Un po 'di entrambi? 12 segni che potresti essere un ambivert!

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Ricordo la prima volta che ho fatto un test della personalità. Ero in seconda media ed ero un ENFP. Due anni dopo, ho fatto lo stesso test e ne è uscito un INFJ. Quale area era la più borderline in entrambi i test? Poi la prima lettera, ovviamente. I miei risultati sono usciti quasi 50/50, tra "estroverso" e "introverso".

Per questo motivo, sono stato molto interessato a tutta quella letteratura che è uscita sugli introversi negli ultimi anni. Mentre le persone stanno abbracciando la loro identità come "introversi" o "estroversi", mi sono ritrovato seduto tra i due campi.

E mentre ero seduto tra i due campi, ho osservato. Ho visto persone assumere la loro etichetta di "introversi" e permettere che li limitasse. Nessuno è sempre introverso, così come nessuno è estroverso tutto il tempo. Secondo l'articolo "4 motivi per cui dovresti strappare quel badge con il nome", pubblicato nel blog di consulenza, limitare la personalità di una persona a un'etichetta nega alcuni aspetti di chi sia realmente quella persona.

Quindi, invece di cercare di adattarti esclusivamente al campo "introverso" o "estroverso", forse è il momento di abbracciare la tua ambizione interiore. Introversione ed estroversione esistono su un continuum e due terzi della popolazione cadono da qualche parte nel mezzo e possono essere considerati ambivalenti. Gli Ambivert prendono sicuramente il meglio di entrambi i mondi.

Di seguito sono riportati alcuni segnali che indicano che potresti essere un ambiverso:

1. Provi sprazzi di energia e poi hai bisogno di tempo per ricaricarti.

Secondo l'articolo "Sorpresa! Puoi essere un ambivert! " di Leigh Weingus, pubblicato sull'Huffington Post, a volte gli ambivalenti sono l'anima della festa, ea volte vogliono rannicchiarsi con un libro. Per gli ambiversi, passare il tempo a socializzare e trascorrere del tempo da soli sono altrettanto importanti.

Nella mia esperienza, ho scoperto che mi piace passare il tempo con gli amici, ma divento ansioso dopo poche ore. Durante le visite e le vacanze prolungate, ho sempre bisogno di pianificare un po 'di tempo da solo a diversi intervalli durante il giorno.

2. Non sei né eccessivamente socievole né eccessivamente silenzioso.

Weingus afferma che alcuni ambiversi non sperimentano le fluttuazioni di energia. Invece, sono più neutrali. Queste persone sono un po 'schiette e un po' silenziose.

Noto questi comportamenti in me stesso durante le riunioni. Non tendo a monopolizzare la parola, ma parlo anche quando ho un'idea. Ho scoperto che questo è un vantaggio sul lavoro, poiché sono in grado di ascoltare altre idee pur condividendo ciò che devo contribuire.

3. Ti annoi o ti stanchi facilmente.

Secondo Weingus, gli ambiversi possono annoiarsi o esaurirsi se trascorrono troppo tempo in un ruolo estroverso o introverso. Quando sono circondati da altre persone per troppo tempo, bramano la solitudine. E quando si trovano in una situazione tranquilla per troppo tempo, desiderano stare con altre persone.

Il mio esempio di aver bisogno di tempo da solo dopo essere stato social per alcune ore, lo illustra bene. E ho anche sperimentato il rovescio della medaglia. Quando scrivo da molto tempo, comincio a sentire che sto per saltare fuori dalla mia pelle se non esco di casa e non vedo i miei amici.

4. Puoi adattare la tua persona a diverse situazioni.

Weingus afferma che gli ambiversi sono emotivamente e socialmente flessibili. Riferisce che è "come essere bilingue". Gli ambiver possono adattare il loro approccio e le capacità di comunicazione per adattarsi al meglio alla persona o al gruppo con cui stanno parlando. Per questo motivo, gli ambiversi sono ottimi venditori.

Questo è un tratto che ho osservato in me stesso. Sono stato in grado di adattare le mie parole, il tono e l'approccio quando lavoro con diversi clienti, così come nel mio lavoro di insegnante. Alcune persone sono intimidite da un approccio eccessivamente estroverso, mentre altre persone fanno supposizioni se non comunichi tutto apertamente. Essere in grado di adattarmi è stato un enorme vantaggio per me.

5. Preferisci portare gli amici con te quando incontri nuove situazioni.

Gli ambiversi non iniziano spesso conversazioni con estranei e si sentono più a loro agio nell'incontrare nuove persone se portano con sé amici. A loro piace incontrare nuove persone e socializzare, ma sono più a loro agio con le persone che conoscono.

Ho notato che mi sento a disagio quando sono in un gruppo di persone in cui non conosco nessuno. Spesso finisco per essere escluso dalla conversazione, perché non mi sento a mio agio a saltare o fare domande. Avere qualcuno che conosce la situazione riduce questa sensazione di imbarazzo. Questa sensazione potrebbe essere un segno che sei un ambiverso.

