L'istruzione uccide la nostra creatività, ecco come possiamo riconquistarla

Scrittore. Narratore. Buongustaio. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

La società sottolinea l'importanza dell'istruzione. I buoni voti a scuola spingono un ragazzo in una prestigiosa istituzione; e entrare in un college di fama mondiale porta a un futuro luminoso e di successo. E questa generazione è fortunata, siamo per lo più istruiti.

Ironia della sorte, le scuole introducono principalmente informazioni nel nostro cervello. Anche se siamo più istruiti, in qualche modo la nostra creatività viene soppressa.

Sì, giusto, non lavoro nel settore creativo, non importa.

No, avere creatività è fondamentale al giorno d'oggi. Qualsiasi settore ha bisogno di innovazione ed è la componente più importante per il successo. Quando entriamo nella società, i problemi e gli ostacoli sono ovunque. E presto ci rendiamo conto che ci manca la creatività per risolverli.

Gli studiosi [1] hanno identificato due processi di pensiero: pensiero convergente e pensiero divergente. L'istruzione si concentra sul pensiero convergente - enfatizza la ricerca di risposte definitive e assolute. Ma in realtà, abbiamo effettivamente bisogno di più pensiero divergente, che è la capacità di trovare più di un modo per risolvere i problemi, ed è essenziale per la creatività.

Quanto è importante il pensiero divergente?

In una ricerca condotta dalla neuroscienziata Nancy C. Andreasen [2], ha scoperto che il QI non è il fattore determinante per un genio creativo, ma il pensiero divergente lo è. Scrive:

Supponendo che la creatività sia una caratteristica che tutti possiedono in quantità variabili, quelli con i punteggi più alti (nell'abilità del pensiero divergente) possono essere classificati come eccezionalmente creativi e selezionati per ulteriori studi.

La scuola ci fornisce le conoscenze di cui abbiamo bisogno e abbiamo una formazione più che sufficiente sul pensiero convergente, ma per essere creativi una volta usciti dal sistema educativo, il pensiero divergente è ciò su cui dobbiamo lavorare, ed ecco come:

Sfida te stesso a pensare a 10 opzioni per risolvere un problema.

Spesso quando ci imbattiamo in un problema, pensiamo solo a 1 o principalmente 2-3 opzioni. Ci aggrappiamo quindi alle possibili soluzioni e analizziamo in profondità i pro ei contro. Il 90% delle volte rifiutiamo l'opzione che abbiamo proposto e siamo frustrati con noi stessi.

Siamo stati tutti in questa situazione: in una riunione, la persona A suggerisce una soluzione e tutti iniziano a valutare l'opzione. Quindi la persona B propone un'altra opzione, lo stesso accade. Successivamente, tutti vietano i suggerimenti di tutti gli altri e aspettano che arrivi la soluzione MIGLIORE.

Riesci a immaginare quanto sia improduttivo?

Quindi ti sfido (o potresti sfidare anche te stesso): quando incontri un problema, prova a pensare ad ALMENO 10 OPZIONI. Ignora la fattibilità per un minuto.

Ad esempio, il tuo capo ti chiede di risolvere il problema della diminuzione delle visualizzazioni sul sito web della tua azienda. L'approccio usuale consiste nel dare un suggerimento e valutare l'opzione. Ma con un pensiero divergente, dovremmo prima trovare molte idee diverse, come usare Instagram per attirare spettatori più giovani, cambiare il layout del web, correggere bug, sviluppare nuove funzionalità e altro ancora. Quindi esaminiamo l'elenco e valutiamo i pro e i contro.

Ma non riesco a trovare 10 idee, cosa posso fare?

Lo scrittore scientifico britannico Matt Ridley [3] ha introdotto il concetto di "idea sesso", che significa combinare due idee per "riprodurre" una nuova idea. È particolarmente utile quando si esauriscono le idee. In altre parole, l'idea del sesso è come mescolare e abbinare abiti con una quantità limitata di vestiti.

Ancora un po 'confuso? Ecco più del discorso TED di Matt Ridley sul "sesso idea".

Cos'altro dovrei fare se non ho nemmeno un'idea solida?

