Scatena il potere della grandezza: svelata la verità dietro il talento

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Tutti noi abbiamo accesso a una forma più elevata di intelligenza, che ci può consentire di vedere di più del mondo e utilizzare i nostri talenti per influenzarlo in qualche modo. Sia che tu creda che il talento sia un dono raro nato dentro di te o che cerchi di andare al di sopra dei talenti che già possiedi, questo articolo rivelerà le verità nascoste dietro il talento e come tutti noi possiamo accedervi per grandezza.

"Ognuno tiene la sua fortuna nelle proprie mani, come uno scultore la materia prima che modellerà in una figura. Ma è lo stesso con quel tipo di attività artistica come con tutte le altre; raramente siamo nati con la capacità di farlo. L'abilità di plasmare il materiale in ciò che vogliamo deve essere appresa e coltivata con attenzione ". Johann Wolfgang von Goethe

Introduzione

Il talento non è qualcosa che ci viene insegnato. Il talento è qualcosa che riconosciamo in noi stessi come risultato dell'applicazione pratica in un particolare campo scelto. Alcuni di noi fanno bene nella nostra ricerca della grandezza, e altri non così bene. Potremmo sforzarci di perfezionare i nostri tentativi di padroneggiare una certa attività, ma sembra che falliscano senza tempo. Come risultato dei nostri fallimenti, possiamo facilmente razionalizzare coloro che stanno meglio in quanto nati naturali; li vediamo come persone con doti naturali e possiamo facilmente ridurci a sentimenti di inadeguatezza, diventando incerti sulle nostre capacità. Tuttavia, la scienza insegna che il talento non è un dono nato all'interno e, invece, sviluppato in una serie di fasi. E con il tempo, la pazienza e la costanza si arriva a dominare il proprio campo di attività.

Mielina: la vera madre dell'abilità

Ogni abilità umana, che si tratti di suonare uno strumento o di calciare una palla, è creata da una catena di fibre nervose che trasportano un piccolo impulso elettrico. La mielina, che è una miscela di proteine ​​e fosfolipidi, forma una guaina attorno alle nostre fibre nervose; più la mielina diventa spessa, più veloci e precisi diventano i nostri movimenti e pensieri. Ogni essere umano sul pianeta può coltivare la mielina e lo facciamo più rapidamente durante l'infanzia, ma anche per tutta la vita; la sua crescita consente ogni tipo di abilità, mentale e fisica. L'abilità può essere definita come un isolamento cellulare che avvolge i circuiti neurali e cresce in risposta a determinati segnali. Più tempo ed energia metti in pratica su ciò che stai cercando di ottenere, più mielina crei; questo processo si applica a tutti coloro che consideriamo di talento.

Inserimento dell'ignoto

Prima di tentare di realizzare qualsiasi abilità, in primo luogo ne siamo estranei; abbiamo pregiudizi e un elemento di paura riguardo al processo e le nostre menti non hanno ancora stabilito una relazione con esso. Sebbene possiamo provare eccitazione ed entusiasmo per l'acquisizione di una nuova abilità, la maggior parte di noi si sente a disagio quando diventa consapevole del duro lavoro che ci aspetta. Se uno può gestire queste emozioni spiacevoli e lasciare che il tempo faccia il suo corso, scoprirà che qualcosa di straordinario inizia a prendere forma. La mielina diventa più spessa e il cervello sviluppa una forte relazione con il processo in corso. Col tempo, ciò che una volta era sconosciuto e vessatorio diventa un processo che possiamo fare senza sforzo.

Sbloccare la grandezza interiore

Ogni uomo e ogni donna desidera acquisire grandi capacità per influenzare in qualche modo il mondo che lo circonda. Tuttavia, molti spesso si sentono intrappolati dai loro limiti di coscienza. In poche parole: se uno non è consapevole delle proprie capacità e del potere della propria mente, può trovare più facile cercare di cortocircuitare il processo di apprendimento con l'uso di droghe, incantesimi e preghiere. Coloro che sono più consapevoli delle proprie capacità e hanno una fiducia in se stessi in ciò che possono realizzare, di solito si dedicano alla padronanza della materia.

È normale che le persone si perdano nella fantasia di acquisire talento utilizzando metodi di scelta rapida. L'antica saggezza rivela che un cambiamento di atteggiamento può attrarre la giusta energia, permettendoci di raggiungere la grandezza grazie alle virtù del pensiero. Tuttavia, il vero potere che possediamo e che per lo più ignoriamo - lo stesso potere usato nel corso della storia per costruire magnifici edifici e dipingere opere d'arte - è ovviamente: il potere della pratica, della pazienza e della persistenza (PPP).

"Non parlare di talento, talenti innati! Si possono nominare grandi uomini di tutti i tipi che erano molto poco dotati! Acquisirono grandezza, divennero "geni" (come diciamo noi), per qualità di cui nessuno che sapesse cosa si sarebbe vantato: possedevano tutti quella serietà dell'operaio efficiente che prima impara a costruire bene le parti prima si azzarda a modellare un grande insieme; si concedevano tempo, perché provavano più piacere nel fare bene le piccole cose secondarie che nell'effetto di un insieme abbagliante ". Friedrich Nietzsche

Il lavoro di sei milioni di anni: la nostra mente

Le persone credono che il talento sia inaccessibile. Lo vedono come un prodotto dei privilegiati o qualcosa di magico dentro. Ma questa idea è solo immaginaria, perché il vero segreto del talento è supportato da sei milioni di anni di sviluppo. Il nostro cervello, infatti, è progettato per condurci a sviluppare grandi capacità e per diventare padroni del nostro campo prescelto. Ora, se tutti noi nasciamo essenzialmente con lo stesso cervello, perché il mondo mostra un numero limitato di persone di talento che potresti chiedere? Ebbene, la verità è: il talento è ovunque, semplicemente non viene riconosciuto. Le persone in tutto il pianeta hanno sviluppato abilità non diverse da alcune delle grandi menti che abbiamo ammirato nel corso della storia. Dobbiamo considerare per diventare veramente grandi, la pratica, la pazienza e la tenacia devono essere applicate, ed è una facoltà rara tra la popolazione media.

I fatti della mielina

La mielina - menzionata in precedenza - non risponde a informazioni vaghe; il meccanismo è costruito per rispondere alle azioni; risponde alla ripetizione urgente. La mielina è universale e si prende cura solo di quello che fai. Non si apre, il che significa: una volta che un circuito di abilità è isolato, non è possibile disisolarlo. Ed è per questo che le abitudini sono difficili da rompere. L'unico modo per cambiare le abitudini è ripetere nuovi comportamenti. L'età spiega anche la mielina, poiché arriva in una serie di onde quando siamo giovani. Questo è il motivo per cui la maggior parte degli esperti mondiali inizia giovane. Tuttavia, continuiamo ancora a sperimentare un guadagno netto di mielina fino ai 50 anni. Ma come forse saprai, coloro che cercano di imparare una nuova lingua o cercano di prendere in mano uno strumento più avanti nella vita hanno un periodo molto più difficile.