Perché il dialogo interiore negativo fa male (e come terminarlo in 3 passaggi)

Luay Rahil è un oratore e il fondatore di Lead with Integrity. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Tutti quelli che ho incontrato nella mia vita vogliono opportunità illimitate, relazioni migliori, un corpo sano, un cuore indulgente, una mente acuta, abilità straordinarie e sicurezza finanziaria. Se tutti vogliamo queste cose, perché non possiamo realizzarle? La risposta è semplice: discorsi interiori negativi.

Il motivo per cui molti di noi non possono arrivarci è perché abbiamo una voce interiore critica nella nostra testa che tende ad essere negativa e convincente.

La nostra voce interiore sta cercando di convincerci che non siamo abbastanza intelligenti, abbastanza forti o abbastanza bravi per fare ciò che vogliamo fare nella vita. Questo nemico invisibile ci impedisce di perseguire la vita che meritiamo, causando ansia, depressione e un livello di stress più elevato.

Se vogliamo raggiungere il nostro potenziale e migliorare la nostra salute mentale, dobbiamo prendere il controllo di questa voce interiore e imparare come domarla e trasformarla in una forza positiva.

È importante per noi imparare di più su questo dialogo interiore negativo prima di poterlo domare per diventare una forza positiva utile. Cominciamo con i 4 diversi tipi di dialogo interiore negativo.

Tipi di dialogo interiore negativo

  1. Filtro
  2. Personalizzazione
  3. Catastrofismo
  4. Polarizzazione

Esaminiamo questi uno per uno.

Filtro

Enfatizzi l'aspetto negativo di ogni situazione. Ad esempio, questa settimana hai guadagnato tre libbre. Ti concentri su questo e ignori di aver perso 20 libbre questo mese.

Personalizzazione

Ti incolpi sempre per tutto. Ad esempio, senti che il tuo allenamento di calcio è stato annullato e presumi che sia stato annullato perché nessuno voleva starti vicino.

Catastrofismo

Ti aspetti sempre il peggio. Ad esempio, hai una gomma a terra al mattino e presumi automaticamente che il resto della giornata sarà orribile.

Polarizzazione

O vedi le cose come perfette o orribili. Ad esempio, ti sei arrabbiato con tuo figlio e hai perso la pazienza; quindi, sei un genitore orribile.

La prossima volta che ti accorgi di parlare negativamente a te stesso, chiediti:

  • Sto escludendo gli aspetti positivi da questo problema?
  • Mi sto incolpando per qualcosa su cui non ho alcun controllo?
  • Mi aspetto il peggio?
  • Vedo le cose in bianco e nero?

Se hai risposto affermativamente a una di queste domande, fai un passo indietro e considera cosa puoi fare per trasformare il tuo pensiero da negativo a positivo.

È importante assumere il controllo di questi pensieri prima che diventino credenze. Una convinzione è qualcosa di cui sei certo. Prima affronti questi pensieri negativi, prima puoi portare avanti la tua vita e i tuoi affari.

3 passaggi per porre fine al dialogo interiore negativo

È chiaro che il dialogo interiore negativo ostacola i tuoi progressi e ti impedisce di vivere la vita che meriti. Ecco tre metodi che puoi utilizzare quotidianamente per superare questa innata abitudine.

1. Rispondi alla tua voce interiore

Cita una storia su Dominique, un dirigente ad alte prestazioni che ha una grande fiducia in se stesso ma una voce interiore critica. Dominique attira l'attenzione e il rispetto di tutti, ma non il suo.

Dominique ha un problema serio quando parla al suo pubblico affascinato. Ha una voce interiore nella sua testa che dice: "Perché dovrebbero ascoltarti?" Sono una frode. Non posso farlo. "

La voce interiore di Dominique avrà un impatto sulla sua performance se non impara a trasformarla in un dialogo interiore positivo.

È chiaro che Dominique sta filtrando tutte le sue capacità positive e polarizzando la situazione. Ha molte cose buone da offrire e non è una frode. Quindi, l'autore le dà un enorme consiglio:

"Non ignorare la tua voce interiore, rispondi ad essa."

Molti dirigenti non evitano di avere conversazioni difficili con gli altri, ma evitano di avere conversazioni difficili con se stessi.

Consiglia alle persone di non ignorare i loro discorsi negativi, ma di reagire. Se la tua voce interiore dice: "È stata una pessima genitorialità", puoi rispondere con: "Non sono un genitore perfetto e mi va bene". All'inizio ti sentirai a disagio, ma con il tempo diventerà più facile.

Invece di ignorare il tuo discorso interiore negativo, cerca di imparare a identificarlo e rispondere con gentilezza. Pratica ogni giorno un dialogo interiore positivo. Non permettere che il dialogo interiore negativo ti derubi del tuo potenziale.

2. Sii gentile con te stesso

Non dire nulla a te stesso che non diresti al tuo migliore amico. Spesso diciamo a noi stessi cose scortesi, infondate e false.

Quando vieni ignorato per una promozione, sii gentile con te stesso. Quando dimentichi di lasciare i vestiti in lavanderia, sii gentile con te stesso. Tutti commettiamo errori, siamo tutti imperfetti, abbiamo tutti giorni brutti, ma questo non ci rende persone cattive.

Quando Jon Gordon [3] aveva 29 anni, stava affrontando un divorzio. Sua moglie era stanca della sua negatività. Ha deciso di cambiare. Ha sviluppato una mentalità positiva e ha iniziato a soffocare i pensieri negativi con parole positive.

Questo approccio ha salvato il suo matrimonio e gli ha cambiato la vita. Incoraggia i suoi lettori a essere gentili con se stessi e ad essere positivi. Gordon capisce che essere positivo non garantisce che avrai successo, ma sa che essere negativo garantirà il tuo fallimento e distruggerà le tue relazioni.

Se i tuoi amici annullano un programma per la cena, non dare per scontato che nessuno voglia starti vicino. Smetti di personalizzare gli eventi e inizia a inquadrarli correttamente. I tuoi amici hanno annullato la cena programmata perché sono occupati e non ha nulla a che fare con te.