Una semplice guida alla consapevolezza per principianti

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

"Il miracolo non è camminare sull'acqua. Il miracolo è camminare sulla terra verde, dimorare profondamente nel momento presente e sentirsi veramente vivi. "

Thich Nhat Hanh

La tua mente sembra mai che non si spegnerà? I pensieri girano intorno e intorno nella tua testa come una giostra fuori controllo. E più cerchi di fermarli, più velocemente sembrano andare. Tutto quello che vuoi è un po 'di pace interiore.

I nostri cuori hanno la tendenza a guidarci verso le cose di cui abbiamo bisogno. Quindi potresti aver già letto della consapevolezza e della sua capacità di ridurre lo stress e creare più pace. O forse un amico ha cantato le sue lodi. Potresti anche aver visto un poster nello studio del medico. Sembra qualcosa che potresti desiderare. No, sembra qualcosa di cui hai bisogno. Ma, il solito suggerimento di "sedersi e osservare il respiro per 30 minuti" è fonte di confusione nella migliore delle ipotesi. E così giochi con l'idea per un po ', non sai da dove cominciare. O forse l'hai persino provato una o due volte, solo per arrenderti per la frustrazione, mentre la tua mente scimmiesca chiacchiera più forte che mai.

Se pensi di non essere il "tipo di consapevolezza", ti arrendi troppo presto. C'è un modo molto più semplice e facile per essere consapevoli. E ti prometto che funzionerà altrettanto bene.

Lo so perché ci sono stato.

Alcuni anni fa stavo attraversando un periodo particolarmente difficile e triste. Trascorrevo molto tempo nella mia testa e anche quando volevo staccare la spina, non potevo. Alla fine della giornata, il mio corpo sarebbe stato esausto ma il mio cervello continuava a ronzare. A volte mi sentivo come se stessi impazzendo. Cercavo disperatamente un modo e ho iniziato a leggere molto sulla meditazione. Ho anche preso alcune lezioni. Ma per qualche motivo non sono riuscito a farlo funzionare. È stato troppo difficile. Ci è voluto troppo tempo. Quindi ho rinunciato.

Poi, nel 2009, ho seguito un corso chiamato "Consapevolezza: una forma più semplice di meditazione" come parte della mia formazione in psichiatria, dove mi è stato presentato un nuovo modo di vivere consapevolmente - un modo più semplice, un modo che effettivamente ha funzionato per me. E funzionerà anche per te. Per essere in grado di utilizzare bene questo nuovo metodo, dobbiamo prima capire cosa sia realmente la consapevolezza.

Allora, cos'è la consapevolezza?

Jon Kabt-Zinn, un esperto di fama mondiale in questo argomento, lo definisce come "Prestare attenzione in un modo particolare: apposta, nel momento presente e senza giudizio".

Amo questa definizione, perché ci aiuta a capire che la tua attenzione, o consapevolezza, è l'ingrediente cruciale della Mindfulness. Deve essere intenzionale, nel senso che non lo lasci al caso; porti consapevolmente la tua consapevolezza a riposare su qualcosa. Qualunque cosa tu scelga di essere consapevole va bene, fintanto che sta accadendo nel momento presente. Quando la mente vaga (come invariabilmente, perché è quello che fanno le menti), la riporti dolcemente al tuo attuale centro di consapevolezza.

Jon Kabt Zinn ci ricorda anche di non giudicare con la nostra consapevolezza, il che significa che non esiste un modo perfetto per farlo, nessuno "standard" con cui giudicare te stesso. Quindi, non arrabbiarti o deludere quando la tua mente vaga. Tutto quello che devi fare è riportarlo indietro delicatamente e ripetutamente. Nella consapevolezza tradizionale, ci viene insegnato a fare tutto questo stando seduti con gli occhi chiusi, osservando il respiro. Questo è difficile da fare, soprattutto come principianti, perché mentre stai seduto osservando il tuo respiro, i pensieri spesso sembrano diventare più forti. Inoltre, una volta terminato, devi ancora tornare alla vita reale.

Ecco quindi il modo più facile e più semplice: invece di sederti in silenzio osservando il tuo respiro con gli occhi chiusi, impara semplicemente come svolgere consapevolmente le tue attività quotidiane di routine.

Lasciami spiegare. Nonostante i nostri fuorvianti aggiornamenti di Facebook, la maggior parte di noi ha una vita quotidiana normale, un po 'noiosa, piena di attività banali come guidare, lavare i piatti, cucinare un pasto o fare la doccia, giusto? Ebbene, che ne dici di imparare a svolgere queste attività quotidiane in modo consapevole?

Alcuni vantaggi di questo metodo:

Pensiamo al motivo per cui questo potrebbe essere migliore del solito, soprattutto per i principianti.

• Poiché queste attività sono già una parte essenziale della tua giornata, non è necessario trovare un momento separato per praticare la consapevolezza. • Puoi iniziare con piccole attività da tre a cinque minuti, come lavarti i denti. • Puoi farlo anche se l'ambiente intorno a te è rumoroso o occupato. • Puoi cambiare la tua consapevolezza per eventuali interruzioni urgenti e tornare facilmente alla modalità consapevolezza. • Puoi farlo al lavoro. • Può essere usata come una rapida strategia di gestione dello stress, perché vedrai la tua ansia ridursi quasi immediatamente. • E tanti altri ancora.

Allora, come puoi addestrare la tua mente scimmia in questo nuovo modo di relazionarsi alle attività quotidiane?

Esercitarsi nella vita reale:

Immagina di lavare i piatti. Potresti iniziare cercando di farlo consapevolmente per soli 5 minuti. Ecco come:

• Inizia portando consapevolezza ai tuoi sensi: come si sente il sapone sulla tua pelle, che odore ha (piuttosto che descriverlo o pensarci, divertiti ad annusarlo), che forma è il piatto che stai tenendo in mano , come si sente il panno quando si sposta sul piatto, che suono fa l'acqua in questo momento e così via. • Notate come usiamo i nostri sensi per aiutarci a tenerci consapevoli di questo momento. • Puoi anche usare il tuo corpo in questo modo: portando la tua consapevolezza a riposare sulla sensazione delle tue mani che si muovono mentre ti lavi, la sensazione del pavimento contro i tuoi piedi, la sensazione delle tue articolazioni che si muovono, ecc. • Ogni volta che la tua mente vaga, notalo e dolcemente, senza giudizio, riportalo ai tuoi sensi. • Fallo solo per pochi minuti alla volta, ma in quei pochi minuti cerca di essere completamente assorbito dalla tua consapevolezza di quel momento.

Qualunque sia l'attività, e per quanto "noiosa" possa sembrare, quando riempi la tua consapevolezza in questo modo, la tua mente non avrà spazio per rimuginare. Piuttosto, ti sentirai pienamente vivo e presente. Non sono certamente uno yogi, ma con la pratica costante ho trovato più facile includere questo tipo di consapevolezza in sempre più attività quotidiane.