Una guida esperta per genitori su come affrontare i capricci dei bambini

Un dottore in psicologia con specialità che includono bambini, relazioni familiari, violenza domestica e aggressioni sessuali. Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Mia figlia che ora ha sette anni, aveva due anni e mezzo quando abbiamo visitato un parco giochi al coperto. Ricordo vividamente la sua completa crisi di nervi e capricci quando dissi che era ora di tornare a casa. Si gettò con tutto il gusto sul pavimento imbottito dell'area giochi e iniziò a piangere con le lacrime che le rigavano il viso.

All'epoca avevo due gemelli di circa sei mesi. Li avevo già caricati nei loro seggiolini auto e fatto scattare i seggiolini auto nel passeggino. Ero pronto per tornare a casa e far fare un sonnellino a tutti, così ho potuto fare anche un sonnellino. In quel momento in cui mia figlia ha cominciato a piangere, mi è venuta voglia di piangere anch'io. A corto di sonno, affamato e con le mani piene di tre bambini di età pari o inferiore a due anni, mi sentivo sopraffatto.

Quando i crolli di mio figlio si sono verificati a casa, non mi sono sentito sopraffatto o agitato. Tuttavia, quando questo particolare crollo è avvenuto in pubblico, che è diventato il primo di molti, volevo piangere, o farle in qualche modo smettere di fare i capricci, o semplicemente nascondermi dalla dozzina di persone che guardavano questa situazione svolgersi mentre i loro dolci figli giocavano felici. la struttura d'arrampicata indoor.

Ho provato a ragionare con mia figlia. Quello non ha aiutato affatto. Semmai, questo la fece gemere ancora più forte provocando alcune sopracciglia inarcate intorno a me. Potevo quasi sentirli pensare "non può controllare suo figlio". La mia risposta sarebbe stata "beh ovviamente non posso!" Nessuno mi ha detto una parola però.

Quando il ragionamento non ha funzionato, mi ha portato a supplicarla di alzarsi da terra e andare in macchina con me, così potevamo pranzare a casa. Allora ho provato a corromperla. Ho detto che se fosse andata in macchina le avrei dato una caramella. Mi ero ricordato che c'era una ventosa nella portiera laterale della mia macchina dall'ufficio del pediatra che non le avevo permesso di avere il giorno prima. Probabilmente le avrei dato $ 100 in quel momento. Volevo solo che la rabbia finisse.

Ha continuato con i suoi lamenti, dimenandosi a terra e piangendo per molti altri minuti. Niente di quello che stavo dicendo o facendo stava funzionando. Alla fine, l'ho presa in braccio e l'ho messa sotto il braccio e ho portato il suo stile da tavola da surf fuori dall'edificio mentre spingevo il passeggino doppio con l'altra mano. Un altro genitore mi ha tenuto la porta aperta. A questo punto, ho potuto vedere che altri genitori erano dispiaciuti per me in questa situazione.

Dopo questo crollo pubblico e alcuni altri più tardi quella settimana, ho iniziato a documentarmi sui capricci dei bambini e su come gestirli. Ho trovato tecniche che funzionavano! Potrebbe non alleviare necessariamente il mio imbarazzo quando sono accaduti in pubblico, ma ho imparato a gestire i capricci nel miglior modo possibile per superare semplicemente la fase dei capricci del bambino.

Potremmo non essere in grado di eliminare tutti i capricci dei bambini piccoli, ma possiamo imparare come minimizzarli. Di seguito sono riportati suggerimenti utili per tutti i genitori di bambini piccoli.

Ignora i capricci e non arrenderti!

Il tuo bambino sta facendo i capricci perché sta cercando di attirare la tua attenzione o ottenere qualcosa che vuole. Il più delle volte lo fanno perché vogliono qualcosa.

Nel caso di mia figlia, voleva restare più a lungo al parco giochi. Se avessi ceduto e l'avessi lasciata giocare più a lungo, le avrei insegnato che se ha uno scatto d'ira, può restare più a lungo.

