Ti senti svuotato? 3 semplici passaggi per riavviare la tua energia

Marcin è un essere spirituale proprio come chiunque cerchi di scoprire ciò che già abbiamo: la libertà spirituale. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Quando ti senti svuotato, senti che è una cosa più fisica o mentale (emotiva)?

Sentirsi svuotati è in definitiva un campanello d'allarme.

I tre passaggi in questo articolo ti aiuteranno a capire come e creare il modo migliore per riavviare la tua energia. Mettendoti in pratica, puoi evitare di sentirti svuotato in futuro.

Gli studi sulla psicologia della mente e l'esperienza pratica che ho acquisito lavorando con centinaia di persone diverse mi hanno mostrato che sentirsi svuotati è il risultato di uno squilibrio tra energia fisica e mentale. [1]

Che derivi da conflitti con il tuo capo, gli amici, i membri della famiglia o la tua idea o opinione sulla tua autostima, la società o la vita in generale, crei uno squilibrio tra queste due energie. Di conseguenza, il tuo sistema nervoso produce reazioni chimiche (ormoni) che influiscono sulla fisiologia del tuo corpo, che a sua volta logorerà e lacererà il tuo corpo fino al punto di esaurimento.

Il processo di usura è naturale e allo stesso tempo estremamente benefico in quanto può insegnarci a gestire il nostro benessere fisico e mentale.

Sommario

  1. Benessere fisico e mentale
  2. Perché ti senti svuotato
  3. I segni e i sintomi dell'esaurimento
  4. 3 passaggi per riavviare la tua energia
  5. Considerazioni finali

Benessere fisico e mentale

Stai trascurando il tuo benessere mentale e fisico concentrando troppe energie (pensieri e azioni) su cose insignificanti?

Dato che ti senti svuotato, la risposta è sì. Ti rimane senza energia e ti senti stanco ed esausto. Sentirsi svuotati è un campanello d'allarme per rallentare, riconsiderare il tuo approccio agli eventi esterni e il modo in cui interagisci con essi.

Prendi molto sul serio la tua condizione di esaurimento e questi tre passaggi in questo articolo. Ti motiveranno e ti aiuteranno a riavviare la tua energia, a conoscere te stesso e a utilizzare le tue capacità con saggezza.

Perché ti senti svuotato

Deve esserci qualcosa che ritira in modo permanente la tua energia fisica e mentale. A volte puoi identificare di cosa si tratta, ma quando ti senti stanco, può essere difficile farlo. Impegnarci in attività in cui non dobbiamo impegnarci molto o il pensiero creativo diventa una norma pericolosa in momenti come questi.

Questo approccio rende ancora più difficile gestire i fattori di stress che ti portano al punto di sentirti svuotato.

Allora, cosa può portarti a sentirti svuotato? È un'attività fisica, come lavorare molte ore, fare commissioni, ecc.? Potrebbe essere questo, ma probabilmente non solo questo. Indipendentemente dalla stanchezza che ti viene da un'attività fisica in una normale giornata lavorativa, dormire può aiutarti a recuperare completamente dall'esaurimento fisico.

Tuttavia, i pregiudizi, i giudizi e le idee sbagliate che ti sei creato sono più complicati e richiedono più del sonno per essere superati.

Pensiero inefficiente

Ti senti sempre stanco a causa della gestione inefficiente del tuo pensiero su cose che sono insignificanti per il tuo benessere fisico e mentale. Ti avvicini a cose che ti rendono meno tollerante, meno accettante e meno paziente, quindi la tua prospettiva e la tua comprensione sono limitate o fortemente offuscate.

Quando avevo poco più di vent'anni avevo una prospettiva distorta su come la società avrebbe dovuto funzionare. Questo ha creato molti conflitti nella mia vita privata e professionale e di conseguenza mi sono sentito impotente e completamente esausto. Mentalmente esausto.

Una cosa che influenza la tua gestione del pensiero è il modo di vivere frenetico - aderire alle dinamiche della vita moderna - come sentire l'obbligo di essere presente online e partecipare attivamente ai social media, oltre ad essere attivo nella società su base giornaliera. Non abbiamo davvero imparato come utilizzare in modo efficace il nostro tempo prezioso, che sembra diminuire con lo sviluppo della società.

I segni e i sintomi dell'esaurimento

L'esaurimento fisico è molto semplice da rilevare; il tuo corpo si sente pesante e il primo segno è sentire il bisogno di dormire. Dopo aver dormito durante la notte, il sistema nervoso è riposato e il sistema immunitario ha bilanciato tutti gli ormoni del corpo. Ti svegli e la tua energia fisica e mentale è stata reintegrata.