6. A volte parli e altre volte taci.

Gli ambiversi parlano spesso molto, se in una conversazione emerge un argomento di loro interesse. Altrimenti, si accontentano di sedersi e ascoltare. Non sentono né il bisogno di continuare a parlare né il desiderio di rimanere in silenzio. Gli Ambiver possono essere interessanti da ascoltare in un incontro sociale e sono anche ottimi ascoltatori.

Quando sono in un gruppo, prenderò volentieri la parola e condividerò se l'argomento è il minimalismo, la filosofia o l'istruzione. Altrimenti, mi piace osservare altre persone condividere idee e raccontare le loro storie. In effetti, mi sento meno sopraffatto a una riunione se riesco a impegnarmi in un misto di conversazione e ascolto.

7. Ti comporti in modo diverso al lavoro che con gli amici.

Quando sei sia estroverso che introverso, potresti essere calmo e professionale al lavoro, quindi più inibito con gli amici. Ciò è dovuto alla capacità ambiguo di adattare la propria persona a situazioni diverse. In un lavoro ad alta pressione, un ambiverso potrebbe essere più assertivo al lavoro che a casa.

Ho notato che sono più riservato al lavoro, ma anche più fiducioso nella mia capacità di gestire le situazioni. Sarò più a mio agio con gli amici, ma divento ansioso in situazioni sociali difficili. Sono molto più fiducioso nell'affrontare le sfide legate al lavoro rispetto ai drammi sociali.

8. Le chiacchiere a volte ti infastidiscono.

Gli ambiversi di solito sono molto bravi nelle chiacchiere, ma tendono a trovarle fastidiose, perché a volte sembrano insincere. Gli ambiver preferiscono relazioni oneste e dirette.

Ho scoperto di utilizzare strategie diverse per le chiacchiere, rispetto ad altre persone. Piuttosto che "come stai?" Chiederò alla persona domande insolite sulla sua vita e sui suoi pensieri, per cercare di imparare qualcosa di interessante su di loro. Il solito "Sto bene. Che ne dici di quel tempo? " non è qualcosa di cui mi piace parlare.

9. Sei in grado di mantenere la calma nelle situazioni più calde.

Nell'articolo, "9 segni che potresti essere segretamente un ambivert", scritto da Larry Kim della Inc, Kim riferisce che gli ambiversi sono molto bravi a mantenere la calma. Non si sentono a proprio agio a parlare ad alta voce, ma non tendono nemmeno a stare zitti con la loro rabbia. Gli ambiver in realtà sperimentano meno oscillazioni nelle loro emozioni perché sono meno influenzati dalla rabbia o dalla rabbia.

Ho notato che sono molto bravo a diffondere le situazioni di tensione, sia al lavoro che a casa. Poiché sono in grado di comunicare in modo più chiaro prima che la situazione si aggravi, altre persone hanno iniziato a fare lo stesso per me, il che ha portato a una vita piuttosto priva di drammi.

10. Hai un forte senso dell'intuizione.

L'intuizione è al servizio dell'ambiverso. Possono fidarsi del loro istinto per sapere quando parlare e quando osservare da bordo campo. Avere sia la capacità di comunicare chiaramente che la capacità di osservare gli altri consente all'ambiverso di elaborare meglio la situazione e sviluppare un più forte senso di intuizione.

La mia intuizione mi ha servito bene al lavoro. Sono stato in grado di adattare il mio approccio, a seconda di ciò di cui la persona ha bisogno: a volte si parla a voce alta, a volte si parla a bassa voce e altre volte si ascolta.

11. Hai difficoltà a prendere decisioni.

In alcuni casi, gli ambiversi tendono a pensare troppo. Quando devono prendere una decisione, ne analizzano internamente tutti gli angoli e poi prendono in considerazione ogni singolo consiglio che è stato loro dato da familiari e amici. Mentre un estroverso prenderà in considerazione solo le informazioni provenienti da fonti esterne e un introverso le analizzerà nella propria mente, un ambiverso considererà entrambe le fonti di informazione.

Trovo che il processo decisionale sia stancante e spesso opprimente. Tendo a parlare delle mie decisioni con tutti quelli che conosco, e poi passo il tempo a pensarci da solo. Il vantaggio è che prendo decisioni molto più informate, che prendono in considerazione i desideri di tutti e hanno anche un senso nella mia mente.

12. Sei flessibile nelle situazioni sociali.

Infine, gli ambiversi si sentono a proprio agio sia in situazioni sociali estroverse che introverse. Non proveranno ansia a una festa, ma sono anche felici a una cena tranquilla. Tuttavia, questo li porta ad essere un "tuttofare, ma padrone di nessuno". Mentre un estroverso eccellerà a una festa e un introverso lavorerà brillantemente in un ambiente tranquillo, un ambiverso fa un buon lavoro in entrambi.