Il silenzio può risolvere problemi che le parole non possono

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Silenzio. Un mezzo di comunicazione usato raramente. Coloro che hanno fatto le cose in grande nella vita hanno sempre saputo l'importanza del silenzio e come racchiude l'energia nucleare se usata nella giusta proporzione e nella giusta situazione.

Hai mai provato a tacere nel bel mezzo di un combattimento? Il tuo silenzio può risolvere i problemi che stai cercando di risolvere con la battaglia verbale. Puoi creare un posto per te nel cuore di qualcuno se sai davvero come tacere. In un mondo professionale, il tuo silenzio e la tua capacità di ascoltare possono renderti molto più fiducioso e credibile. Che si tratti di migliorare la tua vita personalmente o professionalmente, il silenzio può rivelarsi un eccellente risolutore di problemi in modi che a volte le parole non possono essere.

Creazione di relazioni

Madeline e Stewart sono sposati da dieci anni. Amore e rancori si sono mescolati nella loro relazione, portando a scontri occasionali. Sanno quasi sempre cosa sta per dire l'altra persona, quindi presumono le reciproche reazioni e si scagliano di conseguenza. Cosa succede allora? Nessuno ascolta. Entrambi parlano e se ne vanno frustrati.

Stewart ha considerato un cambiamento in questa routine. Decise di lasciare parlare Madeline e di tacere, di ascoltarla attentamente. Certo, c'erano molte volte in cui voleva scatenarsi, ma invece è rimasto coscientemente in silenzio. Ha cercato di imparare e capire per cosa era arrabbiata. Solo per un giorno.

Ci è voluta molta pazienza, ma alcune cose gli sono venute come una sorpresa. C'erano molte cose che avevano davvero un senso! Quindi, la volta successiva che sorgeva un disaccordo, si correggeva consapevolmente dove si sentiva giustificato. Da lì, la relazione è cambiata, Madeline ha notato dei cambiamenti in lui e ha sentito il bisogno di cambiare per lui. La magia del silenzio, anche dopo dieci anni, ha reso possibile una bellissima trasformazione per loro e per la loro relazione.

Il silenzio può risolvere i problemi nelle relazioni in molti altri modi. Ecco alcuni dei problemi più comuni con cui si incontrano le relazioni e come utilizzare il silenzio per risolverli:

  1. Se il tuo migliore amico è scortese con te, chiedigli perché, quindi taci e ascolta mantenendo una mente aperta.
  2. In quanto genitore, non riesci a comunicare con tuo figlio adolescente. Smettila di predicare. Stai zitto e ascolta tuo figlio. Tuo figlio potrebbe sorprenderti con le sue intuizioni.
  3. La tua ragazza o il tuo ragazzo tranquillo potrebbe avere cose da dirti che ascolterai solo se smetti di parlare e crei lo spazio perché le loro parole entrino in gioco.

Taci e trascorri del tempo con te stesso. Ci sono cose che probabilmente hai bisogno di dire a te stesso, ma spesso si perdono nella routine della vita. Prova una volta. Anche un giorno può fare la differenza. Il tuo silenzio può risolvere i problemi che potresti avere nella tua relazione con altre persone o nella tua relazione con te stesso che sono stati archiviati per anni e decenni.

Il mondo professionale: indurre il silenzio deliberato

Indurre il silenzio è una tecnica spesso utilizzata dai negoziatori assassini. La maggior parte dei conversatori e dei commercianti conoscono questo trucco. [1] Di seguito illustriamo come il silenzio può risolvere i problemi nel mondo professionale.

Supponiamo che tu debba convincere il tuo capo a una proposta leggermente ingiusta. Entri nell'ufficio del tuo capo con la proposta di prolungare le vacanze di Natale di due giorni per tutti i membri dello staff. Abbastanza sicuro, lui o lei rifiuta apertamente. Possibili ragioni? Potrebbe non essere in loro potere, potrebbero avere un lavoro urgente da completare prima delle vacanze o, peggio, potrebbero non preoccuparsi molto della sua gente.

Scenario A

Supponiamo che tu presuma che a lui non importi della sua gente. Inizi subito a parlare, cercando di spiegare quanto disperatamente le persone abbiano bisogno dei giorni in più, vista la pressione dell'ultimo trimestre. Beh, il tuo capo lo sa e il motivo del suo rifiuto è grave. Cosa succede allora? Un confronto ovvio: passivo o aggressivo. Alla fine, esci disgustato e, cosa più importante, non sei riuscito a convincerlo di ciò che inizialmente volevi per te e i tuoi colleghi.

Scenario B

Supponiamo che tu abbia preparato due frecce nella tua faretra: due ottime proposte che possono convincerlo. Tuttavia, non li usi subito. Verranno più tardi. Piuttosto, invece di dire qualsiasi cosa, induci un silenzio deliberato. Lasci che il tuo capo rompa il silenzio dandoti informazioni pertinenti. "Non capisci", dicono, "C'è molta pressione sul lavoro in questo momento. Non possiamo lasciare che le persone se ne vadano prima delle vacanze. Ci sono obiettivi da raggiungere! "

Stai ora restringendo i potenziali motivi e avvicinandoti al vero motivo. Ti hanno detto che il favore non può essere concesso a causa del mancato rispetto delle scadenze. Con una migliore idea del problema generale, puoi approfondire. Chiedi loro: "Di quali progetti sei preoccupato?" Quando danno una spiegazione, saprai quale freccia usare. Dì loro una via d'uscita logica e accettabile. Quindi puoi proporre di restare fino a tardi e completare il progetto ben prima della scadenza, e chiedere se lui o lei è d'accordo con quella soluzione. Non sono ancora convinti. Essendo in due menti ora, ti sfidano, indicando che potrebbe non funzionare. Puoi usare la tua freccia migliore per concludere l'affare ora! Ti opponi offrendoti di restare indietro e chiudere il lavoro prima di partire ad ogni costo, trattenendo chi è necessario, ben prima delle vacanze.

Vedi cosa hai fatto lì?

Lo scenario B ha avuto molto più successo, in gran parte, in parte, a causa dell'induzione del silenzio. Ti aspettavi resistenza, ma non presumevi nulla. Non ti sei scatenato, piuttosto hai usato il silenzio a tuo vantaggio. Hai capito il problema e hai risolto il problema. Alla fine, hai messo una soluzione a vantaggio di tutti nell'affare, una soluzione equa che aveva senso anche per il tuo capo, ed è per questo che l'hanno accettata.