatra.

Comportamento rischioso

È normale che gli adolescenti sperimentino una sorta di ribellione. Tuttavia, se quella ribellione si trasforma nella forma del consumo di droga o della fuga di casa, è necessario cercare un aiuto professionale. Il comportamento rischioso è un grido di aiuto. Il loro grido di aiuto dovrebbe essere accolto con amore, cura e desiderio di ottenere loro l'aiuto di cui hanno bisogno.

Riduzione del rendimento accademico

Il rendimento scolastico può variare. Tuttavia, un grave crollo dei voti e del rendimento scolastico non dovrebbe essere ignorato. Ad esempio, un bambino che passa da A etero come studente motivato e poi scende a tutti C in un semestre probabilmente avrà problemi a farcela.

I loro accademici potrebbero soffrire perché sono depressi o non riescono più a trovare la capacità di concentrazione durante le lezioni. I genitori dovrebbero aiutare il loro bambino, non solo con tutoraggio e aiuto accademico. Lo stato emotivo del loro bambino dovrebbe essere affrontato con la consulenza.

È probabile che si verifichino problemi emotivi alla base del divorzio dei genitori e un calo significativo del loro rendimento scolastico indica che non elaborano correttamente le proprie emozioni, poiché ciò ostacola la loro vita accademica.

Pensieri suicidi

I pensieri suicidi, e soprattutto qualsiasi tentativo di suicidio, richiedono un intervento e un aiuto immediati. Quando qualcuno esprime che vuole morire o che vuole uccidersi, queste parole devono essere sempre prese sul serio.

Ci sono alcuni adolescenti e pre-adolescenti che "tentano" il suicidio per chiedere aiuto. La loro intenzione non è la morte, ma piuttosto quella di attirare l'attenzione dei genitori. Purtroppo, alcuni dei "tentativi" hanno successo e provocano la morte. Questo è il motivo per cui le parole di volere la morte o di suicidarsi dovrebbero essere sempre prese sul serio.

Potresti pensare che tuo figlio non lo seguirà mai, ma potrebbe farlo semplicemente per dimostrare il suo punto di vista e, sfortunatamente, in alcuni casi, avrà successo. Se hai una persona cara che ha mostrato comportamenti suicidari o ha minacciato di suicidarsi, puoi ricevere aiuto immediato tramite Suicide Prevention Lifeline.

Autolesionismo

I professionisti stanno diventando sempre più consapevoli dei comportamenti di autolesionismo e automutilazione negli adolescenti e nei pre-adolescenti. Gli adolescenti tendono a nascondere questi comportamenti e si tagliano in punti meno visibili, come la parte superiore delle cosce o lo stomaco. Tuttavia, alcuni sono più evidenti e ovvi con i loro comportamenti.

In ogni caso, dovresti cercare aiuto immediato se hai un figlio che si sta facendo del male. Non stanno affrontando il loro stress mentale ed emotivo in modo sano. L'autolesionismo o l'autolesionismo possono includere il taglio, l'incisione nella pelle, il bruciarsi, strapparsi i capelli e altro ancora.

Se pensi che tuo figlio possa farsi del male, ha bisogno di aiuto immediato. Per favore, vai alla Crisis Text Line se desideri maggiori informazioni su come i bambini si infliggono autolesionismo o se ritieni che tuo figlio si stia facendo del male. Puoi contattare l'assistenza immediata tramite quel sito web.

Incarcerazione

Quando adolescenti o pre-adolescenti iniziano a mettersi nei guai e si fanno arrestare, è un grido di aiuto. Non ignorare il loro cattivo comportamento e attribuire loro la colpa al fatto che sono solo adolescenti. Se stanno vivendo il divorzio dei loro genitori, questo comportamento può derivare da un tumulto emotivo che non è stato trattato. Anche se hanno ricevuto qualche consulenza in precedenza, potrebbero aver bisogno di nuovo aiuto e intervento.

