L'abuso verbale è molto più distruttivo di quanto pensi. Non trascurarlo

scrittore, artista e blogger Leggi il profilo completo

  • Condividi
  • Blocca
  • Tweet
  • Condividi
  • Email

Potresti aver sentito commenti denigratori rivolti a qualcuno, o forse anche a te stesso: negli spogliatoi delle ragazze, sull'autobus, al lavoro, ma quando qualcuno li affronta regolarmente, incrina la loro autostima ed erode la loro fiducia in se stessi. Si sentono feriti, soli e forse anche spaventati.

L'abuso verbale è "l'uso eccessivo di un linguaggio (negativo) per minare la dignità e la sicurezza di qualcuno attraverso insulti o umiliazioni in modo improvviso o ripetuto". [1] Non migliora dopo un po 'di tempo, solo peggiora.

Secondo le statistiche, 1 donna universitaria su 5 ha subito abusi verbali da parte di un partner [2].

Il primo attacco verbale ti prenderà alla sprovvista. Potresti anche pensare di aver sentito male, che stessero scherzando o, più che probabilmente, li abbiano fraintesi. Ma poi potresti notare questi incidenti sempre di più.

Forme comuni di abuso verbale

  • Chiamata per nome
  • Osservazioni grossolane
  • Put-down
  • Sarcasmo e derisione
  • Ostilità
  • Minacce
  • Diffondere voci
  • Urla e urla

Forme di abuso verbale meno conosciute

Queste forme meno conosciute di abuso verbale spesso vengono trascurate, poiché si verificano nelle relazioni e spesso in privato. [3]

Blocco e deviazione

Tenti di avere una conversazione con il tuo partner e lui cambia marcia a metà conversazione e reindirizza l'argomento lontano da ciò che intendevi. Altre volte si rifiutano di discutere l'argomento a bruciapelo.

Incolpare

Tutto quello che va storto sembra essere colpa tua. Non riescono a trovare il loro portafoglio, devi averlo spostato (non l'hai fatto). Hanno dimenticato l'appuntamento dal dentista, è colpa tua se non glielo hai ricordato. Non importa quale sia il problema, potrebbero colpirti e dirti comunque che è colpa tua! Rifiutano di assumersi la responsabilità.

Negazione

Negano tutto. No, non hanno mangiato quell'ultimo pezzo di torta. No, non hanno una relazione. Potresti persino sorprenderli a fare qualcosa e tuttavia lo negheranno ancora.

Criticare

Ti fanno sapere che tutto ciò che fai nella vita è sbagliato. La tua cucina è tutta sbagliata. La tua scelta nell'abbigliamento è atroce. Ti chiedi come hai fatto a sopravvivere a tutti questi anni facendo scelte così sbagliate! Non sei tu, sono loro. Non sarai mai all'altezza dei loro standard immaginari, nessuno potrebbe.

Ti trattano come un servo

Si aspettano che abbandoni quello che stai facendo e ti prendi cura dei loro bisogni, ora, come se fossero la persona più importante del mondo e tu il loro umile servitore. Pensano che il tuo lavoro dovrebbe essere messo da parte quando sono in giro. Credono di essere il re del castello e ti faranno sentire infelice se non ti piegherai ai loro desideri.

Minare

Hai sogni e obiettivi e loro hanno deciso di farli crollare sotto di te. Se pianifichi un fine settimana fuori, improvvisamente hanno una riunione importante che è arrivata in ufficio e hanno bisogno dell'auto. Qualsiasi luce splendente verso una tua vita libera, daranno la caccia e spegneranno. Non vogliono che tu sia libero o insegua i tuoi sogni, perché non vogliono perdere il loro potere su di te.

Dicendoti che sei pazzo

Sai cos'è successo l'altra notte, ma cambiano lo scenario per adattarlo a loro e ti dicono che stai per impazzire. Sembra assurdo che tu possa persino cascarci, ma quando succede ancora e ancora, ti condizionano o ti fanno il lavaggio del cervello. Alla fine inizierai a dubitare di te stesso e della tua prospettiva. Potresti persino credere di essere pazzo. Non lo sei.

Farti sentire come se fossi con un Jekyll-Hyde

Un momento sono affascinanti e adorabili e un attimo dopo sono un incredibile mostro terrificante. Vivi una vita stressante intorno a loro perché non sei mai sicuro di quale versione dovrai affrontare. Ti muovi in ​​punta di piedi attorno a determinati argomenti scatenanti solo per evitare che il signor Hyde si alzi in piedi.

Le influenze negative dell'abuso verbale

L'abuso verbale ha un prezzo sulle vittime mentalmente e fisicamente [4].

