Il caffè migliora davvero le prestazioni lavorative? [Esperimento + Infografica]

Ieva aiuta le startup tecnologiche ad accedere a grandi mercati ed è un'appassionata sostenitrice di formati di lavoro alternativi. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

È difficile immaginare un ufficio senza una macchina da caffè. Se ricordi l'atmosfera mattutina in un normale ambiente d'ufficio pre-pandemia, probabilmente penserai a diversi colleghi in piedi intorno a una macchina da caffè a chiacchierare o andare a una riunione con una tazza di caffè in mano.

Per la maggior parte, questo non è il primo caffè della giornata. La maggior parte delle persone prende una tazza di infuso energizzante subito dopo aver aperto gli occhi al mattino: il 65% di tutto il caffè viene consumato durante le ore della colazione. [1]

Il caffè non è solo una bevanda di culto, ma anche un'industria con milioni di posti di lavoro in tutto il mondo legati alla sua produzione, distribuzione e servizio. Con il 64% degli americani che beve almeno una tazza di joe al giorno, [2] il caffè è diventato un elemento fondamentale della vita lavorativa quotidiana, sia in ufficio che in un ambiente di lavoro remoto.

Sommario

  1. L'esperimento: macchina da caffè + tracker della produttività
  2. In che modo il caffè influisce sulla produttività [Infografica]
  3. Come consumare Caffine in modo intelligente e migliorare le prestazioni lavorative
  4. Ulteriori informazioni sul caffè e sulla produttività

L'esperimento: macchina da caffè + tracker della produttività

Anche l'odore del caffè stimola vibrazioni energiche e produttive. Ma quanto del fenomeno del caffè è solo la nostra immaginazione e autosuggestione? E quanto è sostanziale la parte scientifica che c'è dietro?

Questo è ciò che ci siamo proposti di scoprire con un esperimento in ufficio (condotto prima della pandemia e dell'ondata di lavoro a distanza). Abbiamo utilizzato il gruppo Draugiem come base di esempio, uno spazio ufficio con circa 150 dipendenti di diverse società tecnologiche. Poiché tutte le persone in questo ufficio utilizzano il software di monitoraggio della produttività DeskTime e quasi tutte bevono caffè, abbiamo deciso di esplorare l'impatto del caffè sulle loro prestazioni.

Abbiamo collegato la macchina da caffè dell'ufficio a un dispositivo di telemetria [3] che contava il numero di caffè fatti e in quali momenti della giornata. Successivamente abbiamo incrociato i tempi di picco del consumo di caffè con i picchi delle prestazioni lavorative del software DeskTime. L'esperimento è durato una settimana.

I risultati: svegliati e annusa il caffè!

In un giorno vengono consumati in media 215 caffè all'interno della sede del Gruppo Draugiem. Con poco più di 100 dipendenti, si tratta in media di circa due caffè per dipendente. Ma cosa abbiamo imparato confrontando le statistiche sul consumo di caffè con i dati del software di monitoraggio della produttività?

Prima di tutto, abbiamo confermato che il caffè aumenta le prestazioni lavorative complessive degli impiegati. I livelli di produttività sono aumentati vertiginosamente per la maggior parte delle persone subito dopo aver bevuto il caffè, con i picchi di consumo intorno alle 9:00 e poi di nuovo all'incirca alle 12:30.

Tuttavia, l'aumento della produttività non è durato a lungo.

Entro 2,5 ore dal consumo di caffè, i livelli di rendimento lavorativo dei dipendenti sono scesi al minimo possibile, persino inferiori a prima che i lavoratori iniziassero a preparare il caffè. Ciò significa che il caffè potrebbe fornire solo un aumento temporaneo della produttività.

La scienza è d'accordo?

Da tempo gli scienziati pubblicizzano i benefici del caffè: l'aumento di energia grazie alla caffeina, gli antiossidanti che scongiurano i danni causati dai radicali liberi. Tuttavia, è noto che il caffè ha anche effetti negativi: disidratazione, insonnia e dipendenza, solo per citarne alcuni.

I risultati del nostro esperimento sono in linea con ciò che dicono gli scienziati sull'impatto del caffè sulla produttività. È stato dimostrato che la caffeina fornisce un aumento a breve termine delle prestazioni cognitive dopo essere stata ingerita. È stato rilevato che 200 mg di caffè aiutano a identificare più rapidamente parole e frasi. [4]

Tuttavia, questo effetto svanisce nel tempo. I nostri risultati supportano che, in effetti, il crollo post-caffeina è inevitabile e una cosa tangibile. E invece di tornare alla tua posizione iniziale di produttività, scendi molto al di sotto del tuo sé senza caffeina predefinito.

Il caffè può essere visto come una soluzione temporanea per ridurre la sensazione di stanchezza e migliorare le prestazioni cerebrali. [5] Tuttavia, in modo simile alla dipendenza da nicotina, i dipendenti da caffeina raramente vengono riportati ai loro livelli medi di comfort ed energia dopo che la spinta iniziale si è esaurita. Invece, i loro livelli di energia e produttività continuano a diminuire fino a quando la prossima tazza di caffè non salva la giornata.

In che modo il caffè influisce sulla produttività [Infografica]

Questa infografica ti aiuterà a capire come funziona il caffè e come influisce sulla tua produttività.

Come consumare Caffine in modo intelligente e migliorare le prestazioni lavorative

Attribuiamo alla caffeina il merito di iniziare la nostra giornata, spesso citandola come forza trainante della nostra capacità di lavorare. Non c'è da stupirsi che il caffè sia diventato la droga più diffusa in tutta l'America, con il 25% dei bevitori di caffè che si identifica come dipendente dal caffè. [6]

Detto questo, non c'è nulla di male nel bere caffè se lo fai in modo intelligente e con moderazione. Segui questi suggerimenti per trarre vantaggio dal tuo rapporto con la caffeina:

1. Studia la tua routine di produttività e scegli di bere il caffè nei momenti in cui ritieni di averne più bisogno.

Registra le volte in cui bevi il caffè e osserva gli effetti che ha su di te. Se ti senti più vigile e produttivo, quanto dura questo effetto? Se un paio d'ore dopo ti senti più giù che mai, la prossima tazza di caffè porta un recupero immediato?

Inoltre, scegli di bere un caffè tra le 10 e le 11:30 e tra le 14 e le 17, quando i livelli di cortisolo diminuiscono naturalmente. In questi momenti, il tuo corpo apprezzerà maggiormente un aumento della caffeina.

Per migliorare la tua memoria, bevi una tazza di caffè subito dopo un evento di apprendimento (non prima).

2. Sostituisci il consumo di caffè con una passeggiata o un esercizio.

Esistono molti altri modi per aumentare la produttività oltre a bere il caffè. Ad esempio, uno studio sul 10% dei dipendenti più produttivi ha rilevato che 52 minuti di lavoro concentrato e 17 minuti di pausa sono uno dei modelli di giornata lavorativa più produttivi. [7] Ci sono anche molti esercizi da ufficio che aiutano il tuo cervello a rilassarsi e ricaricarsi, portando molti benefici per la salute al tuo corpo.