Tutti possono essere Sherlock Holmes, costruisci il tuo palazzo della mente per una memoria eccezionale

Scrittore. Narratore. Buongustaio. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Sherlock Holmes è da decenni un personaggio di fantasia familiare. Famoso per essere attento ai dettagli, attento, logico, leggermente (o molto) sociopatico, Sherlock è anche noto per la sua tecnica di memoria: il suo PALAZZO DELLA MENTE (o palazzo della memoria).

Nel film drammatico della BBC Sherlock, Sherlock Holmes (interpretato da Benedict Cumberbatch) ha menzionato più volte la parola "palazzo della mente". Va lì per recuperare ricordi e informazioni per mettere insieme le risposte per risolvere i crimini.

In questa scena dell'episodio The Hounds of Baskerville, Sherlock stava decifrando il significato della parola "libertà".

Sherlock: vattene! Ho bisogno di andare nel mio palazzo mentale. Assistente di laboratorio: cosa? John: Non parlerà molto per un po ', tanto vale andare. Assistente di laboratorio: (confuso) Il suo cosa? John: Palazzo della mente.

Quindi il dottor Watson ha continuato a spiegare all'assistente di laboratorio che cos'è un palazzo della mente (o della memoria). Un palazzo della memoria è una mappa mentale o un luogo che memorizza i ricordi del passato e consente a una persona di risalire alle informazioni ogni volta che è necessario senza perdere nulla. Sembra complicato e astratto, giusto?

Potresti pensare che questo sia lo straordinario potere di Sherlock, ma molto prima che Sherlock fosse persino creato, l'antico poeta greco Simonide di Ceos inventò il palazzo della memoria [1], noto scolasticamente come Metodo dei loci. Secondo un mito, a Simonide fu chiesto di identificare i resti dei banchetti dopo il crollo della sala. Quindi ha chiamato ogni corpo in base a dove si sono seduti nella sala. Per quanto possa sembrare incredibile, sono sicuro che alcuni di voi stanno ancora giudicando l'idea di un palazzo della memoria.

Ecco la risposta a tutto lo scettismo.

Uno studio di ricerca [2] ha dimostrato che:

Dopo aver trascorso sei settimane a coltivare un "palazzo della memoria" interno, le persone hanno più che raddoppiato il numero di parole che potevano conservare in un breve periodo di tempo e la loro performance è rimasta impressionante quattro mesi dopo.

Sì, e allora?

Abbiamo tutti vissuto quel momento in cui abbiamo un disperato bisogno di qualcosa, ma non siamo riusciti a trovarlo perché la nostra stanza è troppo disordinata. È lo stesso per i nostri ricordi. Tendiamo a ricordare le cose in modo casuale e caotico, quindi diventa difficile "cercare" e "rintracciare" la memoria.

Per afferrare facilmente il concetto del palazzo della memoria, non devi essere un prodigio o possedere un super cervello appositamente funzionante per rafforzare le tue capacità di memoria, e qui ci sono 4 passaggi per guidarti a una memoria migliore:

1. Crea il tuo palazzo della memoria

Il tuo palazzo della memoria potrebbe essere il tuo ufficio, il tuo quartiere o persino un immaginario paese fantastico con gli unicorni. Non importa, purché tu abbia familiarità con il luogo.

Per i principianti, suggerirei di visualizzare un luogo con cui entri in contatto ogni tanto, più frequentemente, meglio è, come il tuo appartamento. (OK, continuiamo a utilizzare un appartamento come esempio a questo punto.)

2. Pianifica un percorso e seguilo

Immagina di trovarti all'ingresso del tuo appartamento e di pianificare un percorso per attraversarlo. Potrebbe essere: zona pranzo, soggiorno, camera da letto e ultimo bagno; oppure garage, lavanderia, zona pranzo, soggiorno, patio. Decidi tu qual è il modo migliore per attraversare l'appartamento, ma una volta che ti sei impostato su un percorso, rispettalo!

Il percorso che fai nel tuo palazzo della memoria.

3. Presta attenzione (o crea) funzionalità dettagliate

Mentre "cammini" lungo il percorso pianificato, assicurati di prestare attenzione a ogni angolo del palazzo della memoria. Inoltre, annota ogni caratteristica o elemento in una sequenza, come da sinistra a destra.

