Nello schema della vita sei un perdente o un sopravvissuto?

Un dottore in psicologia con specialità che includono bambini, relazioni familiari, violenza domestica e aggressioni sessuali. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Nella vita ci sono generalmente due tipi di persone e la loro personalità viene rivelata quando sperimentano un grande tumulto, prova o trauma nella vita. Le persone o entrano in modalità survivalista e trovano il potere interiore per superare e trovare il meglio nella situazione o si crogiolano nell'autocommiserazione a causa delle loro circostanze. Il modo in cui reagisci alle maggiori difficoltà della vita mostrerà i tuoi veri colori. Mostrerai di essere un sopravvissuto o un autocommiseratore di autocommiserazione. Essere uno sguattero ti impedirà di avere successo, poiché avrai la tendenza a pensare in modo negativo e non perseguire i tuoi obiettivi a causa di un atteggiamento autolesionista che deriva dal crogiolarti nell'autocommiserazione. Per avere successo nella vita, sia nell'amore, nella carriera, nella genitorialità o in qualunque percorso tu scelga, devi riconoscere le tue tendenze autodistruttive che sguazzano, in modo da poterle eliminare. Sguazzare ti impedirà solo di raggiungere i tuoi obiettivi e i tuoi sogni.

Definizione di un Wallower

Una persona che si crogiola nell'autocommiserazione è una persona che rimugina sulle circostanze della propria vita e si impedisce di andare avanti nella vita perché si aggrappa a questi sentimenti di autocommiserazione. Sentono che il mondo ha fatto loro del male, quindi rimangono bloccati nel solco dell'autocommiserazione, che sta sguazzando. L'autocommiserazione può essere generata da una varietà di cose diverse.

Probabilmente ad un certo punto della tua vita hai riscontrato un "problema medico". Questa persona ha la tendenza a parlare incessantemente dei suoi problemi medici, come se fosse l'unica persona che ha mai avuto qualcosa di fisicamente sbagliato con loro nella vita. Si lamenteranno, parleranno incessantemente e in alcuni casi mostreranno anche foto sui social media dei loro disturbi medici. Tutto nella speranza di pietà degli altri. Si crogiolano nei loro problemi medici, invece di abbracciare la cura o la soluzione al loro problema e andare avanti.

Un altro esempio di un tipo di sguazzare è "sguazzare politico". Questa è la persona che sembra essere bloccata in un ciclo di dibattito politico senza fine. Il loro mondo sembra ruotare attorno a un dimlema politico che può o meno influenzare direttamente l'individuo personalmente. Sono così attaccati a questo sguazzare politico che oscura regolarmente la loro felicità. Probabilmente hai visto questo tipo di persona sui social media. Questa persona potrebbe migliorare i propri livelli di felicità e successo nella vita non discutendo di politica sui social media e invece continuare a vivere la vita al di fuori dei social media (cioè prendersi una pausa da Facebook e connettersi con le persone faccia a faccia senza chiacchiere politiche). Non permettere a te stesso di essere risucchiato in polical sguazzare.

Questi sono solo due esempi di tipi di sguazzare. Probabilmente ne hai incontrati molti altri nella vita. Pensa solo a un problema e a una persona che rimane fissata su quel problema a suo discapito e molto probabilmente è un autocommiseratore di autocommiserazione.

Il peggior tipo di sguazzare è uno sguazzare universale. Questo significa semplicemente che una persona si crogiola in generale in tutte le aree della sua vita. Hanno un atteggiamento "guai a me" che permea tutte le aree della loro vita. Questo tipo di persona verrà percepito dagli altri come molto negativo o "deprimente". In realtà, quando qualcuno è così fissato a sguazzare, potrebbe esserci un problema più profondo come la depressione cronica. In questo caso, si dovrebbe cercare un aiuto professionale.

Questo elenco può continuare all'infinito di motivi per cui le persone si crogiolano nell'autocommiserazione. Il fattore predominante nell'autocommiserazione è che lo sguazzare deriva da un problema o dilemma nella vita. Per alcuni è una tragedia legittima come la morte di una persona cara o la perdita del lavoro. La domanda da porsi è: "Sto sguazzando a causa di qualcosa o qualcuno nella mia vita?" Se lo sei, allora oggi è il momento di cambiare le cose. Smetti di dispiacerti per te stesso. Inizia a concentrarti sulla soluzione invece di concentrarti sul problema. Dì a te stesso che puoi andare avanti e che non hai bisogno di pietà da parte tua o degli altri. Se ritieni di non essere in grado di superare il problema da solo, trova un gruppo di supporto o cerca un aiuto professionale da un consulente o terapista. Ti ringrazierai più tardi per aver preso la decisione di andare avanti e porre fine al crogiolarsi.

Definizione di sopravvissuto

Hai mai incontrato qualcuno e hai pensato che fosse fantastico perché nonostante tutto quello che hanno passato nella vita (come la morte di un coniuge, la perdita di un figlio o l'essere vittima di un crimine violento) sembrano uscire vittorioso o almeno positivo dall'altra parte delle cose? Questo tipo di persona ha un atteggiamento "si può fare" e "volontà" che può essere quasi contagioso. Cercano di vedere che i loro guai non erano "del tutto inutili", ma che servivano a uno scopo più alto per la loro vita. Questo tipo di persona è un sopravvissuto. Cercano di trovare il meglio in una situazione o almeno riconoscono che le loro prove e problemi li hanno plasmati in una persona più forte e migliore. Non rimuginano né si crogiolano sui loro problemi; invece li usano a loro vantaggio.

Un sopravvissuto è l'esatto opposto di un autocommiserazione. Un sopravvissuto cerca di trovare soluzioni e ricordare una situazione in cui sorgono conflitti o problemi. La mentalità di un sopravvissuto significa che una persona non rimane bloccata nel passato insieme a una tragedia che potrebbe essersi verificata nella sua vita. Elaborano il loro dolore in modo sano e poi vanno avanti e si concentrano sul presente e sul futuro, piuttosto che sul passato.

La perdita del lavoro, la morte della persona amata, una diagnosi medica o il trasferimento in un'altra città possono innescare il processo di lutto, tra le altre ragioni. Sapere che il processo del lutto è proprio questo, un processo, può aiutare una persona a riconoscere le fasi del dolore, in modo che possano andare avanti in seguito. Ecco le fasi del processo di lutto secondo PsychCentral: “Le 5 fasi del dolore e della perdita sono: 1. Negazione e isolamento; 2. Rabbia; 3. Contrattazione; 4. Depressione; 5. Accettazione. Le persone in lutto non necessariamente attraversano le fasi nello stesso ordine o le sperimentano tutte ". Ciò che è importante per essere identificato come un sopravvissuto è che non rimani bloccato in nessuna di queste fasi di dolore. Ti muovi attraverso queste fasi in modo sano, in modo da poterti concentrare sulla vita davanti a te e non sulla vita dietro.