"La creatività è solo collegare le cose", ha detto una volta Steve Jobs. Ha anche pensato "la maggior parte delle persone non ha abbastanza punti per connettersi perché non hanno avuto molte esperienze diverse". Per essere creativi o innovativi, abbiamo bisogno di un'ampia base di conoscenze.

Ti è mai capitato di scorrere Facebook e di fermarti a un post interessante, poi ti sei detto "nah, non sono interessato" e hai continuato a scorrere?

A volte siamo troppo esigenti per quanto riguarda la conoscenza che assorbiamo. Simile all'approccio del pensiero convergente, guardiamo qualcosa e lo mettiamo immediatamente nel cestino "sì" o "no". Non fa male espandere la tua base di conoscenze, non sai mai quando le informazioni che hai acquisito saranno utili.

La creatività non è uguale al numero di idee che generi.

Non ti sbagliare, essere creativi non si misura dal numero di idee che hai, ma richiede piuttosto la capacità di trasformare idee astratte in soluzioni pratiche. Tieni sempre a mente un obiettivo chiaro quando generi idee, ti renderai conto in seguito che rende il pensiero divergente più facile e fluido e, infine, aumenta la tua creatività.

Riferimento

[1] ^ Harvard Professional Development: Convergent vs. Divergent Thinking [2] ^ The Atlantic: Secrets of the Creative Brain [3] ^ The Week: What is "idea sex"?

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Leggi avanti

Altro di questo autore

Frank Yung

Scrittore. Narratore. Foodie.

Tendenze nel cervello

Altro di questo autore

Frank Yung

Scrittore. Narratore. Foodie.

Tendenze nel cervello

Leggi avanti

7 passaggi per prendere una decisione per il nuovo anno e mantenerla
Come sviluppare muscoli velocemente: 5 trucchi per fitness e nutrizione
30 migliori citazioni per ispirarti a non smettere mai di imparare
9 esempi stimolanti di mentalità di crescita da applicare nella tua vita

Pubblicato il 23 novembre 2020

Come sviluppare un pensiero quadro generale e pensare in modo più chiaro

Fondatore di SocialNerd, Data Scientist presso startup tecnologiche e ballerino qualificato. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

I tuoi vicini di sotto stanno suonando musica ad alto volume. Ancora. Come fanno a non stancarsi di festeggiare? E perché scelgono canzoni con un ritmo così pesante che il vetro del tuo armadio vibra ogni due secondi? Cosa puoi fare per ottenere un po 'di pace che meriti? Cosa dovresti?

La mente umana tende a girare in tondo ogni volta che si trova di fronte a un problema senza una chiara soluzione. Diventa facile dimenticare il quadro generale e perdersi nella rabbia e nell'autocommiserazione, sprecando il nostro tempo prezioso, energia ed entusiasmo.

Non sarebbe bello se ci ricordassimo sempre di mettere le cose in prospettiva?

Non sarebbe più efficiente affrontare tutti i tipi di problemi, dai piccoli fastidi alle emergenze che cambiano la vita, con un comportamento calmo, una concentrazione acuta e una determinazione senza paura per intraprendere prontamente l'azione più efficiente possibile?

Ahimè, gli umani non sono così. Troppo spesso lasciamo che l'ansia o l'avidità abbiano la meglio su di noi e prendiamo una decisione affrettata o miope di cui presto ci pentiamo. Altre volte, trascorriamo settimane o mesi in un vicolo cieco, rimodellando gli stessi identici argomenti, incapaci di accettare il compromesso richiesto per andare avanti con nessuna delle opzioni disponibili.

I buddisti parlano di perdersi nel "piccolo sé". In questo stato d'animo, dimentichiamo letteralmente il quadro generale e ci concentriamo su quello piccolo. Cominciamo a prendere troppo sul personale i nostri problemi quotidiani e, paradossalmente, diventiamo meno capaci di risolverli in modo efficiente. E questo è l'opposto del pensiero quadro generale.

Consentitemi di condividere con voi una storia relativa al pensiero quadro generale ...

Nel 1812, l'esercito francese di Napoleone Bonaparte invase la Russia. [1] Dopo una decisiva battaglia di Borodino, la cattura di Mosca e quindi la vittoria di Napoleone nella guerra sembrava inevitabile.

