La verità nascosta che ti fa rimandare

Life and Productivity Coach certificato, fondatore e CEO di TopResultsCoaching Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Siamo a metà del primo trimestre del 2013, l'entusiasmo e l'entusiasmo dei buoni propositi per il nuovo anno hanno iniziato a svanire e sono diventati un vago ricordo per molti. Il tempo passa mentre torni nella tua "solita" routine e la vita continua, ma che fine hanno fatto gli obiettivi che una volta eri così entusiasta? La maggior parte delle persone riderà della procrastinazione o semplicemente di essere molto occupata, ma la verità è che potrebbe esserci un altro giocatore chiave nascosto in questo intero rapimento.

È normale procrastinare in un modo o nell'altro, ma inizia a diventare un grosso problema quando mina i tuoi risultati e ostacola il normale funzionamento. È quasi come l'auto-sabotaggio, eppure continuiamo a farlo, perché? Ci sono molte ragioni per cui potresti procrastinare, infatti la maggior parte delle volte può effettivamente essere correlato a qualcosa di più serio e il tuo primo sintomo è la procrastinazione.

La guerra interna

Tuttavia, la procrastinazione è in realtà un comportamento di evitamento anche a livello fisico. Due parti del nostro cervello stanno avendo una guerra interna quando stiamo procrastinando, la corteccia pre fontale e il sistema limbico si combattono a vicenda per "fare il lavoro" o "rilassarsi un po 'più a lungo". La tua corteccia prefrontale è la parte del tuo cervello che si trova dietro la fronte ed è molto utile per pianificare in anticipo, prendere decisioni, strategizzare, ecc. È la parte più debole e più recente del tuo cervello che non è automatica. Il sistema limbico, invece, è automatico e non si stanca facilmente, questo è il tuo piacere che cerca parte del cervello. È la parte più potente del tuo cervello e vuole solo darti soddisfazione immediata.

Quando non sei coscientemente impegnato in un compito, il tuo sistema limbico di solito prende il sopravvento. Sapere questo può essere una buona o cattiva notizia. La buona notizia è che non c'è niente di gravemente sbagliato in te: è normale, non sei nato con una carenza nei tuoi geni della produttività. La cattiva notizia, tuttavia, è che avrai sempre queste due parti del tuo cervello che si scontrano, anche se puoi renderlo più facile per te stesso! Ecco come:

Andare avanti

Se stai procrastinando e ciò influisce negativamente sui tuoi risultati, ecco cosa devi fare.

1. Identifica

Per prima cosa devi identificare il motivo per cui stai procrastinando. Vuoi arrivare alla causa principale, quindi prendi nota delle emozioni che provi quando procrastini. Ti senti immotivato, privo di chiarezza, sicurezza o paura del fallimento? Pensa a cosa dovresti avere per renderlo più facile. Ricorda che potrebbero anche essere i tuoi fattori biologici a testare di nuovo la tua forza di volontà.

2. Plan