Sfide per i datori di lavoro che assumono stagisti e neolaureati

Rizvan è il fondatore di CareerCrawlers. Condivide consigli professionali e motivazionali su Lifehack. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Una delle maggiori sfide che devono affrontare i laureati è trovare il giusto tipo di lavoro in seguito. Tuttavia, molti datori di lavoro reclutano attivamente neolaureati perché sanno che rappresenteranno una grande risorsa per l'azienda. Questi datori di lavoro lavorano spesso a stretto contatto con le università per assumere gli studenti migliori e più brillanti poiché aggiungeranno valore ai loro profitti. Ad esempio, BlackBerry (RIM) ha lavorato a stretto contatto con la Waterloo University in Canada per reclutare potenziali laureati subito dopo aver terminato l'università. Questi studenti sono stati selezionati in anticipo in modo che possano entrare subito in azienda. È importante capire che questi studenti mostrano abilità eccezionali nel loro campo di studio.

Detto questo, ci sono ancora molte sfide per i datori di lavoro quando cercano le persone più brillanti che si uniscano alla loro organizzazione subito dopo il college. Ho svolto alcune ricerche e ho trovato cinque sfide principali di cui parlerò di seguito.

Concorrenza pesante

Esiste un'enorme concorrenza tra le aziende quando si cercano le persone migliori da inserire nel proprio team. Molti datori di lavoro si rivolgeranno probabilmente agli stessi college, rendendo più difficile per una singola azienda reclutare i laureati più brillanti. Affinché queste aziende migliorino le loro possibilità, offriranno una retribuzione più elevata e pacchetti per ottenere un vantaggio sulla concorrenza. Con la concorrenza così alta, c'è sempre la minaccia che questi nuovi assunti vengano portati via dopo un anno. Ad esempio, se un'azienda specifica non li assume la prima volta, non significa che non proveranno ad assumerli un anno dopo.

Mantenere il talento

I neolaureati sanno quando vengono assunti da un'azienda che il loro successo sarà limitato perché spesso dovranno firmare lunghi contratti. Il contratto limiterà anche la loro mobilità all'interno dell'azienda. Alla fine, la loro crescita ei margini di profitto sono limitati in futuro. I neolaureati lo riconoscono, quindi stanno lavorando per acquisire esperienza e lasciano subito dopo per perseguire una posizione più alta. Alla fine, le aziende devono affrontare la sfida di sostituire i dipendenti dopo aver investito così tanto tempo e denaro nel loro progresso.

Per trattenere i neolaureati in azienda più a lungo, hanno iniziato a -

  • Prometti lo sviluppo nel corso degli anni
  • Assumili con il nome della loro società per ottenere vantaggi fiscali
  • Offri stipendi più alti del normale
  • Paga per master e programmi MBA
  • Paga le spese di alloggio, volo e viaggio

Cracking sotto pressione

Poiché i laureati vengono assunti subito dopo la laurea, hanno molta pressione su di loro per esibirsi. Sono stati coinvolti grazie alle loro capacità eccezionali e le aziende sperano che aumenteranno i profitti, diversificheranno i prodotti, ecc. L'azienda rimane con un dipendente con prestazioni insufficienti perché non è contrattualmente autorizzato a risolvere un contratto. Per cercare di migliorare le cose, hanno sottoposto il dipendente a un programma di formazione che costerà all'azienda milioni di dollari.

Per prevenire questo problema, sempre più aziende stanno collaborando con le università per offrire programmi cooperativi per esaminare in anticipo i futuri dipendenti, assicurandosi che possano lavorare in un ambiente frenetico.

Lealtà

Molte aziende pensano che assumere i migliori fin dall'università abbia enormi vantaggi. Questo è vero la maggior parte delle volte, tuttavia, alcune aziende hanno ancora problemi con la lealtà dei dipendenti. Assumere troppo rapidamente può costringerti a trascurare il carattere, che è molto importante nel processo di assunzione. Ad esempio, cosa succede se il laureato che entra a far parte del tuo team NON è una persona leale? Cosa succede se sono disonesti o non ci si può fidare di informazioni riservate?

Queste sono tutte domande a cui è necessario rispondere prima di coinvolgere qualcuno, tuttavia, la pressione di assumere rapidamente i migliori a volte costringe le aziende a trascurare questo componente.

Considerazioni finali

È difficile attrarre il meglio dalla tua azienda, soprattutto con così tanta concorrenza. Stai facendo un'offerta per vincere un laureato per entrare a far parte del tuo team.

Può essere una risorsa enorme assumere persone giovani e dinamiche nella tua organizzazione. Tuttavia, allo stesso tempo stai ottenendo laureati inesperti che potrebbero non ottenere buoni risultati in un ambiente frenetico. Se sei un'azienda che intende assumere neolaureati direttamente dal college, fai le tue ricerche e preparati di conseguenza.