Non cedere mai al bambino. Stai rafforzando i loro comportamenti di lancio di capricci quando dai loro quello che vogliono. Ad esempio, se sei fuori a fare la spesa e il tuo bambino ha un attacco perché vuole una barretta di cioccolato alla cassa, dare loro la barretta di cioccolato per farli calmare insegna loro a fare i capricci la prossima volta che sei in un negozio - tuo figlio ora sa che può ottenere la barretta di cioccolato se ha un capriccio.

Non cedere ai loro capricci dando loro ciò che vogliono, anche se è qualcosa di piccolo e irrilevante per te. Se hai detto no, mantieni la tua posizione. Cedere e dare a tuo figlio ciò che vuole quando ha un capriccio rinforza il cattivo comportamento. Finirai con un bambino che fa ancora più capricci perché gli hai insegnato attraverso causa ed effetto che i capricci ottengono ciò che vogliono.

Non fare nulla

Tuo figlio deve imparare che gli scoppi d'ira non gli danno nulla. Alcuni bambini lo fanno perché cercano attenzioni. Prestate attenzione a vostro figlio, ma non durante i capricci.

Se riconosci che stanno facendo i capricci perché vogliono più attenzione da te, fai uno sforzo per prestargli attenzione in un secondo momento, quando non stanno facendo i capricci.

Quando il bambino è nel bel mezzo di un capriccio, non fare nulla, non dire nulla e ignorare il suo capriccio.

Ho imparato molto rapidamente che, nel caso dei capricci pubblici di mia figlia, potevo farli smettere continuando a impacchettare i nostri oggetti e dirigermi verso la porta con l'intenzione di andarmene. Non ho risposto ai suoi capricci. Continuando le mie azioni le feci sapere che ero serio e stavo lasciando l'edificio. Era incredibile come si sollevasse velocemente da terra e scattasse verso di noi, temendo di essere lasciata indietro.

Non ho mai lasciato i miei figli da nessuna parte, ma se necessario, uscivo e stavo dall'altra parte della porta a vetri, guardandola e aspettando semplicemente che finisse la sua forma ed era pronta per alzarsi e tornare a casa con noi .

Quando ha saputo che i suoi capricci non le davano ciò che voleva e che riceveva ancora meno attenzioni da me mentre lo faceva, il suo comportamento è cambiato.

Evita di cercare di calmare il bambino

Istintivamente, vogliamo calmare nostro figlio e andare da lui per cercare di calmarlo durante i capricci. Questo non è efficace con gli scoppi d'ira, soprattutto se lo fanno per attirare l'attenzione.

Anche se può sembrare controintuitivo, fai ogni sforzo per evitare di calmare il bambino. Se lo stanno facendo per attirare l'attenzione, allora stai ricompensando i capricci dando loro attenzione. Comunica al bambino che un capriccio attirerà la tua attenzione.

Risolvi il problema dell'attenzione dopo i capricci trascorrendo del tempo di qualità con tuo figlio. Tuttavia, non prestare loro attenzione, anche cercando semplicemente di calmarli, durante i capricci o stai rinforzando il cattivo comportamento.

Avvisali in anticipo

Ho anche imparato a essere proattivo in situazioni in cui in precedenza si erano verificati capricci. Ho iniziato a dare a mia figlia un avvertimento di cinque minuti al parco giochi. Le era stato detto ad ogni visita al parco giochi quando le rimanevano cinque minuti per giocare e che saremmo partiti immediatamente se si fosse lamentata o avesse fatto i capricci.

Questo era un avvertimento che davo molto chiaramente ogni volta che andavamo in un parco giochi. L'ho sempre detto con tono fermo ma gentile "Hai altri cinque minuti per giocare e poi dobbiamo andarcene, se ti lamenti o fai i capricci, allora dobbiamo andarcene immediatamente." Ha funzionato straordinariamente bene!

Far sapere loro cosa ci si aspetta è ciò che vogliono i bambini.