Problemi somatici

Un segno comune di angoscia nei bambini quando hanno problemi emotivi sono i problemi somatici. Questo di solito si manifesta sotto forma di ripetuti mal di testa, dolori di stomaco o altri disturbi fisici. Possono essere reali o immaginari.

Spesso, le emozioni portano il dolore o il disturbo fisico a diventare reale. Ad esempio, un bambino può lamentarsi quotidianamente di dolori di stomaco, soprattutto quando deve passare dalla casa di un genitore all'altra. Ciò che può iniziare come un'invenzione nella loro mente può diventare reale quando il corpo risponde allo stress e alle emozioni irrisolte in modi problematici.

Se tuo figlio ha ripetuti disturbi fisici, come mal di testa, dolori di stomaco o altri problemi, non ignorare i suoi reclami.

Aiutare tuo figlio a diventare emotivamente intelligente

Le persone emotivamente intelligenti sono in grado di esprimere i propri sentimenti ed elaborarli in modo sano in modo da non reprimere le emozioni. Reprimere le emozioni spesso porta a problemi comportamentali, come quelli discussi in precedenza.

Possiamo aiutare i nostri figli a imparare a diventare emotivamente intelligenti insegnando loro a parlare di come si sentono. Spesso è un comportamento appreso che non nasce solo dall'istinto. Ai bambini dovrebbe essere insegnato come parlare ed elaborare in modo appropriato i propri sentimenti ed emozioni.

Esistono molti modi in cui i genitori possono insegnare ai propri figli a esprimere le proprie emozioni in modo sano [4], tra cui:

  • Aiuta tuo figlio a identificare il nome della sensazione che sta provando.
  • Parla di modi sani di affrontare le emozioni, come parlare apertamente ed esercizi di respirazione profonda.
  • Sii un legame nutriente con tuo figlio in modo che senta di poter andare dai suoi genitori quando sta vivendo emozioni intense.
  • Resistere alla punizione quando agiscono fuori dal tumulto emotivo; lavora invece per aiutarli a parlare delle loro emozioni e sentimenti.
  • Chiedi a tuo figlio di esercitarsi a parlare dei suoi sentimenti e di lodarlo quando parla e si esprime.

Non è facile per un genitore o un figlio affrontare una situazione di divorzio. I genitori dovrebbero essere consapevoli del tumulto emotivo che probabilmente sta attraversando il loro bambino, in modo che possano incoraggiarlo a esprimerlo attraverso dialoghi e conversazioni sani.

L'aiuto disponibile per i bambini di divorzio

Ci sono consulenti, psicologi, terapisti e terapisti del gioco disponibili per aiutare la tua famiglia. Puoi semplicemente cercare su Google l'area in cui vivi e "consulenza per il divorzio" e dovresti trovare professionisti qualificati vicino a te.

Divorce Care 4 Kids [5] è un programma di gruppo di sostegno con curriculum progettato per aiutare i bambini di età compresa tra 5 e 12 anni i cui genitori hanno divorziato. Ci sono gruppi che facilitano questo programma in tutto il mondo. I programmi tendono ad essere a basso costo o, in alcuni casi, gratuiti.

I tuoi figli hanno bisogno di DC4K? Ecco cosa dicono sul loro sito web riguardo al loro programma:

"I tuoi figli probabilmente si sentono spaventati, tristi e confusi dopo il tuo divorzio. Sanno che sei stato ferito profondamente. Di conseguenza, possono nascondere i loro sentimenti perché sono preoccupati per la tua felicità o perché non sanno come esprimere i loro sentimenti in modo appropriato. DC4K li aiuta a elaborare quei sentimenti e fornisce loro gli strumenti per comunicare meglio con te ".

Considerazioni finali

Molti bambini procedono al divorzio senza seri problemi. Tuttavia, non possiamo mai essere sicuri di quali bambini avranno problemi nel gestire un divorzio. Quando i genitori sono in grado di identificare problemi comportamentali e problemi che sorgono durante o dopo un divorzio, possono aiutare il loro bambino a ottenere l'aiuto di cui ha bisogno.