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Leggi avanti

Altro di questo autore

Rizvan Ullah

Rizvan è il fondatore di CareerCrawlers. Condivide consigli sulla carriera e motivazionali su Lifehack.

Tendenze nei consigli di carriera

Altro di questo autore

Rizvan Ullah

Rizvan è il fondatore di CareerCrawlers. Condivide consigli sulla carriera e motivazionali su Lifehack.

Tendenze nei consigli di carriera

Leggi avanti

5 passaggi per riprendersi velocemente quando la vita ti abbatte
Come superare i tuoi pensieri e comportamenti autodistruttivi
Ti senti sconfitto? 7 modi utilizzabili per aiutarti a tornare in pista
Ti senti sconfitto nella vita? 9 modi per riprendersi il potere

Ultimo aggiornamento il 17 dicembre 2020

Rendi felici tutti in ufficio installando questo

Fondatore e CEO di Lifehack Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Ammettiamolo, per quanto positivo e ottimista sia il tuo ambiente d'ufficio, i tuoi dipendenti continueranno a soffrire di stress di tanto in tanto. Questi stress possono derivare da una miriade di fonti, tra cui: superlavoro, pressione sulle scadenze e mancanza di pause adeguate.

Ad esempio, il tuo team di vendita potrebbe essere vicino alla fine del trimestre e si impegna a fornire i migliori risultati possibili. Sebbene questo sia un obiettivo degno, i membri del team corrono il rischio di spingersi troppo oltre e di lasciarsi privi di energia e pieni di tensione.

È in momenti come questi che tutti i tuoi dipendenti possono essere influenzati negativamente.

Non è una novità che lo stress possa ridurre la produttività o addirittura la qualità del lavoro

Uno dei sintomi dello stress è che può portare a una minore produttività. Ciò significa che se molti (o tutti) i tuoi dipendenti iniziano a mostrare segni di stress, puoi essere certo che la produttività complessiva della tua azienda ne risentirà.

Se ti rendi conto che i tuoi dipendenti soffrono di stress, allora è il momento di intraprendere un'azione per ridurre o eliminare questo peso. Un ottimo modo per farlo è presentare ai tuoi dipendenti i benefici positivi della meditazione. La ricerca mostra che le persone che meditano regolarmente potrebbero sperimentare i seguenti benefici:

  • Una maggiore capacità di concentrazione.
  • Un miglioramento della memoria.
  • Meno fatica.
  • Un aumento della percezione.
  • Una riduzione dello stress. [1]

Queste sono solo una piccola selezione dei benefici che la meditazione può offrire, ed è perfettamente logico che la meditazione sia un ottimo strumento per migliorare le prestazioni dei dipendenti. (E a sua volta, un aumento delle prestazioni complessive della tua azienda.)

Immagina per un momento che i tuoi dipendenti si prendano una pausa giornaliera di 5-10 minuti dal loro lavoro per praticare la meditazione. Non solo loro e la tua azienda vedrebbero un aumento della produttività, ma i tuoi dipendenti migliorerebbero anche la loro autodisciplina. Inoltre troverebbero più facile mantenere una mentalità positiva. [2]

Che cos'è esattamente l'app "Stop, Breathe & Think"?

Si spera di averti dato ragioni sufficienti per accendere il tuo interesse nel rendere la meditazione regolare parte del tuo ambiente d'ufficio. Ora potresti pensare: "Qual è il prossimo? Come posso presentare la meditazione ai miei dipendenti? "

Bene, qui a Lifehack, ci siamo imbattuti in una fantastica app chiamata Stop, Breathe & Think. Riteniamo che l'app sia il modo ideale per avviare sessioni di meditazione regolari in un ambiente d'ufficio.

Sebbene l'app sia disponibile come download per Android o iOS, questi sono principalmente per utenti personali. Quando si tratta di meditazione in ufficio, Stop, Breathe & Think è disponibile come pratico plug-in Slack.

Una volta attivato sul tuo account Slack, Stop, Breathe & Think consentirà a individui o gruppi di programmare attività di consapevolezza. Queste attività includono:

  • Brevi pause per facilitare il recupero della mente e del corpo.
  • Esercizi di respirazione per condizionare pensieri, emozioni e reazioni.
  • Meditazioni personalizzate per contribuire a portare pace e armonia generali.

In che modo l'app aiuterà i tuoi dipendenti a diventare più produttivi

Con l'enorme peso della ricerca che mostra i benefici della meditazione, il plug-in Slack è il modo perfetto per aiutare i tuoi dipendenti a iniziare con questa abitudine positiva.

Diamo ora un'occhiata ad alcune delle fantastiche funzioni offerte dall'app.

Gli utenti dell'app possono apprendere le basi della meditazione e provare diversi tipi.

Scegliendo come si sentono in quel momento, l'app guida gli utenti alla meditazione più adatta.