Una guida approfondita all'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO)

Content Writer e Blogger Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

L'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) è il processo di ottimizzazione della visibilità di un sito web o di una pagina web nei risultati di un motore di ricerca. In termini più semplici, il tuo sito web apparirà prima in una ricerca con alcune parole chiave.

Esistono due tipi di SEO

SEO in loco Questo è ciò che "tu" dici di te stesso. Si riferisce a ciò che distribuisci sul tuo sito e su quali argomenti pensi di avere autorità.

SEO offsite Questo è ciò che "dicono" di te. Ad esempio, se una fonte affidabile e consolidata come Forbes o Huffingpost, collega al tuo sito come autorità, l'algoritmo di Google te ne riconoscerà il merito. La SEO off-site ha il peso maggiore in una ricerca. Ha perfettamente senso quando ci pensi. Fonti affidabili che garantiscono la tua autorità su un argomento significano molto più di quanto tu garantisca per te stesso.

La SEO dovrebbe essere un fattore nella determinazione dei tuoi contenuti. Per fare in modo che Google includa il tuo sito come risultato principale, il tuo SEO dovrebbe essere basato sulle parole chiave che stai cercando nella tua nicchia o mercato. Di recente mi sono imbattuto in un sito che esponeva davvero i vantaggi di avere i tuoi contenuti inclusi nei risultati dei motori di ricerca. Un esperto SEO di Houston ha spiegato che è essenziale sapere cosa vogliono veramente le persone e cosa cercano sul web. L'esperto ha anche affermato che ti stai perdendo una grande quantità di denaro e affari non essendo su Google e su altri principali motori di ricerca.

In sostanza, se il tuo marchio non viene valutato come un risultato migliore, i potenziali clienti probabilmente non ti troveranno.

Quando cambia l'algoritmo di Google?

Google di solito aggiorna il suo algoritmo ogni anno. Storicamente questo è stato per penalizzare i proprietari di contenuti o gli operatori di marketing che hanno tentato di superare in astuzia la formula con tecniche di spam e cappello nero. Gli aggiornamenti più recenti hanno semplicemente restituito risultati migliori per contenuti di qualità.

La SEO è la parte più importante del marketing su Internet. Che tu abbia un blog, un sito web aziendale o un negozio di e-commerce, la SEO è altrettanto importante per promuoverlo su Internet.

Se hai appena creato un sito web o un blog e vuoi fare il suo SEO da solo, allora questo articolo è per te. Fornirò una rapida panoramica di come funziona la SEO.

Ricerca per parole chiave

Il passaggio più importante della SEO è scegliere la parola chiave giusta per la tua campagna. Questo processo è anche chiamato ricerca per parole chiave. La maggior parte del successo o del fallimento della tua campagna si basa su questa parola chiave. Molte persone falliscono nel loro SEO quando cercano di classificarsi con la parola chiave sbagliata.

Non ci sono parole "sbagliate" da utilizzare nella ricerca di parole chiave. Tutte le parole sono classificabili, è solo che alcune parole chiave hanno una maggiore concorrenza e altre una minore concorrenza. Quindi, una buona strategia che gli esperti di SEO utilizzano nelle loro campagne SEO è mirare a una parola chiave a bassa concorrenza. In questo modo aumentano gradualmente l'autorità del sito. Una volta che hanno un numero sufficiente di esperti di dominio, iniziano a prendere di mira anche parole chiave ad alta concorrenza.

Ottimizzazione in loco

L'ottimizzazione in loco è una parte molto importante di qualsiasi campagna SEO. L'ottimizzazione in loco consiste fondamentalmente nel rendere una pagina online pertinente per la tua parola chiave mirata. Yahoo, Bing, Baidu, Yandex o qualsiasi altro motore di ricerca mostra sempre le pagine pertinenti solo nelle sue ricerche. Pertanto, rendere i tuoi contenuti pertinenti alla tua parola chiave mirata è importante per una campagna SEO di successo.

Ottimizzazione off-site

Come ho detto prima, l'aspetto più rilevante è l'ottimizzazione off-site. Questo consiste fondamentalmente nel creare collegamenti a ritroso a un sito su siti con autorità di alto dominio. I backlink sono fondamentalmente la principale indicazione di ranking che Google considera per posizionare un sito web. Un sito con un numero maggiore di backlink è al di sopra di un sito con un numero basso di backlink. Esistono molti modi per generare backlink del tuo sito web. Per saperne di più sulla creazione di backlink puoi controllare con una buona guida alla creazione di backlink.

Cosa fare quando le cose vanno storte in SEO

Poiché la SEO ha il suo lato positivo per il proprietario dei contenuti, sfortunatamente a volte va male. Pensi, come andrà storto? Questo può accadere perché diventi troppo aggressivo con le tattiche SEO o perché hai violato le regole stabilite da Google. Quando ritieni che qualcosa non vada nel posizionamento del tuo sito web, è una buona idea risolvere il problema il più velocemente possibile per evitare che il tuo sito venga bandito da Google. Per questo motivo, devi diagnosticare il tuo problema.

