Che lavoro dovresti avere? 10 domande per aiutarti a capirlo

Jeremy Diamond è un avvocato e imprenditore. È Senior Partner di Diamond and Diamond Lawyers, uno studio legale nazionale con sede in Canada. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Prima di essere abbastanza grandi per votare o addirittura ottenere il permesso di guida, le persone ci chiedono cosa vogliamo essere quando cresciamo. Mentre la maggior parte di noi non cresce mai per diventare astronauta o principesse, la domanda "Che lavoro dovrei avere?" è qualcosa che lascia perplessi molte persone e per una buona ragione.

Trovare una carriera che raggiunga tutti i giusti segni di denaro, soddisfazione e equilibrio tra lavoro e vita privata non è un'impresa facile. Certo, ci sono centinaia di quiz online là fuori, dal più sciocco allo scientifico che promettono di dirti qual è il lavoro giusto per te, ma hai mai incontrato qualcuno che è entrato in un campo di carriera a causa di un quiz di lavoro che hanno sostenuto?

Ottenere la giusta carriera è più un percorso di scoperta che altro. La maggior parte delle persone deve semplicemente passare attraverso un po 'di tentativi ed errori per scoprire quale lavoro dovrebbero. Prenditi un po 'di tempo per riflettere su queste domande ed esamina come ognuna di esse gioca nel tuo percorso di scoperta verso il lavoro giusto.

1. Quali sono i tuoi interessi?

Questa domanda viene spesso riformulata come "Cosa ti appassiona?" Tuttavia, guardare a potenziali carriere con un requisito di passione non è particolarmente costruttivo. Alla maggior parte delle persone piacciono molte cose, ma per quante cose ti piace diresti di avere una vera passione?

L'idea che seguire le nostre passioni porti alla felicità è piena di imprecisioni. Per cominciare, la ricerca suggerisce che le persone non sono particolarmente brave a prevedere come si sentiranno per qualcosa in futuro. [1] La forza lavoro è piena di persone che pensavano che avrebbero amato una carriera prescelta, ma hanno finito per odiarla pochi anni dopo.

Lasciamo perdere la parola "passione" e sostituiscila con "interessi" in quanto consente un percorso di scoperta più ampio. La maggior parte delle persone non finisce l'università con una passione per la pubblicità, ma potrebbe avere interessi per la grafica, la scrittura e la psicologia.

2. Che tipo di personalità hai?

La tua personalità può svolgere un ruolo enorme nel determinare il tuo successo in un lavoro. [2] Il modo in cui pensi e ti comporti influisce naturalmente sul lavoro giusto per il tuo modo unico di guardare il mondo. Ad alcuni di noi piace chiamare i colpi e dirigere gli altri in un ambiente di squadra, mentre altri preferiscono seguire gli ordini e dedicarsi a un compito particolare.

Se sei estroverso e ad alta energia, un lavoro in cui lavori da solo alla scrivania per ore probabilmente non è la soluzione giusta.

Considera l'idea di guardare dentro di te la tua personalità e di farti alcune domande quando esplori potenziali opportunità di lavoro e carriera.

  • Ti piace guidare o seguire?
  • Ti consideri competitivo?
  • Ti piacciono la struttura e la routine o preferisci la flessibilità e la libertà?
  • Ti dedichi alla promozione o alla prevenzione?

Un altro aspetto della tua personalità da prendere in considerazione quando esplori le possibilità di lavoro è la mentalità di promozione o prevenzione. [3]

Coloro che hanno una mentalità di promozione tendono a vedere gli obiettivi come un'opportunità di avanzamento e realizzazione. Hanno maggiori probabilità di cogliere l'opportunità e accettare il rischio, ma sono anche più inclini all'errore.

Il rovescio della medaglia della personalità sono coloro che hanno più di una mentalità di prevenzione. Tendono a considerare gli obiettivi un livello di sicurezza. Spesso sono molto analitici e orientati ai dettagli nel loro pensiero, ma possono lavorare più lentamente ed essere meno propensi a correre rischi.

Entrambe le mentalità sono più adatte per determinati lavori rispetto ad altri e la maggior parte di noi tende ad avere un focus dominante che si appoggia più verso l'uno che sull'altro.

3. Con chi vuoi lavorare?

Passerai gran parte del tuo tempo a lavorare e, a seconda del lavoro, ciò potrebbe significare essere circondato da molte persone o quasi nessuna. Alcuni di noi sono più socievoli e passare otto o nove ore al giorno da soli sarebbe una tortura. Poi ci sono quelli di noi che sarebbero infelici a lavorare in un ufficio con altre 300 persone.

Andare d'accordo con i tuoi colleghi può avere un grande impatto sulla tua soddisfazione e rendimento sul lavoro, ma è anche importante che tu prenda in considerazione le persone che servirai. Se un lavoro è poco adatto alla società, ad esempio un introverso nelle pubbliche relazioni, c'è un'alta probabilità di infelicità.

