Perché va bene che tu sia solo

Fondatore e CEO di Lifehack Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

La vita oggi è frenetica. Lavori in ufficio, lavori da casa e anche in vacanza. Senza dimenticare lo sforzo necessario per mantenere la tua vita personale e sociale.

Con l'avanzare della tecnologia e il mondo che si muove sempre più velocemente, molte persone si trovano sopraffatte dal tentativo di tenere il passo. Tu, come innumerevoli altri, potresti scoprire di essere svuotato mentalmente, fisicamente ed emotivamente. Cerchi di dormire ma sembra che non riesca a riposare abbastanza o ti senti riposato per un lungo periodo di tempo.

È pratica comune e una teoria popolare secondo cui il modo migliore per eliminare lo stress è fare cose che ci piacciono come fare shopping, andare in vacanza, praticare uno sport o un hobby, tutte cose che possono essere utili.

Spesso, stare con gli amici e interagire con gli altri, anche in un ambiente "divertente", può attingere alle nostre riserve di energia. Essere soli e riflettere, connettersi e rivolgere la nostra attenzione verso l'interno è uno dei modi migliori non solo per ricaricarsi, ma anche per identificare ed eliminare i fattori di stress non necessari nelle nostre vite.

Non aver paura di essere solo a volte.

Essere soli attivamente

Stare da soli o dedicarsi al "tempo per me" per molte persone significa dormire tutto il giorno o interagire con gli altri tramite i social media o "Netflix e rilassarsi". Tuttavia c'è una differenza tra essere semplicemente soli ed essere attivamente soli.

Uno è intenzionale e intenzionale, mentre l'altro è una questione di circostanze.

Quando scegliamo di essere attivamente soli, stabiliamo consapevolmente il tempo per la riflessione e per stare semplicemente con i nostri pensieri. Ciò significa scollegare tutti i social media, la televisione e qualsiasi forma di stimolo esterno.

Inserire nel diario (scrivendo o registrando audio) i nostri pensieri è una delle cose più utili che possiamo fare per noi stessi durante il nostro tempo "io". Ci consente di concentrarci su cose che ci hanno causato stress di recente e di trovare un modo per mitigare tale stress andando avanti. Durante l'inserimento nel journal, vogliamo:

  • Identifica incidenti specifici che ci hanno causato turbamento o stress.
  • Elenca tutti i sentimenti che abbiamo associato a ciascun incidente, come rabbia, delusione, imbarazzo, sentirsi non apprezzati, ecc.
  • Scrivi come abbiamo superato questi sentimenti negativi. Cosa abbiamo fatto per calmarci, rallegrarci o voltare pagina? Siamo riusciti a risolvere la situazione? In caso affermativo, come?
  • Annota i modi in cui possiamo evitare del tutto lo stressante (ogni volta che è realisticamente possibile) e le misure che possiamo intraprendere per risolvere la situazione e placarci quando diventiamo stressati.
  • E, ultimo ma più importante, termina sempre con un elenco di cose per cui sei grato. La ricerca [1] mostra che mantenere un atteggiamento di gratitudine promuove e sostiene una buona salute mentale ed emotiva.

Impegnarsi nella riflessione e poi nel diario, fornisce chiarezza e libera i nostri pensieri. Ci permette di ordinare, elaborare e dare un senso ai nostri sentimenti. Ci aiuta anche a creare un piano per attaccare la negatività quando alza la sua brutta testa.

Essere soli attivamente ti permette di essere pienamente presente nel presente

Essere soli attivamente ci aiuta a eliminare le distrazioni. Ci permette di essere pienamente presenti e in sintonia con il presente. Ci rende consapevoli di ciò che stiamo facendo, sentiamo e pensiamo.

Preoccuparsi per il futuro ed essere consumati dal fatto che raggiungeremo i nostri obiettivi o creeremo la vita che abbiamo sognato ci fa perdere la bellezza e l'opportunità che abbiamo di fronte, in questo momento.

Impara a stare da solo e decidi intenzionalmente di amarti abbastanza da trascorrere del tempo con i tuoi pensieri. Una volta che hai passato del tempo a elaborare i tuoi pensieri, scoprirai che il tuo stato d'animo cambia. Il tuo umore migliora e la tua prospettiva è migliore. I tuoi cari ti ringrazieranno e sarai una versione aggiornata e migliore di te stesso.