Tienili al sicuro

Se il bambino è un pericolo per se stesso o per gli altri, ad esempio perché lancia giocattoli attraverso la stanza durante i suoi scoppi d'ira, allontanalo fisicamente e portalo in un luogo sicuro e tranquillo affinché si calmi.

/ p>

Alcuni bambini devono essere tenuti in braccio in modo che non si facciano del male. Tenerli delicatamente, ma con fermezza, perché si stanno colpendo, tirandosi i capelli o sbattendo il corpo contro i muri, è importante farlo immediatamente quando vedi che si verifica un autolesionismo.

Tienili e di 'loro che li rilascerai quando si saranno calmati. Dillo dolcemente e con empatia mentre tieni le persone abbastanza saldamente in modo che non possano danneggiare se stesse o gli altri.

Non è necessario essere aggressivi o spremere il bambino in questo processo. Agisci con calma, ma con l'intenzione di cessare immediatamente la loro attività dannosa.

Dopo i capricci

Riconosci che il bambino ha obbedito ponendo fine ai suoi capricci. Dare un elogio come "Sono contento che ti sia calmato" aiuterà a rafforzare la cessazione del cattivo comportamento.

Non ricompensare i loro capricci è fondamentale in questo processo. Se ti arrendi e dai loro ciò che vogliono e poi smettono di fare i capricci, li stai quindi lodando quando non meritano la lode perché hai dato ciò che volevano. In questo modo, stai sconfiggendo te stesso.

Non dare loro ciò per cui stanno lanciando il tantum. Ad esempio, se è perché vogliono un certo giocattolo e un altro bambino ha quel giocattolo, allora non dare loro il giocattolo a causa dei capricci.

Lodali per aver fermato i capricci una volta che si sono calmati. Se finiscono con i loro capricci e non hai ceduto a ciò che stavano chiedendo, lodali per essersi calmati.

Ad esempio, se si sono completamente calmati e l'altro bambino ha finito con quel giocattolo, allora puoi darlo al bambino quando si sarà completamente calmato. Invitali a esercitarsi a chiedere il giocattolo in modo gentile. Fai sapere loro che possono giocare con il giocattolo perché hanno chiesto gentilmente, non stanno facendo i capricci e perché si sono completamente calmati.

Ottieni assistenza professionale se necessario

Se ritieni che i capricci di tuo figlio siano eccessivi o hai difficoltà a gestirli, parla con il pediatra di tuo figlio. Potrebbero essere in grado di guidarti.

Ci sono anche ragioni mediche che possono indurre un bambino a fare i capricci più spesso. Ad esempio, potrebbero avere problemi di linguaggio e sono frustrati per non poter comunicare con le parole ciò che vogliono esprimere. Questa frustrazione può trasformarsi in capricci.

Il dolore cronico o una condizione medica sottostante possono causare al bambino angoscia e disagio che possono anche portare a scoppi d'ira.

Se ritieni che i capricci d'ira siano al di là della tua capacità di gestire come genitore, o ritieni che ci possa essere qualche altra ragione per i continui capricci, parla con il pediatra di tuo figlio.

Suggerimenti per evitare i capricci

Ci sono alcuni metodi genitoriali pratici che i genitori e gli assistenti possono utilizzare che aiuteranno a ridurre il verificarsi di scoppi d'ira nei bambini. Questi suggerimenti potrebbero non eliminare completamente gli scoppi d'ira, ma possono aiutare a ridurli al minimo.

Dare scelte: il modello dell'amore e della logica

I metodi genitoriali amore e logica [1] sono d'oro. In questo metodo di genitorialità, viene insegnato che i genitori dovrebbero dare ai loro figli delle scelte ogni giorno, per tutto il giorno.

Consentire al bambino di fare delle scelte gli dà un senso di controllo. Ad esempio, consentire una decisione su quale libro leggere prima di andare a letto in cui il genitore offre due scelte che non gli dispiace leggere. Un altro esempio è offrire loro due opzioni di outfit da indossare la mattina.

Il genitore sceglie due opzioni che sono entrambe accettabili e consente al bambino di prendere la decisione finale su quale vestito vuole indossare. Questo processo decisionale aiuta il bambino a sentire di avere un certo controllo sulla propria vita.

