Una trappola in cui le persone di successo cadranno e diventeranno immediatamente dei perdenti

Fondatore e CEO di Lifehack Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

A volte le persone mi chiedono "qual è il tratto più pericoloso della leadership". Penso che spesso si aspettino risposte come "Corrono rischi gravi" o "l'incapacità di adattarsi" e sì, questi sono tratti pericolosi. Ma non sono quello che dico, invece, per me, i tratti peggiori che un leader può avere sono: gravi dubbi su se stessi o il contrario, arroganza.

Essenzialmente, pensare che tutto ciò che ti accade dipende da altre persone perché o sei troppo sicuro di te stesso (e quindi sei cieco di fronte a qualsiasi problema), o non abbastanza sicuro (e quindi vedi problemi dove non ce ne sono).

/ p>

Hubris può far cadere chiunque vittima della più grande trappola sulla strada del successo. Può accecare qualcuno di fronte a uno qualsiasi dei suoi difetti, o difetti nella sua azienda o idea. Una persona con arroganza crederà che tutti i problemi che deve affrontare dipendono solo dagli altri e mai da se stessi. Questa mancanza di consapevolezza può far cadere anche gli imperi più forti.

La trappola della hubris

Pensa ad Alessandro Magno, considerato da molti uno dei più grandi comandanti della storia. Prima di raggiungere i trent'anni aveva conquistato la maggior parte del mondo conosciuto, dalla Grecia all'India. Non ha mai perso una battaglia. Tuttavia i suoi successi lo resero arrogante e sospettoso degli altri. Ha smesso di ascoltare i suoi consiglieri e le richieste delle sue truppe.

A un certo punto, dopo aver spinto i suoi uomini senza sosta per dieci anni, hanno chiesto che tornassero a casa. Poiché si rifiutava di considerare i bisogni dei suoi uomini, il suo impero in espansione si arrestò improvvisamente da qualche parte nel deserto. La sua arroganza era così grave che spesso si rifiutava di delegare responsabilità ad altri, così quando morì non nominò un successore. A causa di ciò, il suo impero è crollato.

Innumerevoli persone nel corso della storia hanno aspirato ad essere come Alexander, ma considero la sua storia un avvertimento.

Segni di caduta nella trappola

Hubris non è sempre ovvio. Dopotutto, l'arroganza, nei momenti in cui le cose stanno andando bene, può essere scambiata per pura fiducia in se stessi (che a differenza dell'arroganza può essere positiva). Tuttavia, l'arroganza diventa chiara quando le cose iniziano ad andare storte.

Ho fatto del mio meglio, ma loro non l'hanno fatto.

Immagina di essere il manager di un'azienda di successo. Un giorno, alcuni dipendenti estremamente qualificati e performanti decidono di lasciare la tua azienda. Cosa faresti?

La persona arrogante si convincerà che i bravi dipendenti sono quelli con il problema, penserebbero che l'azienda starà meglio senza di loro e come tale svilupperà un atteggiamento ancora più arrogante e indifferente. Questo a sua volta significherà che sempre più dipendenti lasceranno.

I pericoli della hubris non sono solo un problema negli affari o nella leadership. In effetti, immagina di essere uscito con un amico a causa di qualcosa di cattivo o crudele che hanno detto. Se fossero arroganti, ti darebbero solo la colpa delle conseguenze e, di conseguenza, non cambieranno mai.

Non posso fare nulla per fermarlo.

Se un'azienda sta andando in discesa, queste persone crederanno che non c'è nulla che possano fare al riguardo. Proveranno a normalizzare il problema, dicendo che è un fenomeno comune o è qualcosa di imprevedibile e incontrollabile. Ad esempio, potrebbero incolpare la caduta di un mercato in generale, le severe competizioni di questi giorni o il calo del tenore di vita complessivo.

Altri sono solo più fortunati.

Queste persone potrebbero pensare che le persone di maggior successo siano intrinsecamente più "fortunate" di loro, e quindi non perdono tempo a considerare cosa le ha rese così tanto successo in primo luogo. In questo modo, perdono ogni possibilità di miglioramento personale e diminuiscono effettivamente le possibilità di successo futuro. Diventa una profezia che si autoavvera

Pensa a Mark Zuckerberg, quando Facebook ebbe inizialmente successo, molte persone pensarono che fosse un colpo di fortuna, una tendenza che sarebbe svanita dopo un paio di mesi. Ora, anni dopo, Facebook domina completamente i social media online e ha rivoluzionato a tutti gli effetti il ​​modo in cui comunichiamo online.

Gli altri hanno più talento.

Potrebbero anche pensare che gli altri abbiano semplicemente più talento di loro. Potrebbero indicare qualcuno come JK Rowling e dire "Vorrei poter essere così, ma semplicemente non sono abbastanza bravo" Questo è il dubbio su se stesso al suo peggio.

Sebbene JK Rowling ora sia senza dubbio la scrittrice più popolare e di successo al mondo, una volta era una genitrice single al verde che cercava di ottenere un contratto per un libro. I libri di Harry Potter sono stati rifiutati da molti editori. Il suo successo non è venuto da un talento incredibile e unico, ma perché ha avuto un'idea fantastica e ha perseverato con essa.

Non ho molto capitale per fare quello che voglio.

Potrebbero anche pensare di non avere denaro e risorse illimitate come fanno gli altri, quindi è difficile trovare soluzioni creative, investire in un potenziale progetto, espandere il mercato o entrare in contatto con persone influenti.

/ p>

In definitiva, se una persona guarda solo a forze esterne per il proprio successo o insuccesso. Quindi smettono di esaminare le cause alla radice di eventuali problemi e quindi non hanno alcuna possibilità di sbarazzarsi di questi problemi. Se questi problemi non vengono affrontati, possono solo peggiorare.

Uscire dalla trappola

C'è solo una persona che ti controlla e le cose che ti accadono, e quella persona sei tu. Certo, a chiunque possono capitare cose brutte. Ma credo che l'effetto di queste cose cattive sia direttamente proporzionale alla tua reazione a loro e ai tuoi pensieri. Se vedi le battute d'arresto come opportunità, diventa estremamente difficile per te essere sopraffatto.

Guarda cosa hai e sfruttalo al meglio

Qualcosa che oggi potrebbe essere un problema, potrebbe essere un vantaggio domani, tutto dipende dalla prospettiva. Credo che ogni problema abbia una soluzione, ma nessuna soluzione potrà mai arrivare se qualcuno si arrende pensando di essere impotente.