Perché una critica è meglio di un complimento

Chief of Product Management presso Lifehack Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Ripensa all'ultima volta che hai ricevuto un complimento e all'ultima volta che sei stato criticato. Senza dubbio, quando hai ricevuto il complimento ti sei sentito bene e quando hai ricevuto le critiche ti sei sentito turbato e hai voluto rifiutarlo.

Non dovresti essere sorpreso dalla tua reazione al commento negativo, poiché è un meccanismo di sopravvivenza umano per evitare di essere criticato. Chiaramente, non vogliamo essere visti come un fallimento, quindi preferiamo chiudere gli occhi e coprirci le orecchie piuttosto che accettare le critiche degli altri.

Tuttavia, questo approccio presenta un grave problema. Vale a dire, facendo del nostro meglio per evitare di essere criticati, permettiamo a noi stessi di viaggiare su un'autostrada senza fine di mediocrità.

Senza ricevere feedback negativi e critiche da altri, la nostra crescita e le nostre opportunità si bloccano. E a lungo termine, non solo siamo soggetti a fallire, ma anche a fallire gravemente.

Il Microsoft KIN è un esempio di come la mancanza di critiche porti a un grande fallimento. Lanciato nel 2010, questo smartphone è stato un grave fallimento nonostante i suoi costi di sviluppo e marketing da 1 miliardo di dollari. Incredibilmente, il telefono è durato sul mercato solo per 48 giorni. Il problema? Microsoft non è riuscita a eseguire test completi dello smartphone con il target demografico. È stato solo dopo che il telefono è stato messo in vendita che è diventato palesemente ovvio che la maggior parte dei giovani di età compresa tra 15 e 30 anni preferiva Android, BlackBerry e iPhone a Microsoft KIN. [1]

Se il gruppo demografico target avesse ricevuto critiche e feedback durante lo sviluppo del telefono, Microsoft avrebbe potuto evitare l'enorme imbarazzo e la perdita finanziaria che si è verificata. Come dimostra la storia sopra, le prime critiche sono un fattore necessario per il successo futuro.

Lodi eccessive indeboliscono la tua motivazione

Credo che criticare sia meglio dei complimenti. Ma perché lo penso? Bene, lascia che ti dia una metafora che spieghi la mia logica.

Immagina nella tua mente la lode di essere un tipo di alimento salutare. Nessuno sosterrebbe che un'alimentazione sana è una cosa negativa. Tuttavia, ciò che è buono per te in dosaggi piccoli o misurati può essere dannoso per te se ne prendi troppo. Potresti essere sorpreso di sentire che questo vale anche per il tuo consumo di acqua. [2] E anche il consumo di frutta. [3]

Chiaramente, troppi cibi o bevande, per quanto sani possano essere, possono farci ammalare. Per una salute ottimale, abbiamo bisogno di un apporto equilibrato di cibi e bevande sani.

È lo stesso con i complimenti. Riceverli di tanto in tanto è una buona cosa, ma se sono tutto ciò che senti, è probabile che abbiano un impatto negativo sulla tua capacità di ottenere risultati nella vita.

Complimenti eccessivi ci allontanano dalla nostra motivazione originaria di godersi semplicemente un'attività. Iniziamo a svolgere l'attività esclusivamente per ricevere elogi soddisfacenti per l'ego.

Tuttavia, rimanere bloccati a sufficienza in quest'ultimo significa che siamo imprigionati dalle lodi. Senza l'aspettativa di lodi, la nostra motivazione a completare le cose comincia a perdersi.

Come esempio, ripensa a un tempo in cui stavi imparando un nuovo sport. Se il tuo allenatore ti ha solo lodato, ti saresti perso di vedere quali cose stavi facendo di sbagliato. Di conseguenza, la tua capacità di apprendere e perfezionare le tue tecniche sarebbe diminuita.

La critica incoraggia la crescita

Giusto per essere chiari, non sto parlando di troll o commenti offensivi, sto parlando di critiche costruttive, che mi piace pensare come "critiche salutari". Feedback che ti aiuta a renderti più forte.

Se pensi sempre di avere ragione ma non ricevi feedback da nessun altro, come fai a sapere con certezza che quello che stai facendo è buono? Ascoltare e agire in base a opinioni oneste ti dirà esattamente cosa stai facendo bene e cosa puoi fare meglio.

Questo tipo di feedback ti obbliga a valutare le tue azioni e il modo in cui lavori. Se usi saggiamente le critiche costruttive, puoi allontanarti dalle cattive pratiche e spostarti verso quelle buone.

Il giusto tipo di critica è un feedback onesto che ti avvantaggerà.

Diventa forte grazie al potere delle critiche

Ora che conosci i vantaggi della critica costruttiva, esaminiamo diversi modi in cui puoi utilizzarla per aumentare la produttività e il successo nella vita.

Le critiche sono generalmente più perseguibili dei complimenti.

Ad esempio, immagina di imparare a suonare la chitarra e nella tua prima esibizione pubblica il tuo tutor dice: "Hai fatto bene". Ora, sebbene queste possano essere parole benvenute per le tue orecchie, non sono così utili per aiutarti a migliorare come: "Il tuo tempismo ha bisogno di un po 'di lavoro". Con questo consiglio, hai una guida specifica su come migliorare rapidamente le tue capacità di prestazione. (Potrebbe essere necessario passare ore a suonare insieme a un metronomo.)

Cerca attivamente critiche chiedendo feedback.

Potrebbe essere sotto forma di una domanda.

Continuando l'esempio di suonare la chitarra, potresti chiedere al tuo tutor (o ad altre persone che hanno ascoltato la tua performance): "Cosa avrei potuto fare di meglio?" Potresti anche fare domande molto specifiche. Ad esempio: "La mia esecuzione nell'introduzione è stata intonata?"

Siamo onesti, la maggior parte delle persone non sa come dare un feedback: in genere offre commenti vaghi pieni di emozioni. Ponendo domande specifiche, otterrai un feedback prezioso che ti aiuterà ad apprendere e sviluppare rapidamente.

Tuttavia, porre domande dovrebbe anche essere utile per ottenere feedback utili, non per mostrare che hai dubbi sulle tue capacità e abilità.

Accetta le critiche con pazienza.

Quando prendi le critiche, ti consiglio vivamente quanto segue:

  • Stai zitto e ascolta. Cerca di ascoltare quante più prospettive possibili per avere un quadro completo e più punti di vista.
  • Poni domande per chiarire. Cerca di capire cosa intende l'altra persona quando ti critica. Non dare un giudizio iniziale che si sbagliano. Comprendi prima, quindi inizia a elaborare le loro opinioni.
  • Chiedi suggerimenti per migliorare, ma fai sempre riferimento ai tuoi obiettivi. Dopo aver chiarito il problema, cerca suggerimenti, ma non cercare solo di soddisfare i bisogni degli altri. Invece, fai riferimento ai tuoi obiettivi per vedere come i miglioramenti possono essere in linea con le tue intenzioni originali.
  • Assumi il controllo del processo. Scegli la persona giusta. In genere, si tratta di qualcuno che è onesto, imparziale ma vuole il meglio per te.