Sei caduto nella trappola "occupata"? Ecco la tua via d'uscita

Fondatore e CEO di Lifehack Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Ti senti costantemente impegnato? O forse ti senti come se avessi troppo nel piatto? Forse hai una lista di cose da fare senza fine in vista, o molte responsabilità da destreggiarsi quotidianamente al lavoro. Quando arrivi a casa, hai anche delle responsabilità familiari di cui occuparti e sembra che tu non abbia mai molto tempo per una pausa.

Essere occupati fa bene, è meglio che non avere nulla da fare e lasciarsi sfuggire il tempo. Ma quello che molte persone non capiscono è che essere occupati non sempre significa essere produttivi. Più tempo impieghi per completare qualcosa non equivale a più successo. Molte persone finiscono per cadere in questa trappola mentre riempiono la loro giornata con compiti e commissioni che a volte possono produrre scarsi risultati o risultati per lo sforzo che hanno fatto.

Ad esempio, supponiamo che la tua lavatrice a casa si sia rotta e che tu debba ripararla. Invece di chiamare il tuttofare a venire, tuo marito decide che riparerà la macchina. Finisce per passare mezza giornata a capire la macchina e alla fine la aggiusta. Tuttavia, dovette fare un salto all'officina per acquistare alcuni strumenti e parti extra per la macchina. Ora, se avessi chiamato l'uomo pratico, probabilmente il tuttofare avrebbe impiegato molto meno tempo e avrebbe già tutti gli strumenti e le parti necessarie, perché quello è il suo lavoro. Quindi, in questo caso, è valsa la pena il tempo e lo sforzo di tuo marito? Oh, e poiché ha impiegato metà della giornata ad aggiustare la macchina, ora devi assumerti il ​​compito di accompagnare i bambini al calcio e agli allenamenti di nuoto.

Non dobbiamo essere così occupati

Spero che tu sia d'accordo sul fatto che sarebbe stato l'ideale delegare questo compito al tuttofare. Ciò ti avrebbe risparmiato tempo e fatica, in modo che tu e tuo marito poteste concentrarvi su altre cose che erano più importanti per voi, come essere lì per i vostri figli o passare del tempo insieme. Questo è solo un esempio di come spesso ci imponiamo la frenesia senza che ce ne rendiamo conto.

Ma ti mostrerò come guadagnare tempo di qualità da fonti esterne. Qualunque siano i grandi obiettivi o le ambizioni che potresti avere, è normale che coinvolgano molto più del tuo tempo di quanto ti aspetti inizialmente. Sto parlando di cose come avviare una nuova attività, cambiare carriera, forse anche trasferirsi in una nuova città. Le nuove sfide spesso coinvolgono cose che sono al di fuori della nostra esperienza e competenza, quindi coprire tutte le basi da soli a volte non è fattibile in quanto ci vuole troppo tempo per imparare e fare tutto.

Sei solo una persona

Alla fine della giornata, sei solo una persona e hai un tempo limitato. Quindi, devi fare cose che sono significative per te. Sebbene un obiettivo generale possa essere significativo, non tutte le pietre miliari necessarie per raggiungerlo potrebbero essere significative. Poiché tutti abbiamo i nostri punti di forza e di debolezza, simpatie e antipatie, non tutti i compiti saranno divertenti o tutti i giochi e il divertimento. Alcuni richiedono semplicemente pura forza di volontà e disciplina per lavorare. Ed è qui che entra in gioco l'elegazione.

Che cos'è la delega?

Potresti sentire spesso questo termine nel mondo degli affari o delle aziende; è un modo efficace per i manager di distribuire (o talvolta evitare!) il lavoro. Ma non è quello a cui mi riferisco. Delegare significa invece sfruttare il tempo da una fonte esterna per darti l'opportunità di aumentare il tuo tempo di qualità. Per fonte esterna, intendiamo semplicemente che non è il tuo tempo che stai spendendo.

Cosa dovresti delegare?

Per delegare in modo efficace, deve essere fatto con intenzione deliberata. Quindi l'obiettivo della delega è creare più tempo di qualità per te stesso. Ci sono 3 tipi di attività che dovresti generalmente delegare, chiamate triangolo di delega.

Le prime sono le attività che non ti piace fare. Queste sono cose che sai come fare, ma che non ti piacciono. Secondo, sono compiti che non dovresti fare. Queste sono cose che sai fare e che potresti persino divertirti, ma potrebbero non essere il miglior uso del tuo tempo. Terzo, ci sono attività che non puoi svolgere. Queste sono cose che devono essere fatte, ma al momento non hai le capacità o l'esperienza per portarle a termine.

Dai un'occhiata alle tue attività e responsabilità quotidiane e verifica se riesci a inserirle in queste 3 categorie.

Insidie ​​della delega

Utilizzando il triangolo di delega, puoi decidere quali attività vale la pena delegare. In teoria, potrebbe sembrare facile ordinare le azioni a prima vista; ma spesso è più difficile di quanto pensi!

Uno di questi esempi è quello di deviare il tempo su attività che non dovresti svolgere. Torniamo all'esempio della lavatrice. Tuo marito decide di aggiustarlo da solo invece di chiedere semplicemente a un esperto di aggiustarlo. Perché? Perché probabilmente è una sfida che gli piace ed è un risultato che gli darebbe soddisfazione. Tuttavia, se il valore dell'attività è troppo basso, dovresti davvero delegarlo ad altri.

A volte, quando hai in mente un obiettivo più ampio, potresti dover sacrificare alcune azioni in cambio di progressi. Pensa sempre al quadro più ampio! Una cosa che può aiutarti a evitare questa trappola è tenere a mente le tue scadenze ogni volta che stabilisci delle pietre miliari per un progetto o un'attività.

Le scadenze sono un impegno per te stesso e ogni momento è prezioso. Quindi, se un'attività su cui ti stai concentrando sta togliendo tempo al progresso verso il tuo obiettivo, potrebbe essere il momento di lasciarla andare per ora. Puoi sempre decidere di riprenderlo più tardi.

Poi c'è l'altro estremo della delega. Ed è allora che inizi a delegare tutto ciò che non ti piace fare a fonti esterne. A volte si è tentati di abusare della delega e lasciarsi trasportare dall'esternalizzazione di tutto ciò che è presente nell'elenco "non mi piace fare".

Alcune persone sono troppo pignole su ciò che intendono fare. Ma a volte, se non ti piace farlo ma sei l'unico che può farlo, devi comunque finire il lavoro. Alla fine della giornata, ci vuole il tuo duro lavoro e impegno per ottenere il successo che desideri.