L'esaurimento mentale è un po 'più complicato da rilevare poiché i suoi segni e sintomi variano; un giorno ti senti più concentrato, il giorno dopo meno. Per rilevarli, devi semplicemente interrompere qualsiasi attività fisica e mentale e ascoltare il tuo corpo: sii consapevole di te stesso.

I segni e i sintomi più evidenti dell'esaurimento mentale possono essere fisici, emotivi e comportamentali:

Segni fisici

  • Debolezza muscolare
  • Mal di testa
  • Dolore allo stomaco
  • Cambiamento di appetito
  • Sonno disturbato

Segni emotivi

  • Sensazione di nevrosi e ansia
  • Sentirsi arrabbiato senza una ragione ovvia
  • Mancanza di motivazione
  • Mancanza di produttività

Segni comportamentali

  • Diminuzione dell'attenzione sostenuta [2]
  • Intolleranza verso te stesso e gli altri
  • Incapacità di accettare le circostanze e l'ambiente circostante
  • Indifferenza sociale
  • Indifferenza per le prestazioni
  • Apatia

Segui i passaggi successivi e crea una routine per riavviare la tua energia e far scomparire tutti i segnali sopra riportati.

3 passaggi per riavviare la tua energia

È ovvio che per non sentirti esausto o svuotato, non devi solo identificare la causa principale, il fattore di stress [3], ma, cosa più importante, portare la decisione di eseguire con successo il cambiamento e agire diligentemente sul tuo decisione.

Per smettere di sentirti esausto, devi prima smettere di sentirti stanco. Segui questi tre passaggi per riavviare la tua energia e non sentirti mai più svuotato.

L'approccio del lasciar andare

Per lo più, in tempi in cui stanno arrivando cambiamenti significativi nella vita, è necessario adottare misure drastiche. Il passo più significativo per questo è fare un passo indietro rispetto alla situazione. Per reinventare te stesso, devi prenderti del tempo e prendere le distanze da tutte le cose a cui sei stato attaccato (i fattori di stress).

Potrebbe sembrare come fuggire dalle cose o isolarsi, ma richiede solo di lasciarsi andare per un po '. Lascia che gli eventi si svolgano senza di te per un po 'e potrai riprenderli in un secondo momento. Ricorda, vuoi recuperare le tue energie e trovare un nuovo modo per gestire la tua vita in modo efficiente e gioioso.

Lasciar andare richiede coraggio, il coraggio di mostrare al tuo ego che le cose nella vita possono funzionare senza di te. Potresti non voler lasciare andare completamente qualcosa, soprattutto se è una parte importante della tua vita, ma se ti sta causando stress, fai qualche passo indietro per avere una prospettiva su come gestirlo in modo più efficiente.

  1. Lascia perdere i social media o guardare la TV per alcune settimane.
  2. Investire 60 minuti al giorno in esercizi di respirazione delicata e esercizi fisici fluidi, come addominali e flessioni (o qualsiasi altro esercizio adatto a te).

L'approccio osservante-tutore

Ora hai ridotto il numero di attività sulla tua agenda e al momento non c'è consumo di energia. Lasciando andare, hai creato un nuovo momento di tempo e spazio nella tua vita. Quando riesci a stare fermo, osserva come quell'immobilità ti aiuta a recuperare e ricreare la tua energia.

Quando sei fermo:

  1. Fai un respiro affettuoso, lungo e lento.
  2. Riconosci la nuova energia che entra nel tuo corpo.
  3. Espira allo stesso modo e lascia andare il pensiero e qualsiasi tensione nel tuo corpo.
  4. Osserva quello stato di pura quiete e puro flusso di energia. Prendi questo stato come molto serio, conservalo e custodiscilo, poiché è la fonte della tua energia.

Qui, in questa fase, con la respirazione e la quiete, riavvii la tua energia.

Opzione:

Se pensi davvero che il tuo corpo abbia bisogno di muoversi, crea un movimento che sia costruttivo.

  1. Cammina lentamente in cerchio.
  2. Muovi le braccia sopra la testa mantenendo il ritmo del respiro.
  3. Fai movimenti lenti e ritmici in base al tuo respiro.

Questo movimento ti consentirà di osservare il tuo corpo e i tuoi pensieri e di proteggere l'energia che hai appena recuperato.

L'approccio passivo

Affronta i tuoi doveri della vita quotidiana ora non riversando tutte le tue energie, ma osservando passivamente la situazione. Se sei coinvolto in una discussione, non reagire immediatamente. Prova prima a ricevere informazioni senza scambiare o investire le tue energie e:

  1. Lascia andare la reazione o la recitazione.
  2. Realizza la capacità della tua pazienza e tolleranza per la situazione.
  3. Guarda la tua energia esistente e approfondisci la tua quiete
  4. Migliora la tua pazienza e tolleranza.