Preparare il terreno per il tempo da solo attivo

Affinché il rinfresco inizi davvero, dobbiamo rimuovere le distrazioni. Un ottimo modo per farlo è andare in un posto tranquillo o sedersi in mezzo alla natura. Recati in una spiaggia, in una zona boschiva o in un parco tranquillo nascosto e lascia il telefono in macchina o spegnilo, per eliminare la tentazione.

Se non puoi prenderti un pomeriggio per allontanarti, dedica l'ora prima di andare a letto come tempo attivo da solo. Spegni tutta la tua elettronica, mettiti in contatto con te e registra la tua esperienza.

Se hai intenzione di andare a pranzo o a fare shopping con gli amici durante il tuo tempo libero, ritagliati del tempo prima o dopo per disconnetterti dal mondo esterno e rivolgere la tua attenzione verso l'interno. Nel tempo a venire, diventerà un'abitudine della natura.

Essere soli non è sinonimo di essere soli

Ci saranno sempre momenti in cui siamo semplicemente troppo saturi e allontanarsi per una settimana alle Bahamas per riposarsi e ricaricarsi non è sempre un'opzione. È qui che impariamo ad arrangiarci e creare la nostra piccola oasi proprio dove siamo. Dobbiamo trovare del tempo per noi stessi. Questo non dovrebbe essere visto come una forma di debolezza in cui essere soli equivale a essere una persona sola. Ciò non significa che ti allontani dalla tua cerchia sociale e ti limiti a te stesso. Invece, è una forma di esercizio mentale che non solo rinfrescherà la nostra mente, ma aiuterà a ristabilire il nostro spirito per darci il tipo di vero riposo che può farci muovere verso maggiori vette nella vita.

Riferimento

[1] ^ Harvard Health: Ringraziare può renderti più felice

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Leggi avanti

Altro di questo autore

Leon Ho

Fondatore e CEO di Lifehack

Tendenza alla felicità

Altro di questo autore

Leon Ho

Fondatore e CEO di Lifehack

Tendenza alla felicità

Leggi avanti

7 passaggi per prendere una decisione per il nuovo anno e mantenerla
Come sviluppare muscoli velocemente: 5 trucchi per fitness e nutrizione
30 migliori citazioni per ispirarti a non smettere mai di imparare
9 esempi stimolanti di mentalità di crescita da applicare nella tua vita

Ultimo aggiornamento il 18 dicembre 2020

In che modo viaggiare può migliorare drasticamente le tue capacità interpersonali

Vagabondo itinerante, scrittore e appassionato di cibo vegetale. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Intrinsecamente, il viaggiatore esperto funge anche da farfalla sociale. Possono avviare una conversazione per capriccio e in qualche modo riescono a trovare un terreno comune con persone di ogni estrazione sociale.

Viaggiare da solo può aprirci e arricchire incredibilmente gli occhi, ma ci fornirà anche le abilità necessarie per avere successo. La comunicazione e le abilità interpersonali sono attributi che possono essere appresi e affinati. Queste abilità sono applicabili nella vita di tutti i giorni e possono essere tradotte in ambienti professionali.

Siamo intrinsecamente chiusi

Per la mia prima esperienza di viaggio solitario, ero appena arrivato a San Francisco per uno stage. Si è verificato un problema con il nostro treno e abbiamo dovuto passare a un nuovo treno al binario successivo. Un signore che aveva tenuto una conversazione educata ha deciso che ora era la sua missione aiutarmi a spostare le mie cose sul treno successivo.

Nonostante le buone intenzioni, ero sgomento. Non ero abituato alla gentilezza degli estranei, anzi pensavo che stesse cercando di derubarmi o peggio. La gentilezza è in qualche modo regionale. E crescendo nella zona di Tristate, ero stato condizionato ad essere estremamente scettico. L'interazione con estranei sembrava incredibilmente tabù.

È vergognoso ammetterlo, ma le abilità sociali sono cadute nel dimenticatoio. Ci siamo dimenticati di come parlarci. L'idea di avviare una conversazione con uno sconosciuto è al limite del terrificante. Ma ancora più terrificante, la mancanza di una comunicazione efficace porterà alla fine a una vita solitaria.