Inaspettatamente, il comandante in capo russo Mikhail Kutuzov ha preso la decisione molto controversa di ritirarsi e consentire ai francesi di catturare Mosca. Gran parte della popolazione era stata evacuata portando con sé rifornimenti. La città stessa è stata incendiata e gran parte di essa è stata bruciata nel terreno.

Dopo aver atteso invano che la Russia capitolasse, Napoleone dovette ritirarsi nel mezzo di un inverno gelido. Ha vinto la battaglia ma ha perso la guerra. La campagna si concluse con un disastro e la quasi distruzione dell'esercito francese.

Cosa possiamo imparare da questa lezione storica?

1. Concentrati sulle conseguenze

Napoleone si è concentrato sulla parte importante: catturare Mosca. Nessuno potrebbe accusarlo di pensare in piccolo. Tuttavia ha trascurato che l'esercito russo poteva ancora combattere anche dopo aver rinunciato alla città più importante del paese.

Quindi Mosca non era un obiettivo importante, dopotutto?

L'esperto di successo Brian Tracy ha una cartina di tornasole: le cose sono importanti nella misura in cui hanno conseguenze importanti. Le cose non sono importanti nella misura in cui non hanno conseguenze importanti. [2]

Di fronte a una scelta, chiediti, quali sarebbero le conseguenze di ciascuna opzione?

  • Vuoi passare un'ora a studiare o guardare la nuova serie su Netflix? Quali sarebbero le conseguenze di ciascuna opzione? Netflix a volte può essere una scelta migliore, ma aiuta a mettere le cose in prospettiva.
  • Vuoi mantenere il tuo appartamento da solo o pagare un servizio di pulizia? Sarebbero le conseguenze di ciascuna opzione?
  • Vuoi incontrarti per un caffè con questo tuo conoscente o recuperare il ritardo sul tuo lavoro? Quali sarebbero le conseguenze di ciascuna opzione?

La scelta può essere diversa per persone diverse. Un aspirante regista potrebbe avere una ragione legittima per scegliere Netflix. Personalmente, pulire il proprio appartamento può essere rilassante e nutriente, anche se l'economia di assumere un addetto alle pulizie sembra convincente perché si guadagna una tariffa oraria elevata.

Qui è dove avrai bisogno di un'idea di base di chi sei: quali sono i tuoi obiettivi, valori e aspirazioni.

2. Capovolgi la sconfitta in vittoria

Kutuzov è riuscito a trasformare la sconfitta della Russia in una vittoria storica riformulando il problema in un contesto più ampio: perdere Mosca non significa necessariamente perdere la guerra.

Nonostante il significato simbolico attribuito al Cremlino, alle chiese, ai tesori inestimabili che erano stati conservati in città per secoli, il risultato della campagna fu determinato in ultima analisi dalla forza degli eserciti rimasti.

Se riesci ad adottare questa prospettiva orientata al risultato, molte delle tue sconfitte personali potrebbero anche trasformarsi in vittorie. Pochi eventi in una vita umana sono assolutamente buoni o assolutamente cattivi e di solito ci vogliono molti anni per riconoscere in retrospettiva, quale ruolo ha avuto un incontro particolare nella tua storia.

Pertanto abbiamo tutte le ragioni per cercare il bene nelle cose che ci accadono.

Questo è un atteggiamento molto pratico, lontano dal "pensiero positivo" senza fondamento. Dopotutto, se ti è successo qualcosa di sfortunato e trovi dei lati positivi in ​​questa circostanza, sarai in una posizione migliore per approfittare di quei lati positivi.

Supponiamo che i tuoi vicini rumorosi stiano compromettendo la tua produttività. E se fosse una benedizione sotto mentite spoglie? Come puoi trasformare questa sconfitta in una vittoria?

  • Forse prendi troppo sul serio la vita e potresti imparare a divertirti di più. Unisciti ai tuoi vicini o esci a fare una passeggiata invece di lavorare;
  • Forse volevi solo essere produttivo mentre invece procrastinavi sui social media. Ora che la tua procrastinazione è stata interrotta, fermati e riconosci questo ostacolo molto più grande alla tua produttività;
  • Forse sei troppo sensibile alle interferenze. Cogli l'occasione per esercitarti ignorando il rumore e facendo del tuo meglio comunque;
  • Forse hai una mentalità da vittima e la sensazione di ingiustizia ti prosciuga più di qualsiasi fastidio reale che i tuoi vicini potrebbero aver causato. Prova ad accettare questa interruzione della tua produttività come accetteresti il ​​maltempo.

