Le 3 fasi di apprendimento che ti aiutano a imparare in modo efficace

Fondatore e CEO di Lifehack Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Stiamo imparando ogni giorno della nostra vita dal momento in cui nasciamo. Senza rendercene conto, abbiamo impiegato almeno una delle 3 fasi di apprendimento per acquisire effettivamente la conoscenza: apprendimento cognitivo, apprendimento associativo o apprendimento autonomo.

Ciascuna di queste fasi di apprendimento è molto diversa dall'altra. Queste fasi possono essere intraprese progressivamente, dove una fase viene prima dell'altra, o individualmente dove ciascuna è una metodologia di apprendimento completa a sé stante. In qualsiasi situazione che implichi opportunità di apprendimento, una persona che cerca di acquisire conoscenza prende la decisione inconscia di acquisirla in un certo modo, sulla base di una qualsiasi o di una combinazione delle tre fasi sopra menzionate.

Se vuoi imparare più velocemente, è importante che tu sappia in quale fase dell'apprendimento ti trovi attualmente e quali passi compiere per passare alla fase successiva dell'apprendimento.

Fase 1: apprendimento cognitivo

L'apprendimento cognitivo lavora per sviluppare una comprensione generale delle abilità. Coinvolge gli studenti nel processo di apprendimento, inducendoli a utilizzare il cervello in modo più efficace per creare nuove connessioni dalla conoscenza già immagazzinata nella loro mente. Migliora la comprensione, aiuta a sviluppare capacità di problem solving e promuove l'apprendimento a lungo termine.

Questa può anche essere considerata la prima fase di apprendimento in cui lo studente osserva e ascolta e fa collegamenti in base alle conoscenze che ha già acquisito. Questa conoscenza potrebbe essere stata acquisita attraverso l'apprendimento conscio o subconscio.

La conoscenza nella fase cognitiva può essere acquisita attraverso uno dei seguenti metodi:

Apprendimento implicito

Si verifica quando lo studente non è consapevole del fatto che sta effettivamente imparando. Non comporta istruzioni specifiche, piuttosto, avviene con segnali verbali e visivi e di solito si svolge in un contesto sociale.

Un bambino che impara a parlare è un esempio di conoscenza acquisita implicitamente: in un contesto sociale senza essere insegnato da un istruttore.

Questo tipo di apprendimento viene mantenuto per anni ed è resistente ai cambiamenti psicologici nelle persone. È migliore per la riproduzione delle abilità ed è indipendente dall'età e dal QI.

Apprendimento esplicito

Succede quando una persona cerca attivamente opportunità di apprendimento. Questo può coinvolgere o meno un insegnante. Ciò richiede anche segnali verbali e visivi.

Un buon esempio di questo tipo di apprendimento sarebbe imparare ad andare in bicicletta. La persona che vuole andare in bicicletta può tentare di imparare da sola, imitare le azioni di un'altra persona (segnali visivi) o può chiedere istruzioni a qualcuno che sa già come farlo (segnali verbali).

L'apprendimento esplicito condiziona il cervello a risolvere problemi e apprendere nuovi concetti.

Apprendimento collaborativo

È il tipo di apprendimento più comunemente utilizzato negli istituti di istruzione. Implica vari gradi di collaborazione tra lo studente, l'istruttore e altri studenti.

Un istruttore fornisce la conoscenza e aiuta gli studenti a capirla. Agli studenti viene quindi chiesto di discutere le informazioni appena acquisite, collegarle alle conoscenze acquisite in precedenza e utilizzarle nei corsi.

L'apprendimento collaborativo aumenta il pensiero di livello superiore, la comunicazione verbale e le capacità di leadership in uno studente, promuovendo al contempo l'autostima, l'accettazione di punti di vista diversi e le interazioni studente-insegnante e studente-pari.

Apprendimento cooperativo

È strutturato in modo tale che gli studenti debbano interagire tra loro e con l'istruttore, in modo che vengano seguite le istruzioni e osservate e apprese le migliori abilità e qualità.

L'apprendimento cooperativo si osserva al meglio in un ambiente in cui si acquisiscono anche conoscenze pratiche. Campi da gioco e laboratori scientifici sono buoni esempi di contesti di apprendimento cooperativo.

Questo tipo di apprendimento cognitivo aiuta ad aumentare il potere di ritenzione e la fiducia in se stessi e a costruire relazioni. Offre opportunità di supporto sociale e aiuta a migliorare l'atteggiamento e la tolleranza nei confronti dell'autorità e anche di coloro che sono diversi dagli altri.

Apprendimento osservazionale

L'apprendimento osservazionale è l'acquisizione di conoscenza attraverso l'osservazione e l'imitazione degli altri.

Si tratta di una metodologia di apprendimento efficace in quanto rende l'apprendimento un'attività piacevole, incoraggia le interazioni sociali, migliora la memoria e influenza i manierismi.