Mantenere viva la passione

Una volta un uomo molto saggio ha detto che prima di impegnarsi completamente con qualcuno, portalo in viaggio. Quest'uomo saggio è Bill Murray e dice la verità. Viaggiare può essere un periodo molto vulnerabile per molte volte, spesso può tirare fuori il peggio dalle persone.

Ma se sei in grado di superare gli inevitabili ostacoli che sorgeranno durante il tuo viaggio, è stato dimostrato che viaggiare rafforza le relazioni. [1] Offre a te stesso e al tuo partner l'opportunità di condividere un obiettivo comune.

Il semplice fatto di trovarsi in un ambiente diverso [2], libero da tutti i tuoi obblighi quotidiani che tendono a intralciarti, aiuterà a riaccendere il romanticismo e l'intimità. Darà a entrambi la possibilità di rivisitare alcune questioni che normalmente darebbero inizio a una discussione, in un ambiente romantico e sicuro.

Le coppie che viaggiano regolarmente insieme hanno riferito di avere una comunicazione più efficace tra loro rispetto a quelle che non lo fanno. [3]

Non vedrai mai il mondo allo stesso modo

La più grande epifania che si possa vivere mentre si immergono nello stile di vita dei viaggi è la consapevolezza che non tutti pensano come te. Non tutti vivono nello stesso modo in cui lo fai tu. Culture diverse ospitano filosofie e priorità diverse.

Respira, rilassati e divertiti

Crescendo in un luogo in cui i risultati sono attesi istantaneamente, non ho preso bene l'idea di aspettare. Voglio dire, qual è il problema? Ho effettuato l'ordine e lo voglio adesso. Chiaramente l'impazienza era spalmata su tutto il viso. Il server che ha preso il mio ordine mi ha chiesto in modo così innocente: "Perché sembri arrabbiato? Hai qualche momento in più per goderti la vita prima di ricevere il cibo. " Aveva così ragione. Perché mi stavo arrabbiando? Non avevo nessun posto dove essere. Così ho seguito il suo consiglio. Inspirai profondamente, assorbendo tutta la bellezza che mi circondava.

La pazienza è una virtù. E quando sei in viaggio, non hai altra scelta che essere paziente.

Impara a rotolare con i pugni

Non tutto funziona come previsto, le cose sono destinate ad andare storte. Quando viaggi, sei eccezionalmente vulnerabile a questi contrattempi, con pochissima sicurezza se le cose non vanno come vuoi. Questo può essere incredibilmente snervante le prime volte. Questo può persino dissuadere alcuni dal decidere di continuare. Ma se riesci a hackerarlo e prendere i colpi mentre arrivano, alla fine svilupperai la pazienza del Santo. Stanno per accadere cose brutte; lasciateli. Troverai un altro modo.

Quando le cose non funzionano, non solo devi essere paziente, ma anche adattabile [4]. Devi essere in grado di ricordare e strategizzare, o almeno accettare la situazione a portata di mano e procedere con essa.

Non è la situazione, è la tua reazione

In una valanga di effetti positivi, il tuo aumento di pazienza e adattabilità ti renderà a sua volta una persona più gentile e meno scettica. Perché a questo punto lo capisci. Siamo tutti umani e facciamo del nostro meglio per tirare avanti. Quindi resta calmo.

I conflitti sorgeranno e il modo in cui scegli di gestirli determinerà il risultato.

Forme alternative di comunicazione

Tutto ciò che è nuovo e non familiare può sembrare terrificante. Soprattutto quando viaggi all'estero, in particolare se viaggi da solo.

Se sei come me, assapori il colpo piuttosto abrasivo dello shock culturale. Tutto è così estraneo, così incredibilmente diverso.

Questo può rendere difficile la comunicazione. Non parlo letteralmente la loro lingua. È probabile che non diventerò fluente dall'oggi al domani o da nessuna parte nel prossimo futuro. Ma posso ancora alleviare la mia lotta imparando alcune frasi chiave nella lingua del luogo in cui sto visitando per cavarmela nella vita quotidiana.

Molto probabilmente, macellerò la pronuncia. La persona media capirà il succo di ciò che sto cercando di dire e apprezzerà lo sforzo, indipendentemente dalla cattiva esecuzione.