Quando ai bambini viene detto dove andare, cosa fare e come farlo, con poca o nessuna flessibilità agiranno. Quella recitazione spesso si presenta sotto forma di capricci con i bambini piccoli. Sono in una fase in cui imparare a essere indipendenti fa parte del loro sviluppo. Se la loro indipendenza è completamente distrutta perché non sono autorizzati a prendere decisioni, allora agiranno.

Crea opportunità per il processo decisionale

Come genitori e tutori, possiamo creare opportunità per prendere decisioni durante tutto il giorno. Presentando le opzioni, tutte accettabili per il genitore, il bambino si sente autorizzato e ha un senso di indipendenza che è naturale nella sua fase di sviluppo.

Se hai capricci ogni giorno e hai un ambiente domestico controllato, ma non riesci a individuare il problema, prova a dare più scelte a tuo figlio. Non possono dirti che vogliono delle scelte e stanno lavorando per sviluppare la loro indipendenza.

Dal punto di vista dello sviluppo i bambini cercano di diventare piccoli umani più indipendenti durante la fase del bambino e offrire loro delle scelte aiuta a facilitare quel bisogno di indipendenza.

Provare le scelte li aiuterà a sentire di avere un certo controllo sulla propria vita e sulle proprie attività. Tuttavia, se le scelte portano a capricci perché non gli piacciono le opzioni presentate, fai sapere loro che quelle sono le opzioni e se non hanno scelto, dovrai scegliere per loro.

Segui e fai la scelta per loro, se continuano a fare i capricci. Non ricompensare il loro cattivo comportamento consentendo una scelta. Togli la scelta in quella circostanza e momento a causa dei capricci.

Quando arriva il momento di offrire una decisione più tardi nel corso della giornata, magari per esempio, offrendo loro del succo o dell'acqua con il loro pranzo, ricorda loro che se fanno i capricci, allora prendi la decisione per loro.

Sii calmo e coerente

Sii coerente nella tua genitorialità. Quando un giorno ti arrendi ai capricci, ad esempio, dando loro la barretta di cioccolato alla cassa per farli smettere di piangere e la prossima volta che gli urli contro, stai confondendo tuo figlio.

Rimanendo calmo, dicendo loro cosa ci si aspetta e seguendo ogni volta che sono sull'orlo di uno scoppio d'ira o di uno scoppio d'ira, aiuti a eliminare gli scoppi d'ira.

Ignora costantemente i capricci finché non si sono fermati. Non arrenderti. Mantieni la calma e non urlare o alzare la voce. Peggiora le cose quando ti riscaldi nel bel mezzo dei loro capricci. Contare fino a dieci o cento se necessario.

Se devi allontanare il bambino dalla situazione, fallo con calma e senza rimproverarlo. Non prestare attenzione ai capricci d'ira, a parte lodarli quando si calmano da soli.

Ignora il vero scoppio d'ira mentre sta accadendo. Questo non significa lasciarli soli. Non vuoi che facciano del male a se stessi o agli altri, quindi stai vicino, ma agisci per nulla turbato dai loro capricci.

Distrazioni

Tuo figlio potrebbe avere alcuni fattori scatenanti. Potresti già essere pienamente consapevole di cosa sono. Potrebbe essere lasciare il parco giochi, superare la sezione dei giocattoli mentre fai la spesa o portare via oggetti che non sono sicuri per il tuo bambino con cui giocare.

Qualunque sia il fattore scatenante, puoi distrarre tuo figlio in modo creativo ed evitare così i capricci. Devi ricordare che questa fase di collera d'ira è proprio quella ... una fase. Devi superare la fase, ma questo non significa che non puoi cercare di evitare i capricci usando un po 'di creatività.

Se sai che il retro del negozio dove si trovano i giocattoli ti farà venire i capricci, evita quella sezione del negozio. Se sai che a tuo figlio piace giocare con il tuo telefono e non vuoi che giochi con il tuo telefono, ma portarlo via fa venire i capricci, allora diventa creativo.