L'abuso verbale ti colpisce mentalmente

  • Depressione
  • Bassa autostima
  • Problemi di memoria
  • PTSD (sindrome da stress post traumatico)
  • Disturbi alimentari
  • Problemi di sonno
  • Abuso di alcol e droghe
  • Auto-mutilazione
  • Suicidio
  • Diventare tu stesso un violentatore

L'abuso verbale ti colpisce fisicamente

  • Dolore cronico
  • Emicranie e frequenti mal di testa
  • Indigestione
  • Problemi gastrici
  • Condizioni cardiache legate allo stress

Perché gli autori di abusi agiscono in questo modo

L'abuso verbale ruba vite. Come può qualcuno scegliere di tormentare e manipolare un altro essere umano? [5] Molti autori di abusi sono noti per essere personaggi affascinanti e potenti in pubblico, alcuni addirittura pilastri delle loro comunità. Ma le loro vittime testimoniano in privato la loro controparte. Quali sono le ragioni che causano i loro abusi?

Potenza e controllo

Sentono il bisogno di avere il controllo e, piegandoti alla loro volontà, hanno potere su di te. Tutto il resto della loro vita potrebbe andare in tilt, ma se sei intrappolato sotto il loro incantesimo, hanno il controllo su qualcosa.

Bassa autostima personale

I maltrattatori spesso soffrono di una bassa autostima. Invece di cercare di aumentare la propria autostima, scelgono di portare tutti gli altri al loro livello e spingerli giù.

Disturbi della personalità

Alcuni molestatori soffrono di disturbi psicologici, come narcisismo o psicosi. Possono anche soffrire di danni cerebrali. Mostrano poca o nessuna empatia. Ai loro occhi non sei una persona. Sei un oggetto, il loro possesso, da manipolare e utilizzare.

Hanno subito abusi o sono cresciuti assistendo ad abusi nella loro famiglia

Alcuni molestatori sono stati vittime di abusi da bambini o hanno assistito a una relazione violenta in gioventù. Se non fossero a conoscenza di relazioni sane, potrebbero persino credere erroneamente che sia così che funzionano le dinamiche nelle relazioni.

La psicologia che induce le vittime a rimanere in una relazione violenta

Un molestatore verbale ti vede come il suo bersaglio [6]. Non si fermeranno. La soluzione è trasparente per qualcuno che guarda dall'esterno della relazione, ma quando sei intrappolato dentro, preso e manipolato dal tuo aggressore, può essere difficile vedere o persino pensare chiaramente.

Alcune relazioni abusive sono tagliate e secche fin dall'inizio, ma altre possono attraversare cicli di buoni e cattivi che confondono la vittima facendogli pensare che ogni incidente sia una situazione una tantum [7].

Anche la vittima può temere ripercussioni nel lasciare l'aggressore: violenza fisica, stalking, rapimento dei figli e persino omicidio [8].

Il ciclo degli abusi

La tua relazione inizia bene, poi accade un "incidente". L'aggressore potrebbe sentirsi male e persino scusarsi profusamente e tornerete entrambi come prima.

Tuttavia, si verifica il prossimo incidente o la serie di incidenti. Successivamente, ci sono altre scuse, forse fiori questa volta. Allora tutto va bene fino al prossimo episodio di abuso.

Puoi perdonare e dimenticare, ma così facendo accetti il ​​loro comportamento deplorevole e ti condiziona anche a tollerarlo. Questo diventa un circolo vizioso che si intensifica. Inizi a chiederti se è qualcosa che hai fatto o dici a te stesso che deve essere correlato all'alcol o alla droga. Alla fine quegli episodi diventano più frequenti con momenti meno felici nel mezzo.

Poi un giorno ti svegli e ti ritrovi intrappolato in una situazione da incubo, senza fiducia in te stesso, mettendo in discussione la tua sanità mentale e chiedendoti come diavolo sia successo tutto. Credi di essere veramente solo. Ma non lo sei, non proprio - questo è proprio quello che il tuo aggressore vuole che tu pensi.

Le soluzioni agli abusi verbali

Puoi scegliere di tagliare tutti i legami con il tuo aggressore. Tuttavia, per qualsiasi ragione personale tu abbia, se decidi di restare, ci sono modi per aiutarti ad affrontare gli abusi verbali [9].

Armati di conoscenza

Dare un nome a ciò che stai affrontando può diminuire il potere del tuo aggressore. Quando sai di essere adescato o riconosci l'insensato biasimo per quello che è, sei più in grado di controllare le tue reazioni alla situazione. Leggi online sugli abusi verbali. Armati di conoscenza.

Smetti di reagire alle loro esche

Una volta che smetti di reagire alla loro esca come si aspettano, togli loro il potere (su di te) lontano da loro. Dì quindi di "Smettila". Dai un nome al loro gioco e allontanati dalla situazione.

Instillare i confini

Stabilisci dei limiti nella tua relazione e hai delle conseguenze se vengono superati. Esegui queste conseguenze.