Il tuo corpo subisce questi cambiamenti dopo aver bevuto una lattina di coca cola?

Consulente di marketing | Content Strategist | Scrittore freelance Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Un'infografica intitolata Cosa succede un'ora dopo aver bevuto una lattina di coca cola? creato dall'ex farmacista Niraj Naik e pubblicato sul blog The Renegade Pharmacist è diventato rapidamente virale. L'infografica è stata elogiata e criticata, il che ci ha spinto a ricercare le affermazioni per verificare se sono accurate. Continua a leggere se cerchi consigli pratici sugli effetti della Coca-Cola o di altre bevande a base di cola sulla tua salute.

Cosa succede un'ora dopo aver bevuto una lattina di coca cola - Infografica | The Renegade Pharmacist

I primi 10 minuti dopo aver bevuto coca cola

DICHIARAZIONE: Naik afferma che una coca cola contiene 10 cucchiaini di zucchero e che l'acido fosforico ci impedisce di vomitare dopo averla bevuta.

VERO E FALSO: secondo il sito web della Coca-Cola, una lattina da 12 fl oz contiene 39 grammi di zucchero, ovvero circa 10 cucchiaini da tè. Questa affermazione è fattuale. L'acido fosforico viene aggiunto alla Coca-Cola per conferirle un sapore piccante. Tuttavia, l'aroma non previene il vomito. Questa affermazione è esagerata. Ad esempio, molte marche di succhi di arancia, uva e mela contengono anche 10 cucchiaini di zucchero senza acido fosforico e possiamo facilmente sorseggiare un succo da 12 once senza vomitare.

ATTENZIONE: l'acido fosforico, una sostanza presente nella Coca-Cola e in altre bevande a base di cola, è un ingrediente controverso. È altamente acido e legato alla bassa densità minerale ossea (BMD) nelle donne anziane. È una sostanza che dovrebbe essere limitata in coloro che sono preoccupati per la bassa BMD.

Dopo 20 minuti

DICHIARAZIONE: Naik afferma che i picchi di zucchero nel sangue provocano l'esplosione dell'insulina. Di conseguenza, il fegato trasforma lo zucchero in grasso.

VERO E FALSO: secondo Livestrong, se le calorie dello zucchero non vengono utilizzate come energia subito dopo essere state consumate, vengono convertite in grasso corporeo. Tieni presente che le bibite negli Stati Uniti come la Coca-Cola contengono fruttosio, che è più incline a essere immagazzinato come grasso corporeo rispetto ad altri tipi di zucchero.

La buona notizia è che è possibile bruciare le 140 calorie contenute in una Coca-Cola da 12 once. Bruciare 140 calorie varia da persona a persona in base a sesso, età, altezza e peso. Ad esempio, una donna di 25 anni che pesa circa 130 libbre può bruciare queste calorie facendo jogging per circa 20 minuti. Puoi calcolare la tua velocità di combustione utilizzando un calcolatore di calorie bruciate.

ATTENZIONE: secondo l'Università di Rochester, le bibite zuccherate aggiungono calorie alla dieta e aumentano i livelli di insulina, che si traduce in grasso viscerale (grasso all'interno della cavità addominale). Troppo grasso viscerale può aumentare alcune proteine ​​del sangue e provocare la sindrome metabolica.

Dopo 40 minuti

DICHIARAZIONE: Naik afferma che la caffeina fa aumentare la pressione sanguigna, più zucchero viene scaricato nel flusso sanguigno e le pupille si dilatano.

VERO E FALSO: secondo questo studio, la caffeina provoca un aumento temporaneo della pressione sanguigna. Il caffè è stato principalmente studiato e contiene più caffeina delle bevande a base di cola; tuttavia, un aumento della pressione sanguigna è una preoccupazione legittima per alcuni. Ad esempio, i ricercatori hanno concluso che la caffeina potrebbe essere dannosa per chi soffre di ipertensione.

Si discute se la caffeina contenuta nella Coca Cola contribuisca ad aumentare lo zucchero immesso nel flusso sanguigno se sei un adulto sano. Tuttavia, secondo WebMD, quelli con diabete di tipo 2 possono avere aumenti di zucchero nel sangue clinicamente significativi a causa dell'uso di caffeina.

Secondo Livestrong, la caffeina interagisce con i recettori dell'adenosina nel cervello e l'adrenalina (epinefrina) aumenta. A causa dell'aumento dell'adrenalina (ormone "combatti o fuggi"), le tue pupille si dilatano dopo l'ingestione di caffeina.

ATTENZIONE: secondo WebMD, per chi soffre di diabete di tipo 2, la caffeina può interferire con il controllo del glucosio.

Dopo 45 minuti

DICHIARAZIONE: Naik afferma che il tuo corpo aumenta la produzione di dopamina, che stimola i centri del piacere del tuo cervello, proprio come l'eroina della droga.

VERO E FALSO: non si può negare che la caffeina crea dipendenza e migliora l'umore, ma la caffeina rappresenta un rischio minimo (anche se abusata) rispetto ad altri farmaci stimolanti, secondo le recensioni farmacologiche.

ATTENZIONE: ancora una volta, secondo le revisioni farmacologiche, un piccolo numero di persone è più incline al consumo compulsivo di caffeina e potrebbe avere problemi a ridurlo o eliminarlo.

Dopo 60 minuti

AFFERMAZIONE: Dopo 60 minuti, Naik afferma che sperimenterai un calo degli zuccheri e le proprietà diuretiche entreranno in gioco (urinerai). Avverte che importanti nutrienti vengono sottratti al tuo corpo.

VERO: è risaputo che la caffeina è un diuretico, che provoca un aumento della minzione. Le bevande alla cola come la Coca-Cola potrebbero placare la tua sete, ma alla fine ti fanno perdere liquidi.

Inoltre, sembra esserci una connessione tra la soda e l'osteoporosi, il che indica che potrebbe esserci una perdita di calcio come risultato di questa gustosa bevanda. Secondo WebMD, i ricercatori della Tufts University hanno scoperto che le donne che bevevano tre o più cole al giorno avevano una BMD inferiore di quasi il 4% nell'anca (con l'assunzione di calcio e vitamina D controllata).

E infine, molti possono sperimentare un crollo dello zucchero dopo aver mangiato pasti ricchi di carboidrati, cibi ad alto contenuto di zucchero e bevande ad alto contenuto di zucchero, come la Coca-Cola. In genere, puoi provare nervosismo, mal di testa, vertigini e una varietà di altri sintomi. Ipoglicemia reattiva è il termine tecnico ed è reale per alcune persone. WebMD consiglia di evitare o limitare cibi e bevande zuccherati per prevenire l'ipoglicemia reattiva.

ATTENZIONE: ciò che Naik non menziona è che l'emivita della caffeina è di circa sei ore. Ciò significa che, se ingerisci 200 mg di caffeina alle 18:00 a cena, metà di quella caffeina è ancora nel tuo sistema a mezzanotte.