Albert Bandura ha dimostrato l'efficacia dell'apprendimento osservativo con il suo esperimento con la bambola Bobo in cui anche i bambini che hanno visto un adulto colpire la bambola la hanno colpita. Quei bambini che non hanno visto la bambola Bobo essere colpita non l'hanno colpita.

Questo tipo di apprendimento può essere positivo, come apprendere la compassione e la sportività o negativo come imparare a temere i serpenti o i ragni solo perché qualcuno intorno a noi ne ha paura.

Ulteriori informazioni sull'apprendimento basato sull'osservazione in questo articolo: Come utilizzare l'apprendimento sull'osservazione per apprendere in modo efficace

Apprendimento significativo

L'apprendimento significativo avviene quando un concetto è stato compreso appieno e viene applicato nella pratica. È un metodo di acquisizione della conoscenza orientato agli obiettivi ed è l'opposto dell'apprendimento meccanico.

Un buon esempio di questo stile di apprendimento sarebbe uno studente di chimica che impara in classe che la miscelazione di determinate sostanze chimiche provocherà una reazione esplosiva. Questa conoscenza gli impedirà di mescolare quelle sostanze chimiche in laboratorio.

L'apprendimento significativo è uno stile di apprendimento duraturo poiché richiede il collegamento di nuove informazioni a conoscenze acquisite in precedenza. È costruttivo e incoraggia l'apprendimento attraverso diverse tecniche.

Come l'apprendimento cognitivo, anche la fase successiva dell'apprendimento può essere considerata una metodologia indipendente o la seconda fase di un sistema di apprendimento in tre fasi.

Fase 2: apprendimento associativo

L'apprendimento associativo è il luogo in cui il cervello è condizionato ad apprendere o modificare le risposte prendendo in considerazione gli stimoli offerti. Questo tipo di apprendimento si verifica quando nuove e vecchie informazioni possono essere collegate tra loro, dando peso alla teoria secondo cui idee ed esperienza si rafforzano a vicenda.

L'apprendimento associativo enfatizza l'acquisizione di conoscenza dall'ambiente e rafforza il comportamento ottimale. Condiziona il cervello ad aspettarsi conseguenze e prendere decisioni basate su questi risultati attesi. Diamo uno sguardo ai diversi condizionamenti dell'apprendimento associativo:

Condizionamento classico

È una forma di apprendimento associativo in cui il cervello è addestrato ad associare una determinata conseguenza desiderata a un'azione. [1]

A scuola, potrebbe essere tempo extra per i giochi se gli studenti finiscono i compiti in anticipo, mentre in un ufficio potrebbe essere un bonus in denaro se i dipendenti raggiungono i loro obiettivi. In un ambiente domestico, potrebbe essere necessario più tempo davanti allo schermo per i bambini quando finiscono le faccende.

Il condizionamento classico enfatizza l'apprendimento dal nostro ambiente e alimenta il pensiero critico. Può aiutare a modificare le caratteristiche indesiderabili dello studente e può essere utilizzato per aiutare a superare le fobie.

Condizionamento operante

La condizione operativa è l'idea che determinate azioni risulteranno in ricompensa o punizione. Questo tipo di condizionamento offre un modo semplice per imparare nuove lezioni.

La mente può essere addestrata ad aspettarsi una ricompensa per ogni libro finito (passaggio dei compiti) o una punizione per essere arrivato tardi a scuola (detenzione).

Questo articolo motivazione positiva vs motivazione negativa: qual è la migliore spiega il concetto di apprendimento associativo alla luce delle conseguenze positive e negative.

Condizionamento estintivo

Il condizionamento estintivo si verifica quando il cervello è addestrato a non aspettarsi una risposta attesa in precedenza quando determinate condizioni non sono soddisfatte. Un comico che elimina barzellette che non suscitano più risate è un buon esempio di condizionamento estintivo.

Puoi utilizzare questo tipo di condizionamento mentale per modificare il comportamento esistente che potrebbe essere indesiderabile.

Condizionamento discriminatorio

Il condizionamento discriminatorio si verifica quando il cervello è addestrato ad aspettarsi in modo affidabile un determinato risultato da uno stimolo.

Un esempio potrebbe essere l'addestramento di un cane a saltare al comando "salta" e non quando gli viene comandato di "sedersi", "restare" o "tallonare".

Passando dall'apprendimento associativo, arriviamo alla terza fase - e se procediamo passo dopo passo alla fase finale - dell'apprendimento, questa è quella che offre allo studente la massima libertà.

Fase 3: apprendimento autonomo

In questa fase dell'apprendimento, gli studenti acquisiscono conoscenze attraverso sforzi indipendenti e sviluppano la capacità di indagare e valutare lontano dall'influenza di insegnanti e pari. Gli insegnanti oi mentori qui non sono gli istruttori, ma i facilitatori. [2]

Gli studenti in questa fase hanno conoscenze sufficienti e il potere di controllare il loro apprendimento. Stanno cercando fonti che li aiutino a prendere decisioni in base alla loro comprensione della questione.