Preparati con un oggetto o un giocattolo diverso per distrarre tuo figlio. Tieni questo giocattolo nella tua borsa o in macchina, in modo da mantenere il bambino contento, evitare il tantum e senza sacrificare il tuo telefono. Forse hai un vecchio telefono a conchiglia in un cassetto della spazzatura. La prossima volta che sei fuori a fare commissioni e il tuo bambino cerca di prendere il telefono nella borsa, che è nel carrello accanto a lui, rimuovi semplicemente la borsa e dagli il vecchio telefono a conchiglia.

Se lanciano il telefono perché non è quello che volevano, mettilo via e dì "Mi dispiace che non lo volessi, ora non avrai niente con cui giocare". Insegna loro che il loro cattivo comportamento non darà loro ciò che vogliono. Prova il telefono cellulare un'altra volta (in un secondo momento e in circostanze diverse) e ricorda loro che non hanno il tuo telefono ma possono avere questo telefono, che ora è loro.

Comportati con entusiasmo per il telefono che stai dando loro, ma allo stesso tempo fai sapere loro che se lo lanciano, lo metterai via nella tua borsa come hai fatto l'ultima volta.

Sii creativo riguardo alle distrazioni. Potrebbero non funzionare tutti, ma almeno hai provato qualcosa di diverso. Quando trovi qualcosa che funziona, ad esempio, canti una piccola canzone per distrarre il tuo bambino quando devi portare via qualcosa con cui non dovrebbero giocare, come una prolunga o il cibo per cani, poi continua a farlo. < / p>

Quando trovi una distrazione che funziona, continua a usarla finché non funziona più e poi prova qualcosa di nuovo.

Assicurati che dormano e mangino a sufficienza

I bambini tendono a recitare quando sono affamati o stanchi. Se il tuo bambino non dorme abbastanza di notte, sarà incline a temperare i capricci. Se tuo figlio ha i capricci e ti rendi conto che ha un disperato bisogno di un pisolino, quando si sarà calmato portalo a casa e mettilo a letto per un sonnellino.

I bambini piccoli sono molto reattivi quando non hanno dormito abbastanza o hanno fame. I bambini piccoli non sono dotati delle capacità per esprimere come si sentono. Quando sono stanchi o affamati, li fa arrabbiare, ma la maggior parte delle volte non sono in grado di esprimere che sono stanchi o affamati, invece qualsiasi cosa può farli scoppiare in uno scatto d'ira.

Mantenere i bambini in un buon programma di sonno e alimentarli ogni due ore, ovvero pasti con spuntini sani tra i pasti, aiuterà a ridurre al minimo gli scoppi d'ira che si verificano perché sono stanchi o affamati.

Prestare attenzione attraverso il tempo di qualità

Alcuni scoppi d'ira si verificano perché il bambino desidera attenzioni. Sarebbe bello se il tuo bambino potesse avvicinarsi a te e dire "Ho bisogno di un po 'di attenzione da parte tua, mi sento distante da te, quindi ho bisogno che tu trascorra un po' di tempo con me oggi". I bambini piccoli non diranno molto, semmai. Invece, recitano.

Gli scoppi d'ira sono spesso il modo più semplice e veloce per attirare l'attenzione degli adulti. Puoi aiutare a evitare che ciò accada trascorrendo del tempo con il tuo bambino.

Sali a terra e gioca con i loro giocattoli accanto a loro. Leggili libri prima di coricarsi. Dagli abbracci molte volte al giorno e fagli sapere che sono un bravo ragazzo o una brava ragazza e che li ami molto.

Queste piccole azioni durante la giornata aiutano tuo figlio a sapere che le noti. Sono quei momenti di tempo e attenzione puntuali e di qualità che mantengono soddisfatto il loro bisogno di attenzione.

Lodate i comportamenti positivi

Se non elogi i comportamenti positivi, potresti ritrovarti con un bambino che recita e fa i capricci in modo che possa ottenere una reazione e attenzione da te.