La guida di 5 minuti alla meditazione: ovunque e in qualsiasi momento

Hannah è un'allenatrice che crede che il mondo sia un posto più ricco quando abbiamo il coraggio di esprimerci pienamente. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Sembra che tu abbia bisogno di cinque minuti di meditazione.

Quando pensi alla meditazione, potresti pensare di recitare nella posizione del loto, ascoltare i rintocchi, connetterti con il tuo terzo occhio o vari altri cliché associati a questa pratica.

In realtà, tutto ciò di cui hai bisogno per meditare sei te stesso.

La meditazione può assumere molte forme diverse, ma in questa guida alla meditazione parleremo del tipo di pratica che ti consente di riconnetterti con te stesso mentalmente, emotivamente e fisicamente. Questo tipo di meditazione ci aiuta a rilassarci, calma lo stress e l'ansia e ci regala alcuni momenti di pace tanto necessaria. Non hai bisogno di attrezzature fantasiose e non hai nemmeno bisogno di un ambiente tranquillo (anche se questo ti aiuterà); è il modo perfetto per ricaricare durante una giornata impegnativa.

1. Imposta un timer

La meditazione e l'orologio non vanno esattamente di pari passo, quindi imposta un timer sul tuo telefono o computer. Idealmente, lo imposterai per cinque minuti, tempo sufficiente per fare una pausa senza essere perso, ma la durata esatta dipende da te. Non importa se mediti per 30 secondi o 5 minuti: scegli semplicemente un momento che ti sembra giusto.

2. Radicati

Questo esercizio è più efficace quando puoi sederti o sdraiarti per recuperare le energie. Non importa dove scegli di farlo, a patto che il luogo sia abbastanza comodo per la tua meditazione di cinque minuti. Se scegli di sederti, puoi posizionarti a terra a gambe incrociate o sederti su una sedia con i piedi ben radicati ea contatto con il suolo.

3. Controlla la tua postura

Lo slouching non è noto per le sue proprietà rivitalizzanti, quindi prenditi un momento per controllare la tua postura prima di iniziare. Se sei seduto, cerca di mantenere la schiena il più dritta possibile, senza irrigidirti. Assicurati che le spalle, il collo e la mascella siano rilassati ed esegui una rapida scansione mentale sul resto del corpo per controllare eventuali sacche di tensione.

4. Decidi sugli occhi

Mentre mediti, puoi tenere gli occhi chiusi o aperti. Se hai uno spazio privato, potresti preferirlo chiuderlo; se sei seduto nel mezzo di un ufficio affollato, tuttavia, potresti preferire tenerli aperti. Quando mediti con gli occhi aperti, trova un punto a circa tre piedi davanti a te e concentrati su quello durante la meditazione (puoi anche fissare un singolo punto sulla base del tuo computer se questo ti aiuta a meditare inosservato al lavoro). Sia che tu scelga gli occhi chiusi o aperti, segui questo metodo per tutta la meditazione.

5. Concentrati sul respiro

Avvia il timer e concentrati sulla respirazione. Non cercare di cambiare la tua respirazione o adottare schemi che sembrano innaturali (lo farai per un massimo di cinque minuti, quindi il tuo respiro deve essere sostenibile). Nota semplicemente come si sente il tuo respiro in questo momento: è particolarmente superficiale o irregolare? Riesci a trovare un modo per respirare profondamente e regolarmente che sia naturale?