La battaglia tra le app di produttività per Mac e iOS: OmniFocus contro Things 2.0

Un tecnologo e scrittore che condivide consigli sulla produttività personale, sulla creatività e su come utilizzare la tecnologia per fare le cose. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Se sei una persona a cui piace fare le cose su un Mac, (e intendo dire che in un modo tipo GTD) ci sono state due app per Mac che sono state prevalenti per la maggior parte degli utenti negli ultimi anni; OmniFocus di The Omni Group e Things by Cultured Code.

Le cose sono rimaste in disparte negli ultimi due anni a causa della mancanza di una buona sincronizzazione cloud, ovvero la sincronizzazione che non richiedeva che tu fossi dal tuo Mac o sulla stessa rete, si è verificata durante il giorno stavano controllando le cose e mantenevano sincronizzate le app Mac, iPad e iPhone. OmniFocus ha avuto una sincronizzazione affidabile per qualche tempo tramite WebDAV e poi con il nuovo Omni Sync Server. Ma, con il rilascio di Things Cloud e poi di Things 2.0, Cultured Code ha dimostrato che Things non è morta. Ma come fa Things 2.0 a confrontarsi con una delle migliori e più potenti app di produttività sul Mac anche dopo tutte le sue nuove funzionalità? Diamo un'occhiata.

Struttura

Daremo uno sguardo a ciascuna app separatamente. Non c'è punteggio o qualcosa di banale come quello. Ciò deriva dalla mia esperienza di utilizzo di entrambe le app per un periodo di tempo prolungato.

OmniFocus

OmniFocus per Mac di Omni Group costa ora solo $ 39,99 e può essere acquistato tramite Mac App Store o Omni Store. L'app per iPhone costa $ 19,99 e l'app per iPad costa $ 19,99.

Facilità di utilizzo

OmniFocus non è necessariamente l'app più facile da usare, soprattutto al primo crack. Ciò è dovuto principalmente alle sue numerose funzionalità e ai modi in cui puoi personalizzarlo. Il fatto è che una volta superata una piccola curva di apprendimento (ci sono molte grandi risorse per questo) puoi creare nuove attività, delineare progetti, creare potenti prospettive e suddividere facilmente i tuoi dati. Vale la pena approfondire per ottenere questa funzionalità aggiuntiva.

L'app per iPad potrebbe essere la più semplice di tutte al primo utilizzo, ma non lasciarti ingannare. In pratica puoi fare tutto ciò che l'app per Mac può offrire, tranne creare prospettive. In effetti, molte cose sull'app iPad, in particolare rivedere i tuoi progetti, sono semplicissime grazie alle famigerate modalità di revisione e previsione di Omni.

Funzionalità

Se hai bisogno di un'app per la produttività personale di "livello professionale", OmniFocus ha le funzionalità per coprirti. Ecco solo alcune delle funzionalità che ottieni con OmniFocus:

  • Aggiunta rapida alla tua "posta in arrivo" con un solo tocco su iPad o iPhone e con un'elegante scorciatoia da tastiera modificabile dall'utente sul Mac.
  • Le azioni possono avere nomi, progetto, contesto, date di inizio e di scadenza, stima del tempo, contrassegnato (attivato o disattivato) e persino un campo nota in cui è possibile memorizzare collegamenti e molti altri elementi multimediali come documenti, suoni, ecc.
  • Un Omni Sync Server gratuito che puoi utilizzare per sincronizzare diversi Mac, iPhone e iPad (attualmente sincronizza tre Mac, iPhone e iPad.
  • Funzionalità di backup intelligenti per non perdere i dati o per eseguire un backup della "libreria" dell'attività e del progetto in modo da poter ricominciare da capo.
  • L'iPhone si integra con Siri aggiungendolo al tuo elenco di promemoria predefinito o a un elenco OmniFocus.
  • Capacità di delineare la gerarchia di cartelle, progetti e quindi gruppi di attività (puoi persino avere gruppi di gruppi se vuoi diventare davvero pazzo).
  • La potente funzionalità Prospettiva ti consente di creare diverse "viste" dei dati in base al focus di un gruppo specifico di progetti o contesti. Non è possibile creare prospettive su iOS e al momento della stesura di questo documento sono disponibili solo prospettive basate sul contesto.

  • Un'ampia API AppleScript che ti consente di fare praticamente tutto ciò che puoi fare tramite l'app.
  • La creazione di un contesto basato sulla posizione tramite le app per iPad o iPhone ti consente di bloccare una posizione GPS, un parametro di ricerca, un indirizzo di contatto e una notifica all'arrivo o alla partenza.
  • Modalità di revisione per tenerti aggiornato su progetti e scadenze. Puoi impostare il tuo progetto per rivedere qualsiasi periodo di tempo che desideri, ad esempio ogni settimana, mese, anno, ecc.
  • Stato del progetto Attivo, In sospeso, Completato o Annullato.
  • Le funzioni di ripetizione approfondite di Ripeti ogni giorno, settimana, mese, ecc., ricominciano dopo un certo tempo, o addirittura fanno di nuovo qualcosa in scadenza dopo un certo tempo.
  • Una community di persone estremamente nerd e fan-boy che amano un po 'di OmniFocus (questa è una caratteristica, giusto?).
  • Comunicazione e supporto eccellenti da parte degli sviluppatori e "Support Ninjas."

OmniFocus è un concentrato di funzionalità quando si tratta di funzionalità. Presenta praticamente tutte le funzionalità che potresti desiderare in un'app di produttività per Mac e iOS.