Abituati a trovare opportunità nei tuoi problemi. Questa è la quintessenza del quadro generale.

3. Chiedi consiglio

Sia Napoleone che Kutuzov avevano consiglieri fidati con cui discutere i loro affari. In generale, avere una prospettiva diversa, o più, può solo aiutare a informare la tua comprensione e portare a decisioni migliori. Assicurati solo che le persone che ti danno consigli siano competenti nella particolare area in cui è necessaria esperienza.

Anche pagare per una consulenza può essere un saggio investimento. Avvocati, commercialisti fiscali e medici passano anni a imparare come aiutare persone come te a vivere una vita più soddisfacente e di successo.

Una rapida consulenza legale può farti risparmiare una fortuna o addirittura tenerti lontano da grossi guai. Un controllo medico può scoprire potenziali problemi e aiutarti a mantenerti sano e attivo per gli anni a venire.

Anche i dilemmi grandi e complessi sul tuo lavoro o nella tua relazione sentimentale possono essere affrontati in modo più efficace collaborando con un coach o un terapista o, ovviamente, con l'aiuto di un saggio amico.

4. Attenzione ai consigli di parte

Molte decisioni imperfette si verificano in risposta a un consiglio imperfetto su cui scegli di agire. Questo consiglio viene spesso da una parte di parte.

Ad esempio, siamo spesso incoraggiati ad acquistare qualcosa di cui presumibilmente abbiamo bisogno:

  • Proteggi la tua pelle dai dannosi raggi UV utilizzando una lozione speciale.
  • Rafforza la tua salute assumendo multivitaminici.
  • Connettiti con i tuoi amici inviando loro regali elaborati.
  • Illumina il tuo fine settimana consumando una deliziosa pasticceria.
  • Diventa più produttivo acquistando un computer più veloce.

Tuttavia, la maggior parte degli acquisti non è necessaria.

Alcuni, come la protezione solare, hanno vantaggi legittimi se usati correttamente. [3] Altri, come i multivitaminici, fanno la differenza solo per un piccolo gruppo di persone. [4]

Gli inserzionisti di questi vantaggi vogliono inevitabilmente restringere la tua attenzione per esagerare l'importanza del loro prodotto. Spesso lo presentano come l'unica soluzione al tuo problema, reale o immaginario che sia.

  • La pelle può anche essere protetta dal sole indossando abiti appropriati.
  • La salute può essere rafforzata meglio seguendo una dieta equilibrata e facendo esercizio fisico regolare.
  • Passare del tempo o parlare al telefono con i tuoi amici è il modo principale per entrare in contatto con loro ed è praticamente gratuito.
  • Il tuo fine settimana può essere rallegrato facendo qualcosa che ami.
  • Puoi diventare più produttivo concentrandoti sulle attività che hanno le conseguenze più importanti. Un computer più veloce può, infatti, diminuire la produttività semplificando il multitasking e abilitando le tue distrazioni preferite.

Esistono altre fonti di consigli imperfetti. Anche i politici spesso vogliono che ci concentriamo su un particolare "quadro generale", escludendo le alternative.

Anche i genitori amorevoli possono essere colpevoli dello stesso. Possono consigliare ai loro figli di scegliere un percorso professionale sicuro e rispettabile, basato sul loro "quadro generale" che nella vita ci si deve guadagnare da vivere. Un bambino potrebbe non essere d'accordo, tuttavia, sulla base di un altro "quadro generale" che la propria vita deve avere un significato e una realizzazione.

Conclusione

È nella natura umana prendere decisioni affrettate ed emotive basate su informazioni incomplete, per poi rimpiangere tali decisioni in seguito.

Puoi proteggerti da una scarsa capacità di giudizio sforzandoti di raggiungere il quadro generale quando è necessaria un'attenta considerazione.

Concentrati sulle conseguenze della tua decisione prima di considerare come ti senti al riguardo.