4. Quale cultura viene fornita con il lavoro?

Fare un po 'di lavoro di indagine può rispondere rapidamente se una particolare carriera è adatta alla tua personalità. Coloro che si considerano uno spirito libero probabilmente non saranno felici o non avranno un buon rendimento in un settore rigido con linee guida rigorose, come il settore assicurativo.

Si dovrebbe prendere in considerazione la cultura di un lavoro specifico prima di accettare qualsiasi offerta di lavoro. Creare una cultura aziendale vincente è una discussione per un altro momento, ma se le convinzioni, l'ambiente di lavoro e la missione dell'azienda non sono in linea con i tuoi valori, probabilmente non è la soluzione migliore.

5. Che tipo di istruzione o formazione hai?

La maggior parte delle carriere richiederà una sorta di formazione. Naturalmente, molte carriere artistiche implicano programmi di istruzione formale, ma non è raro che i professionisti siano autodidatti. Il percorso autodidatta non è un'opzione per molti lavori, tuttavia, nessuno vuole visitare un chirurgo cerebrale autodidatta e potrebbero essere necessari anni di scuola.

Quando si considera un potenziale campo di lavoro, ci sono tre domande importanti da porsi:

  1. È necessaria una formazione avanzata?
  2. Quanto dura il programma di formazione?
  3. Sono disposto a spendere i soldi necessari per farlo?

Se ti senti a disagio riguardo alla realtà di queste risposte, potrebbe essere il momento di esaminare altre opzioni.

6. Puoi imparare a essere bravo?

Se una persona non è brava nel proprio lavoro, è probabile che si esaurisca e si dimetta o venga licenziata. Tuttavia, nessuno sarà bravo nel proprio lavoro fin dall'inizio. La regola delle 10.000 ore dell'autore Malcolm Gladwell, ad esempio, sostiene che ci vogliono 10.000 ore per diventare un esperto in qualcosa. Indipendentemente dal fatto che questo sia completamente vero o meno, l'esperienza è qualcosa che arriva con il tempo e la pratica.

Nessuno sarà bravo in tutto, non importa quanto tempo ci dedichi. Potrei passare tutto il tempo del mondo a lavorare in matematica, ma non sarò mai un matematico. Semplicemente non è qualcosa per cui ho un talento.

Questo è il motivo per cui è così importante provare cose diverse. Alla fine, ti imbatterai in qualcosa e avrai quel momento in cui ti rendi conto che potresti essere bravo.

7. C'è spazio per la crescita sul campo?

Va ​​bene, mettiamoci in pratica per un secondo. Alcuni campi di carriera offriranno semplicemente molte più possibilità di carriera e crescita del lavoro rispetto ad altri. Per quanto tu possa interessarti alla poesia polacca del XV secolo, semplicemente non ci sono molti lavori là fuori che richiedono quel tipo di esperienza.

In genere è una buona regola pratica puntare a un settore che prevede assunzioni. Un settore in declino potrebbe avere una maggiore concorrenza o uno spazio limitato per la crescita della carriera a lungo termine. Controlla in giro quali settori e ambiti di carriera stanno prendendo piede e quali sono in declino.

8. Di quanto equilibrio lavoro-vita privata hai bisogno?

Molti lavori non funzionano con un programma dalle 9 alle 5, quindi è importante esaminare che tipo di equilibrio tra vita professionale e vita privata ti serve e in che modo questo corrisponde alle potenziali scelte lavorative. Alcune persone potrebbero apprezzare la rigidità di un 9 a 5, mentre altri potrebbero desiderare qualcosa che cambi di giorno in giorno.

Fai qualche ricerca di base sui potenziali requisiti di un lavoro per quanto riguarda i viaggi e il tipo di ore che le persone in quel campo tendono a lavorare. Se non sei disposto a lavorare un turno notturno, entrare in un campo come il lavoro di polizia o l'assistenza infermieristica probabilmente non è una buona soluzione.

9. Dove vuoi vivere?

Anche con il vantaggio di Internet, ci sono alcuni lavori che sono ancora limitati alla posizione. C'è poco bisogno di pescatori di granchi in Nebraska. Avere un'idea di dove vuoi vivere è un altro fattore importante che troppe persone trascurano quando esplorano quale lavoro potrebbe essere giusto per loro.

Se desideri lavorare nel settore della moda o come avvocato, ci sono buone probabilità che vivere in un vivace ambiente urbano come New York, Miami o Chicago sia nel tuo futuro. Se sei interessato all'aria aperta e alla conservazione dell'ambiente, probabilmente troverai più lavoro nelle zone rurali.

10. Il denaro corrisponderà alle tue esigenze personali?

Ah, la domanda sui soldi. Ovviamente, questa è una domanda che non può essere ignorata. Il denaro non dovrebbe essere il fattore principale nel decidere quale lavoro svolgere, ma è sicuramente un fattore da considerare.