I contraccettivi orali disturbano il tuo equilibrio ormonale e portano al cancro?

Insegnante EFL, scrittore Lifehack, traduttore inglese / spagnolo, MPA Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Le pillole contraccettive orali sono state una forma efficace di controllo delle nascite sin dagli anni '60 negli Stati Uniti. Al fine di prevenire la gravidanza, la maggior parte delle pillole contraccettive orali contiene versioni sintetiche degli ormoni femminili estrogeni, progesterone e progestinico. Il progesterone e gli estrogeni sono stati associati ad alcuni tipi di cancro [1].

L'associazione tra questi ormoni e il cancro può creare confusione e intimidire, soprattutto se stai assumendo o hai intenzione di assumere pillole contraccettive orali. Cercare di trovare informazioni sul collegamento può creare confusione. Mentre alcuni esperti affermano che i benefici della pillola sono maggiori dei rischi, altri sostengono esattamente il contrario. Allora, qual è la verità?

L'assunzione di un contraccettivo orale aumenta il rischio di cancro? La risposta è: forse. Sebbene la ricerca non sia conclusiva, la maggior parte degli studi ha rilevato che l'uso di contraccettivi orali ha due vantaggi [2]. Riduce il rischio di cancro endometriale e ovarico. E aumenta il rischio di cancro al seno, al fegato e al collo dell'utero.

Cancro al seno e uso di contraccettivi orali

Uno studio pubblicato nel 1996 ha esaminato 53 studi epidemiologici al fine di comprendere i rischi di sviluppare il cancro al seno [3]. I risultati hanno suggerito che le donne che assumevano un contraccettivo orale avevano un piccolo aumento del rischio. Questo ha continuato ad essere vero per i primi 10 anni dopo che una donna ha deciso di interrompere l'assunzione della pillola. La seconda conclusione è stata che il rischio è diminuito 10 anni dopo l'interruzione dell'uso.

Un altro studio ha scoperto che solo le pillole di estrogeni ad alto dosaggio erano associate a un aumentato rischio di sviluppare il cancro al seno [4]. La maggior parte delle donne oggi prende un contraccettivo orale con una bassa dose di estrogeni. Altri fattori associati al cancro al seno includono: storia familiare della malattia, biopsie precedenti con cellule anormali, giovane età alla prima mestruazione, età avanzata con la prima gravidanza e assenza di figli [5].

Cancro al fegato e uso di contraccettivi orali

L'uso di contraccettivi orali è stato collegato a un aumentato rischio di adenomi epatocellulari, un tumore di grandi dimensioni ma non canceroso [6]. Tuttavia, è molto probabile che si rompa e ha una probabilità dal 20% al 40% di sanguinamento. Quando le donne hanno questi tumori, il rischio che diventino cancerose è solo del 4% [7].

I risultati della ricerca sull'uso di contraccettivi orali e sui tumori epatici cancerosi non sono chiari. Alcuni studi indicano che esiste un collegamento tra i due, mentre altri suggeriscono che non esiste.

Cancro cervicale e uso di contraccettivi orali

L'uso della pillola anticoncezionale per più di cinque anni potrebbe aumentare il rischio di cancro cervicale [8]. Tale rischio aumenta con l'uso a lungo termine e si ritiene che sia tre volte superiore rispetto alle donne che non hanno mai preso la pillola. Il rischio, tuttavia, diminuisce quando la donna non assume più il contraccettivo orale.