Come procedere per la diagnosi

Esistono due modi principali per scoprire di avere un problema. Il primo è se noti un forte calo del traffico di ricerca organico sul tuo sito. Il calo può essere di natura catastrofica. Influisce seriamente sul tuo sito web nella misura in cui i tuoi contenuti non possono essere mostrati quando le persone effettuano ricerche con la tua parola chiave mirata.

L'altro modo in cui potresti conoscere un problema è se ricevi un messaggio direttamente in Google Search Console che te lo dice. Se non ti sei registrato a Search Console, dovresti farlo immediatamente. In effetti, devi smettere di leggere questo articolo ora e iniziare a configurarlo.

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Leggi avanti

Altro di questo autore

Saminu Abass

Content Writer e Blogger

Tendenze nel marketing

Altro di questo autore

Saminu Abass

Content Writer e Blogger

Tendenze nel marketing

Leggi avanti

Perché va bene colpire il muro e come superarlo velocemente
9 tipi di motivazione che ti permettono di realizzare i tuoi sogni
L'importanza di delegare la leadership (e come farlo)
40 potenti citazioni sulla produttività da persone di grande successo

Ultimo aggiornamento il 17 dicembre 2020

Rendi felici tutti in ufficio installando questo

Fondatore e CEO di Lifehack Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Ammettiamolo, per quanto positivo e ottimista sia il tuo ambiente d'ufficio, i tuoi dipendenti continueranno a soffrire di stress di tanto in tanto. Questi stress possono derivare da una miriade di fonti, tra cui: superlavoro, pressione sulle scadenze e mancanza di pause adeguate.

Ad esempio, il tuo team di vendita potrebbe essere vicino alla fine del trimestre e si impegna a fornire i migliori risultati possibili. Sebbene questo sia un obiettivo degno, i membri del team corrono il rischio di spingersi troppo oltre e di lasciarsi privi di energia e pieni di tensione.

È in momenti come questi che tutti i tuoi dipendenti possono essere influenzati negativamente.

Non è una novità che lo stress possa ridurre la produttività o addirittura la qualità del lavoro

Uno dei sintomi dello stress è che può portare a una minore produttività. Ciò significa che se molti (o tutti) i tuoi dipendenti iniziano a mostrare segni di stress, puoi essere certo che la produttività complessiva della tua azienda ne risentirà.

Se ti rendi conto che i tuoi dipendenti soffrono di stress, allora è il momento di intraprendere un'azione per ridurre o eliminare questo peso. Un ottimo modo per farlo è presentare ai tuoi dipendenti i benefici positivi della meditazione. La ricerca mostra che le persone che meditano regolarmente potrebbero sperimentare i seguenti benefici:

  • Una maggiore capacità di concentrazione.
  • Un miglioramento della memoria.
  • Meno fatica.
  • Un aumento della percezione.
  • Una riduzione dello stress. [1]

Queste sono solo una piccola selezione dei benefici che la meditazione può offrire, ed è perfettamente logico che la meditazione sia un ottimo strumento per migliorare le prestazioni dei dipendenti. (E a sua volta, un aumento delle prestazioni complessive della tua azienda.)

Immagina per un momento che i tuoi dipendenti si prendano una pausa giornaliera di 5-10 minuti dal loro lavoro per praticare la meditazione. Non solo loro e la tua azienda vedrebbero un aumento della produttività, ma i tuoi dipendenti migliorerebbero anche la loro autodisciplina. Inoltre troverebbero più facile mantenere una mentalità positiva. [2]

Che cos'è esattamente l'app "Stop, Breathe & Think"?

Si spera di averti dato ragioni sufficienti per accendere il tuo interesse nel rendere la meditazione regolare parte del tuo ambiente d'ufficio. Ora potresti pensare: "Qual è il prossimo? Come posso presentare la meditazione ai miei dipendenti? "

Bene, qui a Lifehack, ci siamo imbattuti in una fantastica app chiamata Stop, Breathe & Think. Riteniamo che l'app sia il modo ideale per avviare sessioni di meditazione regolari in un ambiente d'ufficio.

Sebbene l'app sia disponibile come download per Android o iOS, questi sono principalmente per utenti personali. Quando si tratta di meditazione in ufficio, Stop, Breathe & Think è disponibile come pratico plug-in Slack.

Una volta attivato sul tuo account Slack, Stop, Breathe & Think consentirà a individui o gruppi di programmare attività di consapevolezza. Queste attività includono:

  • Brevi pause per facilitare il recupero della mente e del corpo.
  • Esercizi di respirazione per condizionare pensieri, emozioni e reazioni.
  • Meditazioni personalizzate per contribuire a portare pace e armonia generali.