Adoro OmniFocus ma ci sono alcuni problemi:

  • La sincronizzazione è del tutto troppo lenta, soprattutto quando hai un database di grandi dimensioni e allegati. Puoi ricostruire il database, ma la sincronizzazione è ancora lenta.
  • Non è facile da usare e potrebbe avere un "sovraccarico di funzionalità". OF è un ottimo strumento, ma può essere estremamente opprimente per un nuovo utente.
  • Il design necessita di alcuni lavori. Puoi personalizzare l'app per Mac a tuo piacimento, ma il design presenta una generale leggerezza e noiosità.
  • Solo prospettive basate sul contesto su iPad. Inoltre, devi avere un Mac per creare prospettive.

OmniFocus è sicuramente un punto fermo delle applicazioni di produttività per Mac ed è preferito da molti, ma con vediamo cosa ha da offrire Things 2.0 all'utente e se può battere OmniFocus.

Cose

Things for Mac di Cultured Code è disponibile a $ 49,99 tramite il Mac App Store. Puoi anche acquistare la versione per iPad a $ 19,99 o la versione per iPhone a $ 9,99.

Things 2.0 è stata rilasciata e la disponibilità di Things Cloud è iniziata il 9 agosto 2012.

Facilità di utilizzo

Things è un'app deliziosamente facile e bella da usare. Il layout e il design ti invitano ad iniziare ad aggiungere attività, aggiungere tag, date di scadenza e assegnare quelle cose da fare ai progetti. L'aggiunta di attività è semplice su tutte le versioni dell'app semplicemente facendo clic o toccando il nuovo pulsante todo. Assegnare date di scadenza e tag a un'attività è altrettanto semplice. Dopo aver aggiunto una nuova attività, puoi inserire le informazioni e la cosa da fare è pronta.

Things ha anche un modo semplice per aggiungere un progetto facendo clic o toccando il pulsante del nuovo progetto. I progetti possono avere un elenco semplice di cose da fare con date di scadenza separate o una data di scadenza complessiva per il progetto. Tag in Things semplifica l'assegnazione di diverse categorie e "contesti" alle attività. Puoi anche assegnarne più di uno per attività, il che è un tocco piacevole e potente.

Things memorizza anche le cose da fare finite nel registro, un elenco cronologico di ciò che hai completato.

Funzionalità

Le cose non sono così ricche di funzionalità come OmniFocus, ma le funzionalità che aveva sono ben pensate e utili.

  • Aggiunta rapida di cose da fare tramite il tocco del nuovo pulsante Da fare su Mac e iOS o la combinazione di tasti di aggiunta rapida su Mac.
  • Le attività possono essere aggiunte con un nome, una data di scadenza, tag, note e possono essere ripetute.
  • I progetti possono essere aggiunti con un nome, una data di scadenza, tag e note.
  • I tag ti consentono di taggare le cose da fare e i progetti in diversi modi in modo da poter visualizzare i tuoi dati in diverse prospettive. Consente la selezione di più tag su Mac ma solo un tag su iOS.

  • Ai progetti possono essere associate più cose da fare e possono avere le proprie date di scadenza.
  • Le viste in primo piano ti offrono una vista Oggi, Azioni successive, Pianificate, Un giorno e Progetti. Puoi visualizzare le tue attività in scadenza o programmate per un determinato giorno, nonché le attività che potresti voler svolgere in un secondo momento tramite Someday.
  • Le aree delle cose sono un modo per separare progetti e attività per aree della tua vita o semplicemente per argomento. È fondamentalmente un'altra unità organizzativa al di fuori dei progetti.
  • La revisione giornaliera su Mac e iOS ti offre un pratico elenco di attività che erano programmate per iniziare il giorno corrente. Puoi quindi assegnarli a fare oggi o ignorarli fino a domani.
  • Sincronizzazione estremamente veloce e affidabile tramite Things Cloud. È anche gratuito.
  • Possibilità di visualizzare solo un certo numero di attività per un progetto nell'elenco successivo per aiutarti a rimanere concentrato.
  • Pianificazione approfondita e funzioni di ripetizione. Puoi impostare le ripetizioni su quasi tutte le combinazioni giornaliere, settimanali, mensili, bisettimanali, annuali e combinate a cui puoi pensare.
  • Nuova eccellente visualizzazione del calendario scorrevole per l'aggiunta di una data di scadenza.

Le cose sono così belle che non voglio dire niente di negativo, ma ci sono alcuni problemi evidenti.

  • Esperienza incoerente tra le piattaforme. L'ordinamento per più tag può essere eseguito su Mac ma non su iOS. L'aggiunta di un contatto a un'attività può essere eseguita su Mac ma non su iOS. Non puoi aggiungere cose da fare ripetute a un progetto su iOS né puoi convertire facilmente una cosa da fare in un progetto.
  • Aggiungere progetti a una nuova cosa da fare può essere difficile quando hai molti progetti a causa della mancanza di completamento automatico intelligente nel campo del progetto. Devi scegliere da un elenco.
  • Può vedere solo singole cose da fare o progetti in un'area, non le cose da fare assegnate a un progetto.
  • Quando si hanno più progetti (25 o più) le cose iniziano a essere disordinate sotto i progetti attivi. Le aree aiutano, ma le cartelle sarebbero più appropriate.
  • Mancanza di comunicazione tra Cultured Code e i loro clienti.

Conclusione

Per prima cosa. Things 2.0 e OmniFocus sono entrambe fantastiche app che aiutano le persone a fare le cose ogni giorno, anche mentre leggi questo. Le cose sono andate indietro negli ultimi due anni e con l'aggiunta del suo straordinario Cloud Sync e della nuova revisione giornaliera ha iniziato a colmare il divario nelle funzionalità, ma è ancora dietro OmniFocus.