Guarda il dipinto di Van Gogh sul muro della zona pranzo, prendi nota dell'antica lampada gialla appesa al soffitto del soggiorno, ricorda la vecchia pianta morente che tua nonna ti ha regalato per Natale nel patio .

4. Associa le cose che desideri memorizzare al percorso pianificato

Prendi una lista della spesa come esempio: ti servono un cappello, una banana e delle verdure.

Associa le cose che vuoi memorizzare con le caratteristiche del palazzo: il cappello di cui hai bisogno con il dipinto di Van Gogh, poi la banana con la lampada e le verdure con la pianta.

Se vuoi ricordare in modo specifico qualcosa di più vivido, esageralo nella tua immaginazione per fare un'impressione duratura.

Associa le caratteristiche (a sinistra) agli elementi che devi memorizzare (a destra).

Ora che hai il percorso e le caratteristiche, provalo!

Ovviamente, ciò che ti ho fornito è una versione semplificata dell'uso del palazzo della memoria. Ci sono persone là fuori che memorizzano le cose con un approccio diverso nei loro palazzi della memoria. Alcuni vanno ben oltre per creare funzionalità per ricordare i 45 presidenti degli Stati Uniti in ordine, da George Washington all'incombente Donald Trump. Alcuni preferiscono attenersi ai colori e associare gli oggetti ad essi. Alcuni usano l'approccio linguistico per associare cose a caratteristiche che sono simili nel suono.

Dimostra che puoi usare il palazzo della memoria per qualsiasi cosa, e non sei obbligato a restare fedele all'approccio che ho condiviso. Trova il percorso migliore per il tuo palazzo della memoria ed esercitati sempre a usarlo, e sono sicuro che potrai dire alle persone che memorizzi come Sherlock in un attimo!

Riferimento

[1] ^ Smithsonian: The Secrets of Sherlock’s Mind Palace [2] ^ The Guardian: La tecnica antica può migliorare notevolmente la memoria, suggerisce la ricerca

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Leggi avanti

Altro di questo autore

Frank Yung

Scrittore. Narratore. Foodie.

Tendenze in Brain

Altro di questo autore

Frank Yung

Scrittore. Narratore. Foodie.

Tendenze in Brain

Leggi avanti

7 passaggi per prendere una decisione per il nuovo anno e mantenerla
Come sviluppare muscoli velocemente: 5 trucchi per fitness e nutrizione
30 migliori citazioni per ispirarti a non smettere mai di imparare
9 esempi stimolanti di mentalità di crescita da applicare nella tua vita

Pubblicato il 23 novembre 2020

Come sviluppare un pensiero quadro generale e pensare in modo più chiaro

Fondatore di SocialNerd, Data Scientist presso startup tecnologiche e ballerino qualificato. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

I tuoi vicini di sotto stanno suonando musica ad alto volume. Ancora. Come fanno a non stancarsi di festeggiare? E perché scelgono canzoni con un ritmo così pesante che il vetro del tuo armadio vibra ogni due secondi? Cosa puoi fare per ottenere un po 'di pace che meriti? Cosa dovresti?

La mente umana tende a girare in tondo ogni volta che deve affrontare un problema senza una chiara soluzione. Diventa facile dimenticare il quadro generale e perdersi nella rabbia e nell'autocommiserazione, sprecando il nostro tempo prezioso, energia ed entusiasmo.

Non sarebbe bello se ci ricordassimo sempre di mettere le cose in prospettiva?

Non sarebbe più efficiente affrontare tutti i tipi di problemi, dai piccoli fastidi alle emergenze che cambiano la vita, con un comportamento calmo, una concentrazione acuta e una determinazione senza paura per intraprendere prontamente l'azione più efficiente possibile?

Ahimè, gli umani non sono così. Troppo spesso lasciamo che l'ansia o l'avidità abbiano la meglio su di noi e prendiamo una decisione affrettata o miope di cui presto ci pentiamo. Altre volte, passiamo settimane o mesi in un vicolo cieco, rimodellando gli stessi identici argomenti, incapaci di accettare il compromesso richiesto per andare avanti con una qualsiasi delle opzioni disponibili.

