La tecnologia ci ha resi pigri e dipendenti?

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Quanti di noi potrebbero passare una settimana senza il cellulare? Ti preoccupi ancora di memorizzare i numeri di telefono? Non riesco nemmeno a ricordare l'ultima volta che sono stato un giorno senza guardare affatto Internet. La tecnologia ci ha reso la vita così comoda che è quasi spaventoso pensare a cosa succederebbe se dovessimo rinunciare al nostro gadget preferito per un lungo periodo di tempo. Dobbiamo affrontare i fatti: la tecnologia ci ha resi pigri.

Non c'è bisogno di uscire di casa per divertirsi

Che senso ha alzarsi, fare la doccia, vestirsi e andare al cinema quando puoi semplicemente sederti sul divano e accendere Netflix? Ci siamo già passati tutti. Sei indeciso se vuoi o meno uscire e fare qualcosa, ma poi qualcosa ti viene in mente. Inizi a guardarti intorno alla PS3 e al laptop, poi ti rendi conto che puoi divertirti altrettanto stando a casa.

Per peggiorare le cose, Nintendo e Microsoft hanno dovuto andare avanti e rilasciare Wii e Kinect (rispettivamente). Grazie a questi due avvincenti gadget, puoi andare a bowling, giocare a tennis o partecipare ai Giochi Olimpici nel tuo salotto.

È anche possibile perdersi ancora?

Ho la sensazione che ci stiamo avvicinando sempre di più al giorno in cui le persone non saranno nemmeno più in grado di leggere le mappe cartacee. Ci sono già molti giovani adulti che non hanno idea di come spostarsi nelle proprie città senza utilizzare un GPS.

L'inizio della fine delle mappe cartacee fu MapQuest. Essere in grado di stampare le indicazioni complete svolta per svolta per dove devi andare ha praticamente ucciso la necessità di una mappa. Ma anche con MapQuest, alcune persone tenevano comunque una mappa nelle loro auto solo in caso di emergenza.

Quando TomTom e Garmin sono entrati in scena, le mappe cartacee sono diventate obsolete. Anche MapQuest viene utilizzato molto meno frequentemente grazie alle app GPS. Puoi utilizzare Google Maps sul tuo smartphone e ricevere gratuitamente indicazioni vocali svolta per svolta. Anche le persone senza senso dell'orientamento possono arrivare dove devono essere con la tecnologia di oggi.

Oh sì, e ora Apple è coinvolta nel settore dei GPS, quindi il futuro delle mappe cartacee non sembra troppo luminoso. Presto, Boys Scout insegnerà ai bambini come usare un GPS invece di come navigare con una bussola.

Trova la risposta a qualsiasi cosa con Google

Abbiamo tutti cercato su Google qualcosa di cui eravamo completamente imbarazzati per non conoscere la risposta. Secondo Google, "Come legare una cravatta" ottiene oltre 500.000 ricerche al mese. Per qualche motivo, oltre 1.000 persone cercano "come bollire l'acqua" e "come bollire le uova" ottiene oltre 40.000 ricerche al mese.

Google ha reso il processo di apprendimento delle cose estremamente facile. C'era una volta in cui se non sapevi come fare qualcosa, dovevi: