I pro e i contro di essere autocritici (e come trovare un equilibrio)

Coach motivazionale, blogger self-help, ingegnere di registrazione, papà professionista Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

È facile sentire il termine "autocritica" ed essere immediatamente rimandati. Dopotutto, è difficile essere i nostri stessi critici. Tuttavia, utilizzare l'autocritica significa intraprendere un percorso più consapevole di sé per assicurarsi di non trascurare alcuna possibile area di miglioramento personale.

L'autocritica influisce sulla tua autostima e può essere uno strumento utile per identificare i modelli di debolezza che puoi cercare di eliminare adattando il tuo comportamento.

Sommario

  1. Autocritica vs auto-deprecazione
  2. Autocritica: una tabella di marcia per un cambiamento positivo
  3. I pro di essere autocritici
  4. I contro di essere autocritici
  5. Considerazioni finali
  6. Altri suggerimenti su come costruire l'autostima

Autocritica vs auto-deprecazione

Nell'esplorare l'idea di autocritica, bisogna prima considerare cosa significa per l'individuo. È importante ricordare che c'è una differenza significativa tra essere autocritici ed essere autoironici.

L'autoironia è l'atto di umiliarsi, a volte nel tentativo di essere umoristico, ma spesso fuori da un luogo di dubbio e insicurezza [1].

L'autoironia erode la propria fiducia. Non è qualcosa da usare alla leggera, poiché il tuo discorso interiore giocherà un ruolo nel definire la tua esistenza e come sei percepito e, cosa più importante, nel modo in cui percepisci te stesso.

Allo stesso tempo, non puoi prenderti così sul serio da non essere in grado di prendere alla leggera i tuoi errori mentre persegui il miglioramento personale. Ovviamente c'è un equilibrio da trovare e sia l'autocritica che l'autoironia possono essere utilizzate con moderazione.

Imparare la differenza tra i due è la chiave per perseguire una vita produttiva che permetterà ai tuoi successi di aggravarsi e ai tuoi fallimenti di essere ridotti. Mentre l'autoironia può evidenziare i difetti nel tuo approccio alla vita, l'autocritica è più interessata ad affrontare quei difetti e quindi ad agire per correggerli.

Autocritica: una tabella di marcia per un cambiamento positivo

L'autovalutazione come strumento può farti aprire gli occhi sui comportamenti problematici che stanno facendo deragliare i tuoi obiettivi. Identificando questi comportamenti, puoi identificare i passaggi per diventare la migliore versione di te stesso.

"I tuoi pensieri influenzano come ti senti e come ti comporti. Il modo in cui pensi ha il potere di diventare una profezia che si autoavvera ". -Amy Morin [2]

Questa idea sottolinea l'importanza di non permettere all'autocritica di confondersi nel regno del comportamento autoironico. Questo funzionerà solo contro di te mentre cerchi di analizzare in modo costruttivo il tuo comportamento.

L'auditing è necessario e buono. Esamina i settori a tutti i livelli e scoprirai che le aziende, le persone ei prodotti di maggior successo hanno lavorato duramente per perfezionare la loro produzione finale. Controllare la tua vita, i tuoi impegni, i clienti, i contatti e altro ti aiuterà a identificare il bene dal male.

Se non guardi indietro a quello che hai fatto e ti permetti di essere autocritico nei confronti delle aree che hanno creato più problemi e meno risultati, come imparerai come evitare questi passi falsi nei tuoi impegni futuri? < / p>

L'auditing con pensieri critici ti consentirà di costruire la tua mappa per il successo mirando a comportamenti inefficaci nel perseguimento degli obiettivi e ti aiuterà a realizzare i cambiamenti che devono avvenire per correggere tali inefficienze.

I pro di essere autocritici

L'autocritica apre gli occhi su aree di miglioramento

Nella vita, dovresti essere il tuo più grande fan e infondere fiducia in te stesso per mostrare al mondo che sei degno della vita che hai raggiunto fino ad ora.

Allo stesso tempo, tuttavia, devi avere la consapevolezza di te stesso per capire che puoi sentirti come un milione di dollari pur avendo margini di miglioramento. Impara a essere abbastanza autocritico da aumentare il tuo successo complessivo nel perseguimento dei tuoi obiettivi.

Puoi dare un'occhiata a questo TED Talk con Tasha Eurich per saperne di più su come migliorare la tua consapevolezza di sé:

Abbiamo tutti bisogno di guardarci allo specchio ogni tanto e lavorare per identificare le carenze nel nostro comportamento al fine di trovare margini di miglioramento. Così tante persone vivono la loro vita in un modo che non lascia spazio all'auto-riflessione e quindi stanno perdendo opportunità chiave.

Ad esempio, molte persone si lamentano di non avere i soldi da risparmiare per la pensione, ma invece di lavorare per identificare una soluzione, presumono che non possa essere risolta. Alcuni di questi individui potrebbero scoprire che se mettono alla prova se stessi e si aprono alle critiche, potrebbero trovare la fonte del loro problema.

Forse non dispongono di un budget adeguato e stanno spendendo più soldi di quelli che guadagnano su base settimanale. Essere autocritici li aiuterebbe a realizzarlo.

Direi che se spendessimo tutti più energia per valutare il nostro posto nella vita, come ci siamo arrivati ​​e dove vogliamo andare, chiarirebbe cosa manca all'equazione.

L'autocritica ti consente di realizzare il tuo potenziale

Lavorando per analizzare i tuoi comportamenti e identificare le aree che devono essere migliorate, sarai in grado di sforzarti meglio per raggiungere il tuo pieno potenziale nella vita e sbloccare il successo.

Essere autocritici ti aiuterà ad andare da dove sei ora a dove vuoi essere e aumenterà la tua consapevolezza di sé. Ci sono così tanti aspetti positivi da ottenere adottando un atteggiamento autocritico.

I contro di essere autocritici

L'autocritica può enfatizzare eccessivamente gli aspetti negativi

I problemi che potrebbero sorgere se uno è eccessivamente autocritico non sono sempre chiari, ma ci sono alcuni problemi che possono sorgere se inizi a essere troppo duro con te stesso.

Se sei troppo spesso autocritico e non lasci spazio nel tuo controllo di te stesso per elogi, celebrazioni e rassicurazioni nelle tue vittorie, allora potresti essere su un percorso di discorsi negativi e forse persino depressione .