I buddisti parlano di perdersi nel "piccolo sé". In questo stato d'animo, dimentichiamo letteralmente il quadro generale e ci concentriamo su quello piccolo. Iniziamo a prendere troppo sul personale i nostri problemi quotidiani e, paradossalmente, diventiamo meno capaci di risolverli in modo efficiente. E questo è l'opposto del pensiero quadro generale.

Permettimi di condividere con te una storia relativa al pensiero quadro generale ...

Nel 1812, l'esercito francese di Napoleone Bonaparte invase la Russia. [1] Dopo una decisiva battaglia di Borodino, la cattura di Mosca e quindi la vittoria di Napoleone nella guerra sembrava inevitabile.

Inaspettatamente, il comandante in capo russo Mikhail Kutuzov ha preso la decisione molto controversa di ritirarsi e consentire ai francesi di catturare Mosca. Gran parte della popolazione era stata evacuata portando con sé rifornimenti. La città stessa è stata incendiata e gran parte di essa è stata bruciata nel terreno.

Dopo aver atteso invano che la Russia capitolasse, Napoleone dovette ritirarsi nel mezzo di un inverno gelido. Ha vinto la battaglia ma ha perso la guerra. La campagna si è conclusa con un disastro e la quasi distruzione dell'esercito francese.

Cosa possiamo imparare da questa lezione storica?

1. Concentrati sulle conseguenze

Napoleone si è concentrato sulla parte importante: catturare Mosca. Nessuno potrebbe accusarlo di pensare in piccolo. Tuttavia ha trascurato che l'esercito russo poteva ancora combattere anche dopo aver rinunciato alla città più importante del paese.

Quindi Mosca non era un obiettivo importante, dopotutto?

L'esperto di successo Brian Tracy ha una cartina di tornasole: le cose sono importanti nella misura in cui hanno conseguenze importanti. Le cose non sono importanti nella misura in cui non hanno conseguenze importanti. [2]

Di fronte a una scelta, chiediti, quali sarebbero le conseguenze di ciascuna opzione?

  • Vuoi passare un'ora a studiare o guardare la nuova serie su Netflix? Quali sarebbero le conseguenze di ciascuna opzione? Netflix a volte può essere una scelta migliore, ma aiuta a mettere le cose in prospettiva.
  • Vuoi mantenere il tuo appartamento da solo o pagare un servizio di pulizia? Sarebbero le conseguenze di ciascuna opzione?
  • Vuoi incontrarti per un caffè con questo tuo conoscente o recuperare il ritardo sul tuo lavoro? Quali sarebbero le conseguenze di ciascuna opzione?

La scelta può essere diversa per persone diverse. Un aspirante regista potrebbe avere una ragione legittima per scegliere Netflix. Personalmente, pulire il proprio appartamento può essere rilassante e nutriente, anche se l'economia di assumere un addetto alle pulizie sembra convincente perché si guadagna una tariffa oraria elevata.

Qui è dove avrai bisogno di un'idea di base di chi sei: quali sono i tuoi obiettivi, valori e aspirazioni.

2. Capovolgi la sconfitta in vittoria

Kutuzov è riuscito a trasformare la sconfitta della Russia in una vittoria storica riformulando il problema in un contesto più ampio: perdere Mosca non significa necessariamente perdere la guerra.

Nonostante il significato simbolico attribuito al Cremlino, alle chiese, ai tesori inestimabili che erano stati conservati in città per secoli, il risultato della campagna fu determinato in ultima analisi dalla forza degli eserciti rimasti.

Se riesci ad adottare questa prospettiva orientata al risultato, molte delle tue sconfitte personali potrebbero anche trasformarsi in vittorie. Pochi eventi in una vita umana sono assolutamente buoni o assolutamente cattivi e di solito ci vogliono molti anni per riconoscere in retrospettiva, quale ruolo ha avuto un incontro particolare nella tua storia.

Pertanto abbiamo tutte le ragioni per cercare il bene nelle cose che ci accadono.

Questo è un atteggiamento molto pratico, lontano dal "pensiero positivo" senza fondamento. Dopotutto, se ti è successo qualcosa di sfortunato e trovi dei lati positivi in ​​questa circostanza, sarai in una posizione migliore per approfittare di quei lati positivi.

