Onboarding efficace dei dipendenti (la guida completa)

Il CEO di Grey Smoke Media / My SEO Sucks, aiutando gli imprenditori a far crescere le loro attività. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Acquisire e mantenere i clienti per un'azienda è difficile, ma ciò non accadrà mai se un'azienda non riesce a trattenere dipendenti dedicati che vogliono essere presenti. Immagina che il tuo reclutatore di talenti abbia trascorso settimane, forse anche mesi, a rintracciare e intervistare i candidati giusti, quindi, dopo aver finalmente accettato la tua offerta di lavoro, smettono solo due mesi dopo. Ahia. È un sacco di tempo e denaro sprecati.

In media, le aziende spendono oltre $ 4.000 per assumere una nuova posizione e, senza un efficace processo di inserimento dei dipendenti, quei soldi possono andare sprecati.

Prima di approfondire come costruire una strategia di onboarding dei dipendenti che impedisca ai nuovi assunti della tua attività di abbandonare la nave, vediamo prima cosa significa onboarding. Potresti pensare che si tratti semplicemente di poche ore di orientamento ai nuovi dipendenti, ma in realtà è molto di più e dovrebbe intrecciarsi con i valori, la cultura e le persone dell'azienda, insieme a tutte le nuove pratiche di assunzione.

Ecco perché la tua azienda dovrebbe dare la massima priorità alla creazione di un efficace inserimento dei dipendenti e come farlo. Fidati di noi, questo renderà ogni aspetto della tua attività più efficace su tutta la linea.

Sommario

  1. Perché è importante la strategia di onboarding dei dipendenti
  2. Passaggi da integrare nel processo di inserimento dei dipendenti
  3. Considerazioni finali
  4. Ulteriori informazioni sulla gestione del team

Perché la strategia di onboarding dei dipendenti è importante

È una statistica sorprendente per le aziende, ma un terzo dei nuovi dipendenti lascia il lavoro entro sei mesi dall'assunzione. Se assumi 12 nuovi dipendenti nel corso di un anno al costo di $ 4k ciascuno, si tratta di una potenziale perdita di $ 16.000!

Un'azienda che lavora per migliorare la procedura di inserimento dei dipendenti ha maggiori probabilità di invertire questa tendenza, nel frattempo, un'azienda che ha difficoltà ad accogliere i nuovi assunti subirà un colpo ancora più duro.

Non c'è solo il costo della perdita di nuovi assunti che contribuisce a rendere importanti buone pratiche di fidelizzazione dei dipendenti. Ripensa a un lavoro che amavi ea un lavoro che odiavi. Probabilmente non ci è voluto troppo tempo per decidere se era un posto che ti piaceva lavorare o che odiavi, giusto? Forse una settimana o un mese al massimo. La maggior parte delle persone sa se desidera o meno rimanere in un'azienda a lungo termine entro la prima settimana ed è qui che una buona esperienza di onboarding può fare la differenza.

Quasi il 50% dei nuovi dipendenti desidera una migliore esperienza di inserimento e un inizio positivo con una nuova assunzione rende le persone quasi il 69% più propense a rimanere in un'azienda per tre anni o più.

Passaggi da integrare nel processo di inserimento dei dipendenti

Un solido processo di inserimento dei dipendenti inizierà prima del primo giorno della nuova assunzione e dovrebbe iniziare subito dopo che hanno accettato la posizione.

1. Fai sentire il dipendente a proprio agio

La comunicazione è fondamentale e il dipartimento Risorse umane dovrebbe tenersi regolarmente in contatto con il nuovo dipendente per fargli sapere che verrà accolto a bordo fin dall'inizio.

Una delle parti temute, ma necessarie di qualsiasi processo di onboarding sarà ... * dun, * dun, * dun, le scartoffie. Invece di accogliere un nuovo assunto il primo giorno cercando di seppellirlo fino al collo in scartoffie, invia il più possibile in anticipo. Ciò non solo aiuterà il nuovo dipendente a iniziare prima il lavoro per il quale è stato assunto, ma consentirà loro di affrontare i moduli necessari al proprio ritmo.

Oh, e poiché viviamo nel 21 ° secolo, perché la tua azienda utilizza ancora carta reale per i documenti? Un sistema di onboarding senza carta che utilizza una firma elettronica non solo farà risparmiare denaro, ma salverà qualcuno da un polso dolorante.

Quando finalmente arriva il primo giorno di lavoro per un nuovo dipendente, dovrebbe sentirsi accolto dal momento in cui entra nell'edificio. Fai sapere a tutti gli altri in ufficio che una nuova persona si unirà al team e incoraggiali a salutare. L'ultima cosa che un nuovo assunto desidera è vagare per l'ufficio il primo giorno e incontrare le facce perplesse di altri dipendenti che non hanno idea di chi sia questa nuova persona.

2. Prepara la scrivania del tuo dipendente

Preparare la scrivania del tuo dipendente prima che arrivi il primo giorno potrebbe sembrare un gioco da ragazzi, ma è incredibile quante aziende si affrettano a mettere insieme una scrivania mentre un nuovo dipendente aspetta goffamente. Avere il proprio spazio di lavoro pronto con gli elementi necessari la dice lunga su un processo di onboarding e mostra che un'azienda li prende sul serio come nuovo dipendente.

3. Riunione individuale con il manager

Uno degli aspetti più importanti per un'efficace strategia di inserimento dei dipendenti è il tempo a tu per tu con i manager diretti. Un recente sondaggio LinkedIn condotto su 14.000 professionisti ha rilevato che il 96% ha affermato che trascorrere del tempo uno a uno con il proprio manager diretto all'inizio era una parte importante del processo di onboarding. [1]

Questo accorcia drasticamente la curva di apprendimento di un nuovo dipendente perché consente a lui e ai suoi manager di fissare anticipatamente aspettative e obiettivi. Lo sviluppo di un rapporto positivo con i supervisori all'inizio del tempo di lavoro di un nuovo dipendente si traduce in una maggiore soddisfazione sul lavoro, prestazioni e crescita.

4. Aiuta i dipendenti a legarsi meglio con gli altri

Quando il CEO di DFY Links, Charles Float, ha avviato la sua azienda, si è assicurato di creare un team in cui venivano introdotti nuovi assunti e costretti a collaborare con dipendenti veterani. Questa strategia aiuta a costruire una cultura dei dipendenti più stretta in azienda e si traduce in un business più forte in generale. Migliora anche la condivisione delle conoscenze, che ha ulteriormente migliorato la produttività e la scalabilità.

5. Linee guida chiare sul lavoro per il dipendente

Ogni nuovo lavoro comporta una certa incertezza per i nuovi dipendenti e, secondo il sondaggio di LinkedIn, comprendere correttamente i compiti, le procedure e gli obiettivi del lavoro è stata la seconda parte più importante del processo di inserimento. Lo sviluppo di una piattaforma di formazione professionale completa che crei un percorso diretto a cui un dipendente può rivolgersi in caso di domande porterà a migliori prestazioni lavorative.