Ponetevi queste 6 domande per aiutarvi a eliminare le vostre lotte.

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Non mi interessa chi sei, ci sono momenti nella vita in cui ti senti semplicemente bloccato; come se non ti fossi mai mosso in primo luogo. Quei momenti possono sembrare inghiottire la tua vita e spesso ti ritrovi a far girare le ruote nella tua mente cercando di uscire da quel luogo, solo per ritrovarti a scavare più a fondo nel fango mentale della miseria.

La cosa migliore da fare quando ti senti malsano, bloccato e infelice è prenderti un momento per porsi alcune domande oneste che ti aiuteranno ad andare avanti e ti faranno uscire dalla routine. Eccone 6 che dovrebbero farti muovere sulla strada giusta:

1. Stai cercando scuse?

Questa è la prima domanda che devi porsi. Si. È una domanda difficile che può davvero pungere, ma se sei seriamente intenzionato a sbloccarti nella vita devi essere brutalmente onesto con te stesso in questo momento. Devi lasciare andare la colpa e le scuse e rendersi conto che la tua vita è la tua vita. Hai il controllo di questo ed è tua responsabilità. Nessun altro lo vivrà per te e se non è quello che vuoi, nessun altro lo migliorerà per te. Non sto dicendo che non puoi o non dovresti cercare aiuto o appoggiarti agli altri quando entri in un funk serio.

Quello che sto dicendo è che non puoi semplicemente crogiolarti nella tua stessa miseria, lamentandoti di come hai avuto un brutto destino nella vita e di come tutto sia terribile, ma niente di tutto ciò è colpa tua. Certo, accadono cose al di fuori del nostro controllo. Forse è anche vero che il motivo per cui sei bloccato non è interamente colpa tua, ma le tempeste di merda della vita capitano a tutti. Devi imparare ad accettare questo fatto, rendersi conto che le altre persone lo hanno un milione di volte peggio e che ogni cambiamento inizia dentro di te con una sana dose di responsabilità personale. Quindi abbandona le scuse, abbandona la mentalità "guai a me" e accetta che la vita a volte è difficile e piena di picchi e voragini, ma è inutile dispiacersi per te stesso perché sei caduto in una trincea nella tua vita.

2.Come parli a te stesso?

Come potresti capire, la mia voce interiore di solito è molto esigente. È come un sergente istruttore che non mi permette di farla franca con nulla, né mi lascia scusare o dispiacermi per me stesso. C'è questa nozione nello sviluppo personale che dovresti essere sempre gentile, gentile e premuroso con te stesso. Non sono d'accordo con questo. Penso che A VOLTE dovresti essere quelle cose, perché tutti abbiamo bisogno di una voce premurosa che ci consoli quando i tempi sono più difficili, ma le persone che ottengono di più, le persone che sono sane, non bloccate e che vanno avanti nella loro vita, sono in genere motivato da una voce interiore che getta loro un amore duro per la maggior parte del tempo.

Non vuoi andare in palestra? Peccato! Non perderai mai quei chili in più sedendoti lì e guardando Netflix! Non credi di avere tempo per fare un pasto sano? Questo è un mucchio di BS! Ora entra in quella cucina e prepara un'insalata e fallo subito! A volte devi metterti al tuo posto e parlare a te stesso con una determinazione ferma e disciplinata è spesso il modo in cui puoi sbloccarti. Ricorda solo che c'è una linea sottile tra l'essere risoluti e l'essere meschini. Non batterti. Concediti la motivazione interna per fare ciò che sai di dover fare per migliorare le cose. Non accettare scuse e sii implacabile!

3.Che cosa ti interessa?

Devi decidere seriamente cosa è importante per te nella vita e agire in un modo che dimostri che quelle cose contano, perché se quelle cose sono veramente importanti, amarle e agire in un modo che mostra il loro significato per te sta andando per farti sentire fantastico. Diciamo tutti che gli amici, la famiglia, la salute, i soldi e quant'altro sono importanti, ma agiamo sempre in modo da evidenziarne l'importanza? Dici di apprezzare la salute, ma mangi sano? Ti alleni? Dici che apprezzi la famiglia, ma gli dici quanto la apprezzi? Fai di tutto per aiutarli? Puoi dire quanto apprezzi le cose, ma se agisci in un modo contrario alla tua mente e al mondo, non lo compreranno.

Puoi dire che vuoi essere sano e che apprezzi il tuo corpo, ma se sei là fuori a mangiare fast food e non fai esercizio, allora mi dispiace, non dai valore alla tua salute, al senso di colpa e alla vergogna che provi perché stai agendo in modo contrario a ciò che conta per te ti renderà infelice. Quindi decidi cosa è importante per te e agisci in un modo che dimostri che è importante.

4.Chi vuoi essere adesso?

La domanda su chi sei in questo momento non ha importanza. Ciò che conta è chiedersi chi vuoi essere in questo momento. In questo momento sei malsano, bloccato e infelice, ma chi se ne frega? Ovviamente non è quello che vuoi essere, quindi smetti di chiederti chi sei in questo momento e inizia a chiederti chi vuoi essere in questo momento. La verità è che creiamo noi stessi in ogni momento. Scegliamo attività che supportano o erodono la nostra autostima e fiducia in ogni momento. Quello che devi fare è trovare qualcuno o qualcosa che incarni attivamente le cose che ti interessano e scegliere di essere così finché non hai scelta.

Alla fine lo fai in modo naturale e poi diventa quello che sei. Vuoi essere felice adesso? Quindi comportati come se fossi felice. Guarda video felici. Ricorda momenti felici. Copia persone felici. Sembra una nuova era, una schifezza per lo sviluppo personale, ma funziona. Ogni volta che lo faccio, non mi viene mai meno. Il cervello viene ingannato facilmente e posso quasi garantire che sarai felice e la tua felicità sarà naturale come se fosse sempre una parte di te.

5. Quali piccole cose puoi cambiare?

Spesso, quando ci sentiamo bloccati e infelici, pensiamo di dover fare dei cambiamenti epici nella nostra vita. A volte è vero, e ne parlerò nell'ultima domanda, ma di solito i grandi cambiamenti nella vita derivano da piccoli spostamenti incrementali che si trasformano in movimenti enormi e monumentali.

La chiave qui è identificare le piccole cose che puoi fare per migliorare la qualità della tua vita in questo momento. Medita per 5 minuti al giorno. Mangia 100 calorie in meno al giorno. Prendi le scale, invece dell'ascensore. Scrivi un biglietto di ringraziamento a un amico o un familiare. Hai capito. Sta a te identificare questi piccoli cambiamenti, ma se ne fai alcuni, e li costruisci, noterai un aumento nei piccoli momenti di conforto nella tua vita e vorrai aggiungerne sempre di più fino a quelli piccoli cambiamenti si sommano a grandi risultati.