La Francia ha appena vietato tutti i bicchieri, i piatti e gli utensili di plastica

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

"Il cambiamento climatico è reale, sta accadendo proprio ora. È la minaccia più urgente per tutta la nostra specie e dobbiamo lavorare insieme e smettere di procrastinare ". - Leonardo DiCaprio, 2016

Nuova legge in Francia

La Francia è recentemente diventata il primo paese a vietare bicchieri, piatti e utensili di plastica. La nuova legge approvata afferma che tutte le posate di plastica saranno completamente vietate entro il 2020 e che gli utensili sostitutivi devono essere biodegradabili e in grado di essere trasformati in compost. Questi nuovi utensili devono provenire da prodotti biologici. Questa regola è arrivata a seguito del divieto totale in Francia di tutte le borse della spesa di plastica.

La censura sulle borse della spesa sta diventando un fenomeno globale, seguito in Australia, India, Germania, Italia, Giappone, Turchia, Svezia, Belgio, Papua Nuova Guinea e molti paesi africani, incluso il Marocco. Miliardi di sacchetti di plastica vengono scartati nella sola Parigi, con la Francia che ora sta dimostrando metodi fiduciosi per aiutare a ridurre le emissioni di gas serra e riordinare il mondo della sua crisi della plastica. Dopo la recente conferenza sui cambiamenti climatici COP21 tenutasi a Parigi, il mondo sembra più pronto ad affrontare questa estrema minaccia per la società e la Francia sta ora mettendo in pratica queste leggi rispettose dell'ambiente per aiutare a correggere alcuni dei danni già arrecati al nostro pianeta.

I danni causati dalla plastica alla vita marina

I sacchetti e i prodotti di plastica stanno avendo un effetto globale disastroso, inquinando i corsi d'acqua e gli oceani e danneggiando la fauna selvatica su scala inequivocabile. All'inizio di quest'anno tredici capodogli sono stati trovati morti su una spiaggia nella costa del mare occidentale della Germania, i loro corpi pieni di plastica e parti di automobili che avevano ingerito dall'oceano. Sebbene lo spiaggiamento di queste balene non si basasse interamente sulla plastica trovata nel loro stomaco, questo è solo un esempio dei danni che la plastica e l'inquinamento stanno causando alla vita marina e alla fauna selvatica in tutto il mondo. Insieme a sacchetti e utensili di plastica, speriamo di affrontare la necessità di vietare bicchieri di polistirolo, mozziconi di sigarette, bottiglie di plastica e cannucce.

Effetti della legge

La nuova legge che vieta gli utensili di plastica entrerà in vigore per i negozi di alimentari, frutta e verdura a gennaio 2017, sebbene il divieto sia già stato emesso da luglio nei supermercati di tutta la Francia. Ai consumatori è stato concesso questo periodo di sei mesi come periodo di adattamento per conformarsi e conformarsi ai cambiamenti. Il divieto sarà applicato completamente entro il 2020, con le forze dell'ordine che sperano di vedere in media un aumento del 50% nell'utilizzo di prodotti biologici e biodegradabili.

Rifiuti di plastica

C'è una quantità fenomenale di rifiuti di plastica sulle nostre spiagge. L'immagine sotto mostra i primi dieci articoli con cui abbiamo a che fare quando si tratta di plastica e inquinamento. Sigarette e filtri per sigarette sono in cima alla lista seguita da vicino da involucri per alimenti e contenitori per alimenti.