Supponiamo che i tuoi vicini rumorosi stiano compromettendo la tua produttività. E se fosse una benedizione sotto mentite spoglie? Come puoi trasformare questa sconfitta in una vittoria?

  • Forse prendi troppo sul serio la vita e potresti imparare a divertirti di più. Unisciti ai tuoi vicini o esci a fare una passeggiata invece di lavorare;
  • Forse volevi solo essere produttivo mentre invece procrastinavi sui social media. Ora che la tua procrastinazione è stata interrotta, fermati e riconosci questo ostacolo molto più grande alla tua produttività;
  • Forse sei troppo sensibile alle interferenze. Cogli l'occasione per esercitarti ignorando il rumore e facendo del tuo meglio comunque;
  • Forse hai una mentalità da vittima e la sensazione di ingiustizia ti prosciuga più di qualsiasi fastidio reale che i tuoi vicini potrebbero aver causato. Prova ad accettare questa interruzione della tua produttività come accetteresti il ​​maltempo.

Abituati a trovare opportunità nei tuoi problemi. Questa è la quintessenza del quadro generale.

3. Chiedi consiglio

Sia Napoleone che Kutuzov avevano consiglieri fidati con cui discutere i loro affari. In generale, avere una prospettiva diversa, o più, può solo aiutare a informare la tua comprensione e portare a decisioni migliori. Assicurati solo che le persone che ti danno consigli siano competenti nella particolare area in cui è necessaria esperienza.

Anche pagare per una consulenza può essere un saggio investimento. Avvocati, commercialisti fiscali e medici passano anni a imparare come aiutare persone come te a vivere una vita più soddisfacente e di successo.

Una rapida consulenza legale può farti risparmiare una fortuna o addirittura tenerti lontano da grossi guai. Un controllo medico può scoprire potenziali problemi e aiutarti a mantenerti sano e attivo per gli anni a venire.

Anche i dilemmi grandi e complessi sul tuo lavoro o nella tua relazione sentimentale possono essere affrontati in modo più efficace collaborando con un coach o un terapista o, ovviamente, con l'aiuto di un saggio amico.

4. Attenzione ai consigli di parte

Molte decisioni imperfette si verificano in risposta a un consiglio imperfetto su cui scegli di agire. Questo consiglio viene spesso da una parte di parte.

Ad esempio, siamo spesso incoraggiati ad acquistare qualcosa di cui presumibilmente abbiamo bisogno:

  • Proteggi la tua pelle dai dannosi raggi UV utilizzando una lozione speciale.
  • Rafforza la tua salute assumendo multivitaminici.
  • Connettiti con i tuoi amici inviando loro regali elaborati.
  • Illumina il tuo fine settimana consumando una deliziosa pasticceria.
  • Diventa più produttivo acquistando un computer più veloce.

Tuttavia, la maggior parte degli acquisti non è necessaria.

Alcuni, come la crema solare, hanno vantaggi legittimi se usati correttamente. [3] Altri, come i multivitaminici, fanno la differenza solo per un piccolo gruppo di persone. [4]

Gli inserzionisti di tali vantaggi vogliono inevitabilmente restringere la tua attenzione per esagerare l'importanza del loro prodotto. Spesso lo presentano come l'unica soluzione al tuo problema, reale o immaginario che sia.

  • La pelle può essere protetta dal sole anche indossando abiti appropriati.
  • La salute può essere rafforzata meglio seguendo una dieta equilibrata e facendo esercizio fisico regolare.
  • Passare del tempo o parlare al telefono con i tuoi amici è il modo principale per entrare in contatto con loro ed è praticamente gratuito.
  • Il tuo weekend può essere rallegrato facendo qualcosa che ami.
  • Puoi diventare più produttivo concentrandoti sulle attività che hanno le conseguenze più importanti. Un computer più veloce può, infatti, diminuire la produttività facilitando il multitasking e abilitando le tue distrazioni preferite.

Esistono altre fonti di consigli imperfetti. Anche i politici spesso vogliono che ci concentriamo su un particolare "quadro generale", escludendo le alternative.